Monza, Libere 1: Perez sull'acqua, Vettel si ferma per un problema al cambio

condivisioni
commenti
Monza, Libere 1: Perez sull'acqua, Vettel si ferma per un problema al cambio
Di: Franco Nugnes
31 ago 2018, 11:04

La prima sessione di prove libere del GP d'Italia disputata con pista bagnata ha portato alla ribalta il pilota messicano della Force India davanti a Kimi Raikkonen con la Ferrari. Solo quattro giri per Vettel fermato da una perdita idraulica alla trasmissione.

Sembra una maledizione, ma Monza ormai ha un legame con la pioggia nel week end del GP d'Italia. La prima sessione di prove libere è stata accompagnata da una pista fradicia d'acqua a seguito dell'acquazzone che ha preceduto la sessione di apertura. L'incertezza meteo di domani, potrebbe piovere anche per le qualifiche, ha spinto i team a girare con le gomme intermedie per cominciare a raccogliere dei dati anche sul bagnato, per quanto la gara si dovrebbe disputare sull'asciutto.

Sergio Perez è stato il più veloce con la Force India in 1'34"000 alla conclusione del turno quando alcuni tratti dello Stradale si stavano asciugando. Il messicano è stato l'ultimo a chiudere un giro cronometrato portando la VJM11 in cima alla lista dei tempi, togliendo il primato a Kimi Raikkonen che ha completato ben 28 tornate sulla Ferrari SF71H. Iceman, infatti, si è incaricato di lavorare anche per Sebastian Vettel che ha effettuato solo quattro giri: la Rossa del tedesco si è dovuta fermare dopo appena quattro giri a causa di una perdita idraulica dal cambio.

Il tedesco ha perso la sessione, ma non avrà conseguenze perché la trasmissione utilizzata era una di quelle di scorta che è arrivata alla fine del suo chilometraggio, per cui nel pomeriggio verrà montata quella che poi sarà utilizzata nel corso del weekend senza alcuna penalizzazione.

Il ferrarista è rimasto chiuso nella morsa delle due Force India: dietro a Kimi è spuntato Esteban Ocon capace di 1'34"593 a 43 millesimi dalla Rossa. La pioggia ha messo in evidenza Brandon Hartley con la Toro Rosso: il neozelandese con 1'35"024 si è messo davanti alla Red Bull di Daniel Ricciardo e al compagno Pierre Gasly, mentre Max Verstappen si è fermato alla settima piazza.

L'olandese è stato autore di uno spettacolare traversone alla Parabolica: Max è stato bravo a controllare la RB14 e dopo il testacoda ha ripreso la pista come se niente fosse successo. La Red Bull ha omologato due motori nuovi per Monza: Daniel va in penalità utilizzando il V6 in Spec C, quello più spinto ma poco affidabile, mentre Verstappen dispone della versione Spec B.

La top ten è completata dalle due Renault di Carlos Sainz e Nico Hulkenberg che hanno messo le R.S.18 davanti alla prima Mercedes che è quella di Valtteri Bottas. Il finlandese non ha cercato rischi con la Mercedes W09 completando solo 8 giri, due in più di quelli coperti da Lewis Hamilton.

Charles Leclerc con la Sauber è 12esimo, com Kevin Magnussen 13esimo con la Haas e Fernando Alonso che ha potuto verificare che la ricostruzione della McLaren dopo il botto di Spa è stato fatto a modo. Sulla seconda MCL33 non c'era Vandoorne che ha lasciato il volante a Lando Norris che è stato confermato in FP1 dopo il debutto di Spa: il pupillo di Zak Brown non ha voluto correre rischi chiudendo ultimo nella lista dei tempi con 1'38"282, dietro anche alle due Williams di Sergey Sirotkin e Lance Stroll.

Cla # Pilota Chassis Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 11 Mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 18 1'34.000     221.859
2 7 Finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 28 1'34.550 0.550 0.550 220.569
3 31 France Esteban Ocon  Force India Mercedes 17 1'34.593 0.593 0.043 220.468
4 28 New Zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 17 1'35.024 1.024 0.431 219.468
5 3 Australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 13 1'35.207 1.207 0.183 219.046
6 10 France Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 19 1'35.438 1.438 0.231 218.516
7 33 Netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 10 1'35.665 1.665 0.227 217.998
8 55 Spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 15 1'35.995 1.995 0.330 217.248
9 27 Germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 15 1'36.107 2.107 0.112 216.995
10 77 Finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 8 1'36.238 2.238 0.131 216.700
11 44 United Kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 6 1'36.546 2.546 0.308 216.008
12 16 Monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 10 1'36.648 2.648 0.102 215.780
13 20 Denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 13 1'37.066 3.066 0.418 214.851
14 14 Spain Fernando Alonso  McLaren Renault 14 1'37.426 3.426 0.360 214.057
15 8 France Romain Grosjean  Haas Ferrari 13 1'37.683 3.683 0.257 213.494
16 9 Sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 11 1'37.790 3.790 0.107 213.261
17 5 Germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 4 1'37.867 3.867 0.077 213.093
18 35 Russian Federation Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 10 1'37.929 3.929 0.062 212.958
19 18 Canada Lance Stroll  Williams Mercedes 8 1'38.253 4.253 0.324 212.256
20 47 United Kingdom Lando Norris  McLaren Renault 9 1'38.282 4.282 0.029 212.193
Prossimo articolo Formula 1
Hulkenberg cambia power unit e si unisce a Ricciardo al fondo della griglia di Monza

Articolo precedente

Hulkenberg cambia power unit e si unisce a Ricciardo al fondo della griglia di Monza

Prossimo Articolo

La Formula 1 annuncia il calendario 2019 provvisorio con 21 GP

La Formula 1 annuncia il calendario 2019 provvisorio con 21 GP
Carica commenti