Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Intervista
Formula 1 GP d'Austria

F1 | Leclerc: "Abbiamo più carico, ma ha comportato altri limiti"

Charles Leclerc ha chiuso il GP d'Austria fuori dai punti. La sua gara è stata compromessa al via a causa di un contatto con Piastri. Gli aggiornamenti portati dalla Ferrari funzionano, ma hanno creato altri limiti che vanno corretti.

Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

"Sono molto contento che questa gara sia finita". Basterebbe questa affermazione per descrivere la gara di cui è stato protagonista Charles Leclerc al Gran Premio d'Austria di Formula 1 andato in scena questo pomeriggio al Red Bull Ring.

Il pilota della Ferrari è stato urtato in partenza dalla McLaren di Oscar Piastri, perché rimasto schiacciato tra la McLaren dell'australiano all'esterno e all'interno dalla Red Bull RB20 di Sergio Perez. Il contatto ha provocato la rottura dell'ala anteriore sulla Rossa numero 16, costringendo il monegasco a rientrare subito ai box e compromettendo così la sua gara.

"Beh, prima di tutto abbiamo perso molto con il cambio dell'ala anteriore all'inizio, poi abbiamo fatto un intero stint dietro a Lando in cui non potevo sorpassare perché altrimenti avrei avuto le bandiere blu e avrei dovuto lasciarlo andare di nuovo".

"Entrambe le cose hanno reso molto difficile il mio passo gara. Quando abbiamo dovuto usare il ritmo per rimontare, siamo rimasti bloccati dietro a Lando e il resto ha fatto fatica. In primo luogo, non siamo abbastanza competitivi. E poi, ovviamente, la nostra gara è stata enormemente compromessa dopo la prima curva".

Parlando del contatto a inizio gara, Leclerc ha spiegato come abbia provato a frenare per evitare di finire schiacciato tra le vetture di Piastri e Perez, ma soprattutto il messicano è stato considerato da Charles troppo ottimista nella sua manovra all'interno della curva.

"Cioè, ho cercato di tirarmi indietro, ma credo che... Credo che Checo sia stato un po' ottimista, qui non finisce mai bene alla prima curva se si cerca di andare a tre. Già la doppia larghezza è abbastanza difficile, quindi la tripla larghezza è stata molto difficile. Oscar non lo sapeva, Checo era all'interno e io mi sono trovato come passeggero. E poi quando freni, Checo frena ancora più tardi e quindi una volta che sei lì, sei lì. Quindi ho cercato di gestire la situazione nel miglior modo possibile, ma era impossibile".

Lando Norris, McLaren MCL38, Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Lando Norris, McLaren MCL38, Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

La Ferrari ha mostrato al Red Bull Ring di essere la quarta forza del Mondiale, in questo momento. La regressione rispetto alla prima parte della primavera è nata con l'introduzione di un nuovo pacchetto aerodinamico 2 gare or sono volto a conferire più carico aerodinamico alle SF-24. Stando a quando afferma Leclerc, i frutti si sono visti, ma le novità hanno anche dato vita a problemi collaterali che il team non ha saputo ancora risolvere.

"I valori di carico aerodinamico portati dal nuovo pacchetto sono quelli previsti e lo confermo, ma questo ha comportato altre limitazioni che dobbiamo esaminare, perché da quando lo abbiamo introdotto abbiamo avuto qualche difficoltà. Oggi abbiamo assettato la vettura in modo completamente opposto, quindi credo che ci siano molte cose da imparare dalle due configurazioni. Non mi sono trovato bene, ma li analizzeremo e li confronteremo".

"La verità è che in Formula 1 le coincidenze sono poche, soprattutto quando si tratta di due fine settimana di fila in cui si fa fatica. Dobbiamo quindi esaminare e analizzare la situazione. Ma i numeri li stiamo vedendo, quindi significa che abbiamo fatto un passo avanti. Tuttavia, ci sono altri limiti che dobbiamo esaminare per cercare di eliminarli".

Con il Gran Premio di Gran Bretagna così vicino - si disputerà il prossimo fine settimana a Silverstone - sarà difficile per la Ferrari riuscire a porre rimedio ai limiti sorti in queste settimane. Leclerc ne è consapevole e mette già le mani avanti.

"Sento che Silverstone sarà un altro fine settimana difficile per noi. Se guardiamo agli ultimi 3 weekend abbiamo fatto fatica, per cui non abbiamo ancora trovato una soluzione per migliorare le cose".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Max: “Incidente sfortunato, ma non mi sono mosso in frenata”
Prossimo Articolo F1 | Vasseur: "Dobbiamo ripartire dai miglioramenti fatti qui"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia