CISP: a Pergusa è trionfo per Matteo Pollini e Lazzaroni

Nel caldo domenicale di Pergusa, il Campionato Italiano Sport Prototipi ha regalato due belle corse, con Matteo Pollini a precedere Danny Molinaro e Giacomo Pollini nella prima, mentre nella seconda è Filippo Lazzaroni a battere quest'ultimo e Andrea Baiguera.

CISP: a Pergusa è trionfo per Matteo Pollini e Lazzaroni

Gara 1 è di Matteo Pollini

Prima vittoria stagionale per Matteo Pollini sul circuito di Pergusa. Il bresciano passa al comando con una manovra temeraria alla prima curva e tiene il comando della gara sino alla bandiera a scacchi.

Fasi di partenza concitate con Fidel Castillo che va in testacoda ed entra in contatto con Zanardini. Entrambi sono subito fuori dai giochi e la safety car deve entrare in pista per consentire il recupero delle Wolf GB08 Thunder ferme alla variante delle Piscine.

Prima dell’ingresso della safety, però, Davide Uboldi e Rocco Mazzola sono subito in lotta per la quarta posizione con Mazzola che riesce a infilare il comasco, ma è costretto a restituire la posizione per un tagli di variante.

La gara resta congelata per diversi minuti e, con 13 minuti sul cronometro, alla ripartenza Uboldi si fa subito insidioso alle spalle di Danny Molinaro, ma non riesce a passare sul calabrese. È, invece, Giuseppe Termine ad avvicinarsi ad Uboldi, passando Rocco Mazzola, ma anche in questo caso le posizioni non cambiano.

Cambiano, invece, quelle per la seconda e la terza piazza con Giacomo Pollini e Danny Molinaro che si scambiano diverse volte le posizioni. Il bresciano alla variante Proserpina ha dei cali di potenza che consentono a Molinaro di prendersi la seconda piazza alle spalle di Matteo Pollini.

Nelle fasi finali di gara un contatto tra Baiguera e Spadaro alla Schumacher consente al pilota di Brixia Horse Power di prendersi la nona posizione con Spadaro che finisce sull’erba ma chiude in top 10 e conquista il secondo posto nella classifica rookie alle spalle di Rocco Mazzola. Sul terzo gradino del podio tra gli esordienti il pilota di casa Alessio Salvaggio, emozionato e felice per il risultato.

Ai piedi del podio Davide Uboldi riesce a recuperare quattro posizioni rispetto allo start, mentre in quinta piazza Giuseppe Termine dimostra grande capacità di adattarsi alla Wolf GB08 Thunder. Progressi continui per Michele Esposito, sesto, davanti a Rocco Mazzola e Filippo Lazzaroni che scatterà dalla pole position in gara 2.

Gara 2: Prima vittoria per Lazzaroni

Alla fine arriva la prima vittoria in carriera per Filippo Lazzaroni. Il diciottenne bresciano resiste agli attacchi nella prima fase di gara, poi allunga e prende spazio su un Giacomo Pollini agguerrito e in rimonta. La safety car, entrata in pista per l’incidente di “Steve Brooks”, congela le posizioni fino all’esposizione della bandiera rossa che assegna la vittoria a Lazzaroni davanti a Pollini e Andrea Baiguera, in un podio tutto bresciano.

Nelle prime fasi di gara Lazzaroni mantiene il comando davanti a Termine, Molinaro, Uboldi e Baiguera con Giancarmine Spadaro subito fuori dai giochi a causa di un problema tecnico.

Termine prova ad impensierire Lazzaroni, ma sbaglia alla variante delle Piscine, finendo nell’erba all’esterno della prima variante. Ne approfittano Molinaro, Uboldi e Baiguera, ma il calabrese, alla Zagaria, finisce in testacoda con Lazzaroni che riesce ad allungare. Giacomo Pollini attacca Baiguera e lo passa insidiando subito Uboldi e passandolo sempre all’ultima variante del circuito siciliano.

Il caldo e la tecnicità del circuito siculo mettono in difficoltà vetture e piloti così Francesco La Mazza, Rocco Mazzola e Giuseppe Termine sono costretti a rientrare ai box mentre Matteo Pollini deve parcheggiare a bordo pista poco prima che Steve Brooks demolisca la sua Wolf GB08 Thunder contro le barriere. La safety car entra in pista per alcune tornate, fino a quando viene esposta la bandiera rossa che consegna la vittoria a Lazzaroni.
Image

Sul podio anche Giacomo Pollini che, grazie al giro più veloce in gara 1, conquista anche il 1° Trofeo Città di Enna, consegnato dal sindaco del capoluogo Maurizio Dipietro. Sul terzo gradino del podio è Andrea Baiguera con Davide Uboldi che si piazza quarto davanti a Michele Esposito, Fidel Castillo e Danny Molinaro che, nonostante il testacoda, riesce ad andare a punti e resta secondo in classifica generale. A chiudere la top 10 sono Mirko Zanardini, Davide Pigozzi e Alessio Salvaggio che conquista anche la vittoria tra i rookie.

La classifica generale vede ancora al comando Giacomo Pollini con 68 punti davanti a Danny Molinaro, staccato di 17 lunghezze e a Matteo Pollini a quota 35. Filippo Lazzaroni si prende il quarto posto con 31 punti, mentre Davide Uboldi insegue a quota 24. Tra gli Under 25 lotta serrata tra Giacomo Pollini (65) e Danny Molinaro (63), mentre Lazzaroni resta più staccato a quota 36.

Nella classifica Rookie balza al comando Alessio Salvaggio con 51 punti, uno in più di Rocco Mazzola.

Prossimo appuntamento con il tricolore Sport Prototipi dal 4 al 6 giugno al Misano World Circuit.

CISP - Pergusa: Gara 1

CISP - Pergusa: Gara 2

condivisioni
commenti
CISP: a Pergusa c'è il rientro di Mirko Zanardini
Articolo precedente

CISP: a Pergusa c'è il rientro di Mirko Zanardini

Prossimo Articolo

CISP: a Misano è dominio assoluto di Danny Molinaro

CISP: a Misano è dominio assoluto di Danny Molinaro
Carica commenti