Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Intervista
Formula 1 GP di Gran Bretagna

F1 | Norris: "Non ho preso le decisioni giuste, non ho scuse"

Non è stata la giornata che sperava Lando Norris. Dopo aver preso la testa della corsa con l'arrivo della pioggia, le scelte strategiche non hanno funzionato in casa McLaren, con il britannico che è scivolato al terzo posto. Norris ha rimarcato come lui e il team oggi non abbiano fatto un buon lavoro sbagliando decisioni cruciali.

Lando Norris, McLaren MCL38

Lando Norris, McLaren MCL38

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Se sui primi due gradini del podio si vedono sorrisi, è difficile nascondere la delusione e il rammarico di Lando Norris, partito terzo e giunto nella medesima posizione. Tuttavia, nei 52 giri che hanno diviso lo spegnimento dei semafori dalla bandiera a scacchi ci sono stati errori, scelte strategiche sbagliate e dei rimpianti difficili da digerire.

Già alla partenza, infatti, il britannico aveva perso la posizione su Max Verstappen in curva tre, finendo così in quarta posizione. Il progressivo arrivo delle prime gocce di pioggia ha però dato vita alla sua gara, con un passo inarrivabile per le altre squadre di vertice, che lo ha portato così a conquistare il comando della corsa dopo venti giri.

Poche tornate che hanno cambiato tutto, soprattutto perché vi era grande incertezza su quali fossero le previsioni per i giri successivi, che continuavano a cambiare di passaggio in passaggio, posticipando il momento in cui sarebbe arrivata la pioggia di maggior intensità. Se Verstappen e Carlos Sainz hanno trovato il momento giusto in cui fermarsi, il vantaggio accumulato in precedenza da Norris, così come il fatto che il britannico avesse la precedenza sulla sosta su Oscar Piastri che nel frattempo si era portato a meno di mezzo secondo, ha permesso al numero 4 di uscire nuovamente davanti a tutti dopo il pit per montare l’intermedia.

Lando Norris, McLaren MCL38, Oscar Piastri, McLaren MCL38

Lando Norris, McLaren MCL38, Oscar Piastri, McLaren MCL38

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Dopo una prima parte di stint ben gestita, nel momento in cui la pista ha iniziato ad asciugarsi, alle sue spalle Hamilton ha iniziato ad avvicinarsi, facendo la mossa di anticipare il passaggio alle slick, scenario che ha poi cambiato totalmente le sorti del Gran Premio. A quel punto anche McLaren ha reagito, seppur troppo tardi, sbagliando anche la scelta della gomma.

Nei giri precedenti, via radio si era parlato a lungo con Norris in merito a quale mescola scegliere nel momento in cui si sarebbe asciugata la pista, data che il passaggio alle slick era dato per certo prima della fine della corsa visto il miglioramento delle condizioni. McLaren stessa aveva rimarcato come il fatto di avere un altro treno di medie, compound che Red Bull e Mercedes non avevano, avrebbe potuto fare la differenza.

Al di là del momento in cui è stata effettuata la sosta, sbagliata è stata anche la scelta della gomma. La decisione di puntare sulla soft è stata in qualche modo condivisa: nel giro del rientro è stato chiesto al pilota britannico quale pilota avrebbe voluto coprire, ovvero Hamilton, optando così per ma mescola più tenera, oppure Verstappen, scegliendo la media. La scelta di Lando è stata quella di andare a coprire Hamilton, motivo per cui alla fine anche McLaren si è convinta a montare la soft, complici anche i tempi che stavano segnando i piloti in quel momento su quel compound negli outlap.

Lando Norris, McLaren MCL38, Oscar Piastri, McLaren MCL38

Lando Norris, McLaren MCL38, Oscar Piastri, McLaren MCL38

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Tuttavia, quando vi è una situazione di crossover tra la inter e la slick, bisogna valutare se vale la pena montare la soft, soprattutto su piste dove è facile generare graining, proprio come avviene a Silverstone. Alla fine la scelta della soft non ha pagato e Norris è stato superato proprio da Verstappen, con Red Bull che aveva invece seguito questo ragionamento optando per la hard.

“Congratulazioni a Lewis: quella decisione cruciale alla fine l'ha presa meglio lui, quindi tanto di cappello a lui e alla Mercedes. Se lo meritano. È stata dura, è stata piacevole, è stata divertente - lottare con questi ragazzi e con queste condizioni difficili è sempre difficile e si rischia molto”, ha detto Norris

“Abbiamo fatto tante cose buone, ma anche c’è anche qualche delusione di troppo oggi. Come squadra, non credo che abbiamo fatto il lavoro che avremmo dovuto fare o che siamo stati abbastanza bravi. È comunque bello essere sul podio qui a Silverstone”.

Lando Norris, McLaren MCL38

Lando Norris, McLaren MCL38

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Al di là delle responsabilità della squadra, Norris ha sottolineato anche di essere consapevole di non aver preso delle corrette nella giornata di oggi che gli sono valse l’opportunità di centrare una vittoria che, al contrario, sembrava alla portata.

“Non sto prendendo le decisioni giuste, ma allo stesso tempo oggi mi rimprovero di non aver preso alcune delle decisioni giuste. Lo odio. Odio finire in questa posizione e dover trovare scuse per non aver fatto un lavoro abbastanza buono”, ha detto un Norris che chiaramente ha mostrato un pizzico di delusione.

“Ma sono comunque felice. Ho ancora intenzione di godermela. Abbiamo fatto tante cose giuste, ci sono tanti aspetti positivi. Ma, specialmente qui a Silverstone, eravamo in un posto in cui mi piacerebbe che tutto andasse alla perfezione. Oggi non è andata così, ma va bene così: torneremo più forti l'anno prossimo e ci riproveremo”.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Hamilton: "Pensavo di non essere più all'altezza, ma non ho mai mollato"
Prossimo Articolo F1 | Max: "Non avevo passo, la scelta della hard è valsa il 2° posto"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia