Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP di Singapore

F1 | FIA: warning a Marko per le sue parole dette su Perez

Helmut Marko ha ricevuto un warning scritto da parte della FIA per le parole dette nei confronti di Sergio Perez a Servus TV nel corso degli ultimi giorni. "Si deve ricordare di essere un personaggio pubblico del motorsport", ha sottolineato la federazione.

Sergio Perez, Red Bull Racing, con Helmut Marko, consulente Red Bull Racing

Ogni volta che Helmut Marko parla lascia sempre il segno. Sia questo positivo o negativo. Mai parole banali. Considerazioni forti, a volte crude e reali, altre volte discutibili e al limite del buonsenso.

Questa volta il super consulente di Red Bull Racing è andato oltre, tanto da ricevere un warning scritto da parte della Federazione Internazionale dell'Automobile.

Nel corso degli ultimi giorni, Marko si è reso protagonista di considerazioni nei confronti di Sergio Perez - pilota sotto contratto con Red Bull quest'anno e anche per il prossimo - non edificanti.

In un programma di Servus TV, l'austriaco aveva detto: "Sappiamo che [Sergio] ha problemi in qualifica. Ha una forma altalenante. E' un sudamericano e semplicemente non è completamente concentrato come invece è Max [Verstappen] e com'era Sebastian [Vettel]".

Marko ha ricevuto critiche da più parti per questa frase infelice. Tante critiche dal Messico, nazione d'appartenenza di Perez, ma anche da parte di alcuni piloti di Formula 1 quali Lewis Hamilton.

Oggi è arrivata la FIA con un'azione ufficiale, il warning scritto, confermato dalla stessa Federazione a Motorsport.com: "Possiamo confermare che Helmut Marko ha ricevuto un warning scritto e gli sono state ricordate le sue responsabilità come figura pubblica nel motorsport, in linea con il Codice Etico della FIA".

Sergio Perez, Red Bull Racing, con Helmut Marko, consulente Red Bull Racing

Sergio Perez, Red Bull Racing, con Helmut Marko, consulente Red Bull Racing

Photo by: Steven Tee / Motorsport Images

Marko, nella giornata di ieri, ha avuto un colloquio con Perez in cui si è scusato per le parole dette in televisione. Intanto anche Christian Horner, team principal di Red Bull, ha voluto esprimere il suo parere riguardo l'accaduto.

"Marko non è un impiegato di Red Bull Racing. Per prima cosa quei commento non sono stati giusti. Helmut ha riconosciuto rapidamente l'errore e si è scusato in modo pubblico e privato con Perez. Ha parlato direttamente con lui riguardo l'accaduto e penso che nella vita ci sia sempre qualcosa da imparare, anche a 80 anni, e credo che la lezione sia stata imparata":

"Marko non è un impiegato di Red Bull, ecco perché non abbiamo emesso un comunicato stampa sull'accaduto. Fa parte del gruppo Red Bull ad ampio raggio e il Gruppo Red Bull si è scusato per mezzo di Servus TV. Abbiamo parlato e so che è dispiaciuto per quanto detto".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Alonso: "Ferrari fuori portata per noi come a Monza"
Prossimo Articolo F1 | Vasseur: "Il miglior venerdì dell'anno per la Ferrari"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia