Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP d'Olanda

F1 | Williams punta a crescere senza il riciclo di ingegneri

James Vowles, team principal della Williams, ha tracciato una nuova via per cercare di risollevare le sorti del team. Poche assunzioni da altre squadre e tanta fiducia in nuove idee portate da chi arriva da altri campionati.

James Vowles, Williams team principal

La Formula 1 punta spesso all'innovazione, alle ultime tendenze tecnologiche anche per attirare Case e rendere il Circus iridato sempre più appetibile e coinvolgente. Dal punto di vista umano, però, si tratta di un mondo non così aperto, tendente al riciclo delle stesse persone che passano da un ruolo all'altro, da un team all'altro.

La pensa in questo modo James Vowles, nuovo team principal della Williams, arrivato a Grove per far ripartire la squadra britannica dopo gli addii di Jost Capito e François-Xavier Demaison consumatisi al termine del 2022.

Dal suo arrivo, Vowles ha cercato di rendere più solida la struttura di vertice della squadra ingaggiando Pat Fry, ex direttore tecnico di Alpine. Oltre all'esperto ingegnere nativo di Shepperton, a Grove sono arrivate figure professionali da altri campionati. L'obiettivo di Vowles è rinfrescare il team e poco importa che l'esperienza dei nuovi in Formula 1 sia pressoché assente.

"Qui ci sono persone che fanno già parte della nostra organizzazione che provengono dal WEC, dalla Formula 2 e da altri campionati. Gli esempi sono limitati, direi, ma vanno assolutamente fatti", ha dichiarato Vowles a Motorsport.com.

"Ci sono settori dell'aerodinamica che non provengono da un contesto motoristico. Va bene così. Siamo interessati a persone che capiscano le dinamiche di flusso e che sappiano lavorare con questo stile di responsabilizzazione e con una comunicazione aperta e sincera".

"in effetti, credo che in una certa misura si finisca per riciclare [persone] sempre troppo all'interno dello sport".

Pat Fry, Chief Technical Officer di Alpine F1 Team, in conferenza stampa

Pat Fry, Chief Technical Officer di Alpine F1 Team, in conferenza stampa

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Vowles sta tenendo fede alla sua visione. L'arrivo di Frederic Brousseau, ex produttore di motori aeronautici Pratt & Whitney, è solo uno dei tanti esempi.

"C'è un ottimo gruppo di gestione, nonostante alcuni individui non abbiano esperienza nel motorsport. Ma sono sempre convinto che la diversità di pensiero porti ad avere una struttura migliore a livello globale e questo è ciò che abbiamo".

"Quando ci si addentra in materie specialistiche come l'aerodinamica, bisogna fare attenzione a mescolarle con l'aerodinamica della Formula 1. Si tratta di modi di lavorare molto specifici. Ma una miscela delle cose non è una cosa negativa".

L'idea della Williams, da quando è arrivato Vowles, è quella di avere una struttura dirigenziale importante, che possa responsabilizzare tutti i dipendenti dell'azienda. Questo, almeno in parte, ricalca il modus operandi già proposto da Mercedes nel corso dell'ultima decade.

"Dobbiamo crescere ovunque all'interno del team. Credo che questo sia il primo aspetto, quello più importante. Credo fermamente che si possano gettare le basi grazie ad alcuni degli ingegneri più brillanti che esistano in questo paese [l'Inghilterra] e in altri paesi".

"Questa è la base. E' necessario che i dirigenti sappiano come responsabilizzare gli individui e permettere loro di crescere. Quindi bisogna creare strutture valide da entrambi i lati".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Alonso: "Avrei dovuto godermi di più la mia carriera"
Prossimo Articolo F1 | Shwartzman: "Ecco perché sarò utile a Ferrari nelle Libere 1"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia