Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP d'Italia

F1 | Ricciardo, si allontana il rientro: improbabile prima del Qatar

Appare sempre più lontano il ritorno in pista di Daniel Ricciardo dopo la frattura della mano rimediata nel corso del fine settimana del GP d'Olanda. Secondo Christian Horner, molto probabilmente l'australiano sarà costretto a saltare i prossimi due appuntamenti a Singapore e in Giappone, puntando sul rientro in Qatar.

Daniel Ricciardo, AlphaTauri

Daniel Ricciardo ha subito una frattura del metacarpo durante la seconda sessione di prove libere del Gran Premi d’Olanda, il che lo ha costretto non solo a saltare l’appuntamento di Zandvoort, ma anche a doversi sottoporre a un intervenuto chirurgico con il Dott. Mir a Barcellona.

Sin dai primi momenti, il periodo di recupero è sembrato incerto, anche se è apparso immediatamente chiaro che l’australiano avrebbe dovuto saltare quantomeno l’appuntamento di Monza. Secondo quanto spiegato da Chris Horner, il recupero di Ricciardo sta procedendo secondo i piani, ma è quasi certo che sarà costretto a saltare anche i prossimi due appuntamenti, ovvero i Gran Premi di Singapore e del Giappone.

"Certamente a Singapore non credo che sia possibile che sia pronto per quella gara. Penso che sarebbe ottimista pensare per il Giappone", ha detto Horner quando gli è stata chiesta una tempistica per il ritorno di Ricciardo.

Daniel Ricciardo, AlphaTauri AT04

Daniel Ricciardo, AlphaTauri AT04

Photo by: Red Bull Content Pool

"Ma credo che il suo recupero stia andando bene, ovviamente fa fatica a muovere la mano e ora sta facendo riabilitazione. Abbiamo visto che i ritorni affrettati dei motociclisti a volte possono causare più danni, quindi penso che vogliamo solo assicurarci che sia completamente in forma prima che torni in macchina".

Indubbiamente Singapore rappresenterebbe anche un appuntamento estremamente complicato, date le sue numerose curve a 90°C o i tornantini che metterebbero in difficoltà l’australiano nell’utilizzo della mano, come era successo a Lance Stroll a inizio anno in Bahrain in determinati punti della pista dovendo portare un tutore.

Per sostituire il pilota di Perth, sia a Zandvoort che a Monza AlphaTauri ha deciso di schierare il proprio pilota di riserva, Liam Lawson, il quale si è ben comportato in entrambi gli appuntamenti senza commettere errori. Per quanto in Italia sia mancato il riferimento di Yuki Tsunoda, costretto al ritiro da un problema tecnico sulla sua vettura prima del via, il neozelandese ha ben figurato chiudendo appena fuori dalla zona punti.

"Penso che oggi abbia fatto un buon lavoro", ha risposto Horner alla domanda di Motorsport.com quando gli è stato chiesto un giudizio sulla prestazione di Lawson.

Liam Lawson in azione a Monza

Liam Lawson in azione a Monza

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

"Non ho seguito la sua gara da vicino. Hanno optato per due soste, che non erano convenzionali per la strategia di oggi. Dovrò quindi dare un'occhiata alle analisi dopo la gara, ma credo che si sia comportato molto bene".

Se la sostituzione a metà del weekend del GP d'Olanda ha rappresentato una sfida enorme per Lawson, data anche la pioggia caduta che ha aggiunto un altro livello di difficoltà, Singapore rischia di essere uno degli appuntamenti più complessi per il pilota dell’AlphaTauri. Tuttavia, il neozelandese è già familiare con la pista di Suzuka avendoci corso in Super Formula: indubbiamente affrontarlo con una vettura di Formula 1 sarà una sfida differente, ma potrà comunque allenarsi al simulatore.

"Penso che sia molto ansioso di essere in macchina a Suzuka, ma vedremo giorno per giorno e vedremo come il recupero e la natura faranno il loro corso", ha aggiunto Horner.

Anche Lawson si è rifiutato di guardare troppo al futuro mentre Ricciardo si riprende dall'infortunio. Quando gli è stato chiesto se fosse entusiasta della prospettiva di correre con una vettura di Formula 1 a Suzuka, il neozelandese ha risposto: "Se, esattamente. Se ne avrò la possibilità. Non ho idea di cosa succederà in questo momento. Quindi, mi preparerò come al solito, ma aspetteremo e vedremo".

 

Leggi anche:

 

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Brutta avventura per Sainz: è stato rapinato a Milano
Prossimo Articolo Video | Report F1: Monza rilancia Ferrari, ma è vera gloria?

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia