Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP di Gran Bretagna

F1 | Marko: "Soffriamo nel lento e siamo dietro Norris sul passo"

Alla fine della FP2, Helmut Marko ha tracciato un bilancio della performance della RB20 nella prima giornata di libere a Silverstone. Ne emerge una Red Bull che, seppur sia meno distante di quanto appare dai tempi complici alcuni errori dei piloti, soffre nei tratti lenti rispetto alla McLaren. Inoltre, secondo Marko, Max non ha il passo di Norris.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Il settimo posto in classifica al termine della seconda sessione di libere di certo non rispecchia il pieno potenziale della Red Bull e di Max Verstappen, come dimostra anche il terzo tempo ottenuto da Sergio Perez con l’altra RB20, seppur a ben 4 decimi dalla vetta. Tuttavia, al momento sembra piuttosto chiaro che davanti McLaren è partita con il piede giusto, mettendo insieme vari pezzettini su un tracciato che, sulla carta, dovrebbe essere favorevole alle caratteristiche della MCL38.

Curiosamente, in passato le due monoposto che in questo momento si stanno giocando le posizioni di vertice avevano tanto in comune, in particolare le qualità nelle curve veloci. Non è un caso che anche lo scorso anno a Silverstone la McLaren della stagione 2023 avesse ben figurato, guidando la corsa nelle prime fasi: 12 mesi dopo quei segnali sembrano aver trovato conferma, con entrambe le MCL38 davanti quantomeno al venerdì.

Alle sue spalle c’è una Red Bull quest’oggi nel ruolo di inseguitrice, con problemi già caratterizzati in altri appuntamenti dalla stagione, come confermato da Helmut Marko alla fine della prima giornata di prove. La RB20 si difende nelle zone veloci, per quanto proprio in quei tratti siano arrivati degli errori da parte di Max Verstappen che non gli hanno permesso di migliorare il crono finale, ma dall’altra parte emergono i problemi nelle curve lente, già evidenziati altrove.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

“Perdiamo troppo nelle curve lente, soprattutto nel primo settore perdiamo quasi tre decimi. Siamo peggiorati rispetto alle prime prove, e anche il long run non era al livello di Norris. Abbiamo molto su cui lavorare”, ha detto Helmut Marko all’emittente televisiva ORF alla fine del turno pomeridiano in pista. In effetti, il tema delle curve lente, soprattutto nel primo settore, è uno di quelli su cui si sa che la Red Bull deve ancora lavorare, mentre manca il riferimento dell’ultima chicane, proprio per gli errori commessi da Verstappen durante i suoi tentativi. Tuttavia, effettuando anche un confronto con Perez, le limitazioni principali sembrano trovare punti in comune con quelle del compagno di casacca, ovvero proprio i tratti a bassa percorrenza.

“D'altra parte, le previsioni meteo per domenica e sabato non sono buone. Questo significa: quale compromesso fare? Si fa più affidamento sulla pioggia, il che significa caricare di più le ali o qualcosa del genere? Beh, è uno sviluppo interessante, ma il passo che abbiamo fatto non era certo quello giusto”, ha poi aggiunto il consulente della Red Bull.

Quando gli è stato chiesto di che natura fossero i problemi della RB20 in quella tipologia di curve, Marko ha spiegato che, dal suo punto di vista, si tratta più qualcosa legato al setup meccanico della vettura: “Si tratta di un mix di diverse cose, la macchina scivola troppo e credo che il problema sia più che altro meccanico”.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Indubbiamente il meteo giocherà un ruolo chiave nel resto del fine settimana, ma dall’altra parte il target non può non essere quello di trovare una vettura più equilibrata durante l’arco del giro. Grazie alle novità tecniche nelle scorse gare, McLaren è riuscita a fare un passo proprio in questa direzione, migliorando le performance nel lento senza pesare eccessivamente su quelle nei tratti rapidi. Red Bull dovrà fare lo stesso tipo di lavoro, ma durante un weekend di gara.

“Resta da vedere se riusciremo a trovare il giusto equilibrio, se riusciremo a mantenere le nostre prestazioni nelle curve veloci senza perdere tanto in quelle lente. Non siamo andati male nemmeno in termini di usura degli pneumatici, ma non così bene da poter andare in gara con tranquillità. Dobbiamo trovare un compromesso, sia in pista che con il meteo”, ha aggiunto Marko.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Silverstone, Libere 2: McLaren domina, Haas meglio di Ferrari!
Prossimo Articolo Video F1 | Piola: "Le due configurazioni Ferrari battute dalla nuova Haas"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia