IMSA | Petit Le Mans: titoli a Cadillac-AXR, Corvette e Pfaff

Grande spettacolo a Road Atlanta con la Mazda che si impone in DPi, mentre Derani/Nasr conquistano il campionato contro la Acura-WTR. In GTLM non basta la doppietta alle Porsche-WeatherTech, festeggiano Garcia/Taylor. Bene la Aston-Heart of Racing in GTD, ma la Regina è la Porsche-Pfaff.

IMSA | Petit Le Mans: titoli a Cadillac-AXR, Corvette e Pfaff

DPi

La lotta per il titolo DPi dell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship si è risolta in un finale mozzafiato. Dei contendenti, chi sarebbe arrivato davanti avrebbe chiuso il discorso, ma ovviamente le cose non sono state così semplici.

A Road Atlanta l'ultimo giro di 10h di gara ha visto Felipe Nasr tenere duro mentre Ricky Taylor cercava di passarlo dopo una rimontissima che seguiva una escursione fuori pista.

La Petit Le Mans è andata alla Mazda #55 di Jarvis/Tincknell/Bomarito, con Nasr che stava inseguendo Tincknell per il successo nella tornata finale. Taylor ha cercato di passare il brasiliano alla curva 10A, Cadillac #31 e Acura #10 sono entrate in contatto e la vettura della Wayne Taylor Racing è uscita di strada, tagliando la variante e rientrando davanti alla vettura rivale.

Nasr ha rimesso la sua DPi-V.R davanti tenendo quel secondo posto che gli serviva per festeggiare il titolo con gli uomini della Action Express Racing per soli 0"405.

Per quanto riguarda la Mazda, Tincknell/Jarvis/Bomarito si sono di fatto presi il successo con il sorpasso su Nasr alla curva 7 con 22 minuti rimanenti, tenendo botta fino al traguardo. Una rimonta incredibile che tra l'altro ha visto il terzetto recuperare 3 giri di ritardo accumulati per vari problemi meccanici in avvio della corsa.

Il terzo posto è ovviamente amarissimo per Taylor/Filipe Albuquerque/Alexander Rossi, che dovevano precedere Nasr/Derani/Mike Conway nella speranza di sconfiggerli. Quest'ultimo trio si impone fra i piloti, la AXR tra i team.

Top5 per le Cadillac di Johnson/Kobayashi/Pagenaud (#48 Ally Racing) e Van Der Zande/Bamber/Dixon (#01 Chip Ganassi Racing), indietro invece la Acura #60 di Montoya/CameronCastroneves (Meyer Shank Racing).

#55 Mazda Motorsports Mazda DPi: Oliver Jarvis, Jonathan Bomarito, Harry Tincknell

#55 Mazda Motorsports Mazda DPi: Oliver Jarvis, Jonathan Bomarito, Harry Tincknell

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

LMP2

Successo in extremis per la Tower Motorsport in Classe LMP2 in una lotta a tre risoltasi con una penalità finale.

La Oreca 07-Gibson #8 di Farano/Aubry/French ha beneficiato del Drive Through comminato alla #52 della PR1 Mathiasen Motorsports per un precedente contatto avuto con l'auto vincitrice.

Questo comunque non nega a Jensen/Keating di chiudere secondi portandosi a casa il titolo piloti e l'Endurance Cup insieme al terzo concorrente, Scott Huffaker.

Jensen era stato in testa fino a 10' dalla bandiera a scacchi, ritrovandosi però a dover risparmiare carburante e tallontato dalla #8, che alla fine si prende il primato.

Thomas/Nunez/Merrill sono arrivati terzi con la Oreca #11 della WIN Autosport mantenendo il secondo posto nella classifica di campionato.

#8 Tower Motorsport ORECA LMP2 07: John Farano, Gabriel Aubry, James French, #2 United Autosports USA Ligier JS P320, LMP3: Niklas Kruetten, Tom Gamble, Andrew Meyrick

#8 Tower Motorsport ORECA LMP2 07: John Farano, Gabriel Aubry, James French, #2 United Autosports USA Ligier JS P320, LMP3: Niklas Kruetten, Tom Gamble, Andrew Meyrick

Photo by: Michael L. Levitt / Motorsport Images

LMP3

La Ligier #74 della Riley Motorsports conquista la vittoria e il titolo in Classe LMP3 dopo 10 ore estenuanti di gara.

Robinson/Fraga/Andrews hanno guidato la corsa per il maggior numero di giri, con Robinson Campione della prima stagione della categoria in IMSA.

La Ligier #54 della CORE Autosport era l'unica a poter insidiare i vincitori, ma Bennett/Kurtz/Braun non sono mai stati davvero una minaccia, anche per via di problemi che alla nona ora hanno costretto l'equipaggio al ritiro.

Sul secondo gradino del podio troviamo quindi la Ligier #30 della Jr III Racing, seguita dalla #91 di Riley Motorsports.

#74 Riley Motorsports Ligier JS P320, LMP3: Gar Robinson, Felipe Fraga, Scott Andrews

#74 Riley Motorsports Ligier JS P320, LMP3: Gar Robinson, Felipe Fraga, Scott Andrews

Photo by: Michael L. Levitt / Motorsport Images

GTLM

Come spesso accade, anche il risultato della Petit Le Mans per la Classe GTLM si è risolto negli ultimi 10' di gara.

Mathieu Jaminet, sulla Porsche RSR-19 #79 del team WeatherTech Racing condivisa con Cooper MacNeil e Matt Campbell, ha superato 'gemella' #97 di Estre/Christensen/Makowiecki all'ultimo passaggio, precedendola per 0"318 sul traguardo.

La doppietta per le vetture tedesche si è materializzata grazie al contatto che la Corvette #4 ha avuto con la Mazda #55 a poco meno di 15 minuti dalla fine. Nick Tandy ha riportato troppi danni e la C8.R si è dovuta ritirare.

Estre era riuscito a portare ad oltre 10" il margine sul britannico, che era tallontato da Jaminet, il quale ha raggiunto il compagno scambiandosi le posizioni nelle fasi finali, in un ultimo disperato assalto al titolo della #79.

Per MacNeil e Jaminet, coadiuvati da Campbell, è stata la terza vittoria dell'anno, ma il titolo va a Jordan Taylor/Antonio Garcia con la Corvette #3, pur finendo KO per un incidente alla quinta ora, quando una carambola tra 8 auto alla curva 10 ha visto Taylor trovarsi la pista bloccata da un gruppo di macchine più lente, tamponando una GTD.

Il podio viene quindi completato dalla BMW M8 #24 di Edwards/Krohn/Farfus (Team RLL), all'ultima uscita della macchina bavarese.

#79 WeatherTech Racing Porsche 911 RSR - 19, GTLM: Mathieu Jaminet, Matt Campbell, Cooper MacNeil

#79 WeatherTech Racing Porsche 911 RSR - 19, GTLM: Mathieu Jaminet, Matt Campbell, Cooper MacNeil

Photo by: Michael L. Levitt / Motorsport Images

GTD

Grande spettacolo anche in Classe GTD, con Gunn/De Angelis/James che trionfano a bordo della Aston Martin Vantage #23. L'equipaggio della Heart of Racing ha avuto la meglio della Porsche #9 di Pfaff Motorsports, ma Robichon/Vanthoor/Kern possono sorridere per il titolo.

Per tutto il giorno e la notte, le GT3 del lotto si sono scambiate il comando continuamente con cinque-sei auto in fila indiana o con distacchi ravvicinati. Il margine finale di vittoria è stato di 7"857 dopo 10 ore, il che la dice lunga sulla lotta serrata.

La Aston #23 ha preso il comando a soli 35' dalla fine, dopo che per tre volte il leader era cambiato nell'ultima ora e centrando il secondo trionfo stagionale.

Anche se non ha vinto la gara, la Porsche-Pfaff si porta a casa il campionato per il team, in rimonta dall'ottavo posto.

La grande delusione la patisce la Lamborghini Huracán #1 della Paul Miller Racing che Sellers/Snow/Lewis avevano piazzato in Pole Position con una possibilità matematica di vincere il titolo.

Un contatto iniziale con una vettura LMP3 ha mandato però la Lambo ai box per lunghe riparazioni, finendo con un amaro settimo posto.

Sul podio salgono anche Megennis/Montecalvo/Veach con la Lexus #12 di Vasser Sullivan Racing, battendo la Mercedes #28 della Alegra Motorsports (Morad/Juncadella/De Quesada) e la Porsche #16 di Hindman/Long/Heylen che la Wright Motorsports aveva dovuto ricostruire dopo un incidente nelle prove.

#23 Heart Of Racing Team Aston Martin Vantage GT3, GTD: Ian James, Ross Gunn, Roman De Angelis

#23 Heart Of Racing Team Aston Martin Vantage GT3, GTD: Ian James, Ross Gunn, Roman De Angelis

Photo by: Art Fleischmann

Cla   Classe Num Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco Ritirato Pit stop Punti
1   DPi 55 United Kingdom Oliver Jarvis
United Kingdom Harry Tincknell
United States Jonathan Bomarito
Mazda DPi 410            
2   DPi 31 Brazil Felipe Nasr
United Kingdom Mike Conway
Brazil Pipo Derani
Cadillac DPi 410            
3   DPi 10 United States Ricky Taylor
Portugal Filipe Albuquerque
United States Alexander Rossi
Acura DPi 410            
4   DPi 48 United States Jimmie Johnson
Japan Kamui Kobayashi
France Simon Pagenaud
Cadillac DPi 410            
5   DPi 01 Netherlands Renger van der Zande
Denmark Kevin Magnussen
New Zealand Scott Dixon
Cadillac DPi 409            
6   LMP2 8 Canada John Farano
France Gabriel Aubry
United States James French
ORECA LMP2 07 407            
7   LMP2 52 United States Ben Keating
Denmark Mikkel Jensen
United States Scott Huffaker
ORECA LMP2 07 407            
8   LMP2 11 United States Thomas Steven
United States Tristan Nunez
United States Thomas Merrill
ORECA LMP2 07 406            
9   LMP2 22 United States Jim McGuire
United Kingdom Wayne Boyd
United Kingdom Guy Smith
ORECA LMP2 07 405         1  
10   DPi 60 United States Dane Cameron
Brazil Helio Castroneves
Colombia Juan Pablo Montoya
Acura DPi 399         1  
11   LMP3 74 United States Gar Robinson
Brazil Felipe Fraga
Australia Scott Andrews
Ligier JS P320 391            
12   LMP3 30 United States Ari Balogh
Canada Garrett Grist
United States Spencer Pigot
Ligier JS P320 390            
13   GTLM 79 United States Cooper MacNeil
France Mathieu Jaminet
Australia Matt Campbell
Porsche 911 RSR - 19 390            
14   GTLM 97 France Kevin Estre
Denmark Michael Christensen
France Frédéric Makowiecki
Porsche 911 RSR - 19 390            
15   GTLM 24 United States John Edwards
Finland Jesse Krohn
Brazil Augusto Farfus
BMW M8 GTE 389            
16   LMP3 91 United States Jim Cox
United States Dylan Murry
Netherlands Jeroen Bleekemolen
Ligier JS P320 387            
17   GTLM 4 United States Tommy Milner
United Kingdom Nick Tandy
United Kingdom Alexander Sims
Corvette C8.R 381            
18   LMP3 40 Todd Archer
Canada James Vance
United States Max Hanratty
Duqueine D08 381            
19   GTD 23 Canada Roman Angelis
United Kingdom Ross Gunn
United Kingdom Ian James
Aston Martin Vantage GT3 378            
20   GTD 9 Canada Zacharie Robichon
Belgium Laurens Vanthoor
Germany Lars Kern
Porsche 911 GT3 R 378            
21   GTD 12 United States Frankie Montecalvo
United States Zach Veach
United States Robert Megennis
Lexus RC F GT3 377            
22   GTD 28 Canada Daniel Morad
United States Michael Quesada
Spain Daniel Juncadella
Mercedes-AMG GT3 377         1  
23   GTD 16 United States Trent Hindman
United States Patrick Long
Belgium Jan Heylen
Porsche 911 GT3 R 376            
24   GTD 44 United States John Potter
United States Andy Lally
United States Spencer Pumpelly
Acura NSX GT3 376            
25   GTD 1 United States Bryan Sellers
United States Madison Snow
United States Corey Lewis
Lamborghini Huracan GT3 365            
26   GTD 88 United States Rob Ferriol
United Kingdom Katherine Legge
United States Andrew Davis
Porsche 911 GT3 R 359            
27   LMP3 7 Peru Rodrigo Pflucker
United States Mark Kvamme
Stefan Rzadzinski
Duqueine D08 356         1  
28   DPi 5 France Tristan Vautier
France Loïc Duval
France Sébastien Bourdais
Cadillac DPi 341            
29   LMP3 2 Germany Niklas Krütten
United Kingdom Tom Gamble
Andrew Meyrick
Ligier JS P320 308         1  
30   GTD 42 United States Don Yount
United States Jaden Conwright
Benja Hites
Audi R8 LMS GT3 286            
31   LMP3 54 United States Jon Bennett
United States George Kurtz
United States Colin Braun
Ligier JS P320 285            
32   GTLM 25 United States Connor de Phillippi
Austria Philipp Eng
Canada Bruno Spengler
BMW M8 GTE 281            
33   LMP3 83 United Kingdom Matthew Bell
United States Naveen Rao
Josh Skelton
Duqueine D08 244            
34   LMP3 38 Dan Goldburg
Sweden Rasmus Lindh
Malthe Jakobsen
Ligier JS P320 208            
35   LMP3 36 United States Jarett Andretti
Josh Burdon
United States Oliver Askew
Ligier JS P320 153            
36   GTLM 3 Spain Antonio García
United States Jordan Taylor
Netherlands Nick Catsburg
Corvette C8.R 150            
37   GTD 96 United States Bill Auberlen
United States Robby Foley
Australia Aidan Read
BMW M6 GT3 150            
38   GTD 57 United States Russell Ward
Switzerland Philip Ellis
Germany Maro Engel
Mercedes-AMG GT3 147            
39   GTD 70 United States Brendan Iribe
Switzerland Frederik Schandorff
United Kingdom Ben Barnicoat
McLaren 720S GT3 146            
40   GTD 19 Canada Mikhail Goikhberg
France Franck Perera
Italy Michele Beretta
Lamborghini Huracan GT3 146            
41   GTD 32 United States Mike Skeen
United States Guy Cosmo
United Kingdom Stevan McAleer
Mercedes-AMG GT3 146            
42   GTD 14 United States Aaron Telitz
United Kingdom Jack Hawksworth
United States Kyle Kirkwood
Lexus RC F GT3 146            
43   LMP2 18 United States Dwight Merriman
United Kingdom Kyle Tilley
United Kingdom Ryan Dalziel
ORECA LMP2 07 21            
condivisioni
commenti
BMW presenta le forme della LMDh e continua in IMSA GTD Pro
Articolo precedente

BMW presenta le forme della LMDh e continua in IMSA GTD Pro

Prossimo Articolo

IMSA | Lamborghini e Paul Miller Racing si separano

IMSA | Lamborghini e Paul Miller Racing si separano
Carica commenti