Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

F1 | Hamilton: "I miglioramenti si sentono, ma speravo fossimo più vicini"

L'otto volte campione del mondo sembra soddisfatto del passo avanti mostrato dalla Mercedes con la versione evoluta della W14, soprattutto in un'area che non ha voluto rivelare. Tuttavia, ha aggiunto anche che sperava che il gap dai migliori potesse essere minore.

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W14

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Oggi a Monaco c'erano molti occhi puntati sul box della Mercedes, dal quale è uscita per la prima volta la versione aggiornata della W14, che ha abbandonato il concetto zero pod per spostarsi su un che potremmo definire più tradizionale per questo regolamento F1.

E' chiaro che le strette strade del Principato non sono il banco di prova ideale per un nuovo pacchetto tecnico (che comprende anche una sospensione anteriore rivista), ma dopo la cancellazione della gara di Imola a causa delle alluvioni che hanno colpito l'Emilia Romagna, la squadra di Brackley ha dovuto fare di necessità virtù.

Il primo impatto sembra essere stato abbastanza positivo per Lewis Hamilton, che nella prima sessione di prove libere ha retto il confronto con i migliori. Nel turno pomeridiano poi ha visto crescere il suo distacco a poco meno di mezzo secondo, chiudendo sesto. Tuttavia, il sette volte campione del mondo ha elogiato il lavoro della sua squadra.

"In generale, ho avuto una giornata fantastica, mi sono davvero divertito a guidare oggi. Voglio ringraziare tutti i dipendenti della fabbrica, perché costruire, progettare e sviluppare un'auto non è una cosa facile. E tutti hanno dedicato così tanto tempo, così tante ore di duro lavoro per farci arrivare qui oggi", ha detto Hamilton.

"Sono contento che siamo riusciti a mantenere la vettura in pista per loro. E credo che abbiamo ottenuto molti dati. Voglio dire, non è il posto giusto per fare test sugli aggiornamenti, ma in generale la macchina mi ha dato un buon feeling".

"Ovviamente è stato un po' un peccato, non siamo così vicini come speravo alla fine della sessione, ma i miglioramenti si sono fatti sentire. E dobbiamo continuare a lavorare per vedere se riusciamo a spremere ancora un po' di potenziale dalla macchina", ha aggiunto.

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W14

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W14

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Quando poi gli è stato domandato se c'è un'area in cui crede che la W14 abbia fatto un passo avanti più importante, il pilota britannico ha preferito tenere la cosa per i suoi ingegneri.

"C'è, ma non voglio dire dove. C'è un'area, ed è molto chiaro dov'è la mancanza di prestazioni per me. Quindi devo solo parlarne durante il debriefing. Cercheremo di capire come fare con quello che abbiamo. Speriamo che questo ci dia una base su cui costruire per il futuro".

Parlando delle aspettative per le qualifiche di domani, spesso la sessione decisiva anche per il risultato della domenica a Monaco, ha preferito non sbilanciarsi troppo prima di fare il debrief con i suoi tecnici.

"Nella FP1 ho pensato che fossimo messi bene, ma per qualche motivo siamo sempre messi bene nel primo turno. Quindi, in questa sessione, ci siamo avvicinati al mezzo secondo di distacco, che forse avrebbe potuto essere di tre decimi. Ma non credo che abbiamo mezzo secondo di distacco. Quindi vedremo. Ci lavoreremo sopra e vedremo se riusciremo a spremere qualcosa in più stasera", ha concluso.

Leggi anche:
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG

Photo by: Simon Galloway / Motorsport Images

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Monaco, Libere 2: Verstappen è leader davanti alle Ferrari
Prossimo Articolo F1 | Red Bull, giornata a metà: Verstappen soddisfatto, Perez no

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia