Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP di Gran Bretagna

F1 | Sainz è attratto dall'Alpine, ma ancora aspetta il top team

Lo spagnolo ringrazia Briatore per le belle parole che Flavio ha riservato a Carlos, ma ora non vuole più parlare del suo futuro finché non avrà deciso. La squadra di Enstone è diventata la prima della sua lista, ma resta aperta una porticina in un top team che non vuole vedersi chiudere...

Podium: Carlos Sainz, Ferrari

Podium: Carlos Sainz, Ferrari

Foto di: Ferrari

Carlos Sainz è entrato in una sorta di silenzio elettorale. “Ho deciso di non parlare più del mio futuro fino a quando non avrò deciso – ha confermato - e al momento opportuno sarete i primi a saperlo”. In realtà qualche strappo alla regola Sainz lo ha fatto, ad iniziare da un commento sulle dichiarazioni molto lusinghiere rilasciare nei suoi confronti da Flavio Briatore.
“Ringrazio Flavio per le belle parole – ha confermato – fa piacere soprattutto perché arrivano da una persona che conosce questo sport. È qui da un po' e credo che abbia visto molti piloti nella sua carriera”.

Flavio Briatore, Executive Advisor di Alpine F1,mentre parla con Christian Horner, Team Principal Red Bull Racing

Flavio Briatore, Executive Advisor di Alpine F1,mentre parla con Christian Horner, Team Principal Red Bull Racing

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

L’ingresso in extremis dell’Alpine nelle trattative che coinvolgono Sainz ha cambiato lo scenario, ora la squadra di Enstone è in cima alla lista nelle mani del management di Carlos. Ma resta in sospeso una domanda: perché Carlos non firma? Cosa lo trattiene dal prendere la decisione finale dopo mesi e mesi di valutazioni?

Mettiamola così: Sainz non sta facendo i capricci. A tenere su un filo molto scomodo è uno spiraglio di luce che proviene da un top-team. Che sia Red Bull, Mercedes o entrambe, c’è ancora qualcosa di non completamente definito che trattiene Carlos dal siglare uno dei contratti (Williams o Alpine) che ha da tempo sul tavolo.

Nel frattempo la stagione di Sainz prosegue non senza qualche controindicazione, visto che proprio un anno fa a Silverstone Carlos sottolineò quanto sia importante per lui conoscere il suo futuro. A distanza di dodici mesi ha preso forma proprio lo scenario che sperava di evitare.
“È una distrazione non da poco dover dedicarsi ad altro – ha spiegato - posso darti qualche dettaglio in più. Dal lunedì al giovedì prima di arrivare in pista passo molto tempo al telefono, incontri con il mio  management e con le squadre con cui parlo. Il tutto per cercare di avere il quadro completo della situazione. È piuttosto stressante, ed è proprio il momento che normalmente dedicherei a staccare la spina e ricaricarmi. Ma è impossibile farlo, la tua mente pensa al futuro e questo non è certamente l’ideale a stagione in corso”.

“Poi giovedì arrivo in pista mi calo totalmente nel weekend di gara, che sia un meeting con gli ingegneri o salire in macchina tutto mi avvolge al 100%. Credo che il fine settimana in Austria dimostri che sono ancora ad un livello molto alto e che mi sento in una delle mie migliori stagioni in Formula 1. Ma non voglio essere ipocrita: credo che ci sia sempre più prestazione quando si è in una situazione stagione piuttosto che in quella in cui sono adesso, l’ho sempre sostenuto”.

Per incoraggiare Carlos c’è stato chi gli ha fatto notare che dodici anni fa Lewis Hamilton si trovava in una situazione simile prima di firmare per la Mercedes. La similitudine è il timing del grande cambiamento sul fronte motoristico che entrerà in vigore nel 2026.
“C’è anche una componente di fortuna – ha ammesso Sainz – ovviamente cerchi di informarti su quello che sta succedendo in ogni squadra e mi sono imposto di non giudicare nel breve periodo. Per prendere una decisione che comporterà i risultati a cui potrò ambire i prossimi anni non mi farò problemi di tempo, ne prenderò tutto quello che sarà necessario”.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Max: “Critiche? Non mi interessano. Ho chiarito con Norris”
Prossimo Articolo F1 | Racing Bulls torna indietro: mix tra novità e pezzi vecchi

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia