Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia

F1 | Aston Martin avvisa Alonso: non ci sono soluzioni rapide

Aston Martin afferma che il calendario frenetico della F1 rende difficile migliorare rapidamente le prestazioni della sua monoposto nel corso della stagione 2024.

Fernando Alonso, Aston Martin AMR24

Fernando Alonso, Aston Martin AMR24

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

L'Aston Martin ha detto a Fernando Alonso che deve "tenere duro" per il momento di difficoltà che sta vivendo la sua squadra, che sta lottando per trovare il tempo di apportare alla monoposto i miglioramenti di cui necessità.

Alonso non ha nascosto la sua frustrazione dopo il Gran Premio di Spagna dello scorso fine settimana, nel quale la carenza di prestazioni della AMR24 ha lasciato lui e il compagno di squadra Lance Stroll fuori dai punti.

In seguito, ha suggerito che la squadra debba concentrarsi sulla realizzazione di sviluppi che funzionino, piuttosto che parlare del suo potenziale.

"Non possiamo sentirci troppo frustrati", ha detto Alonso. "È ora di lavorare di più, di parlare di meno e di produrre di più. È quello che vogliamo fare".

L'Aston Martin è ben consapevole di alcuni punti deboli della vettura, tra cui il sottosterzo nelle curve lunghe, ma non è facile eliminarli.

E mentre si spera che gli sviluppi imminenti - tra cui un aggiornamento che potrebbe essere pronto per il Gran Premio d'Ungheria - migliorino le cose, Aston Martin afferma che la sua situazione è resa più complicata dal calendario, che è fittissimo di impegni in questa fase.

Con la F1 che si dirige verso l'Austria e il secondo evento di una tripletta, prima delle gare consecutive in Ungheria e Belgio, la squadra spiega che non è stato facile trovare il tempo per sfruttare le conoscenze apprese in ogni gara e poi lavorare per apportare miglioramenti.

Il team principal Mike Krack ha dichiarato: "Questo è uno dei problemi che si presentano. Ci sono cinque gare in sei settimane".

"Abbiamo capito un bel po' di cose dopo Monaco, Imola e anche in Canada, dove tra l'altro abbiamo ottenuto 14 punti con la stessa macchina, ma si tratta di risolvere i problemi e non c'è tempo. Questo è il problema principale al momento".

"Quindi dobbiamo tenere duro, ottenere il meglio dalla vettura ogni fine settimana e portare queste parti il più velocemente possibile".

Sebbene l'Aston Martin abbia avuto un passato travagliato, con aggiornamenti che non hanno dato i risultati sperati, sembra che ci sia un certo grado di fiducia nel fatto che le novità in arrivo prima della pausa estiva saranno migliori.

Mike Krack, Team Principal, Aston Martin F1 Team

Mike Krack, Team Principal, Aston Martin F1 Team

Photo by: Francois Tremblay / Motorsport Images

E se Alonso ritiene che i prossimi aggiornamenti possano fare la differenza, anche Krack si è detto fiducioso.

"Condivido il suo ottimismo, ma anche io devo condividere l'ottimismo", ha detto. "Da quello che ho visto, è incoraggiante. Abbiamo chiaramente un'intesa migliore di quella che avevamo prima. Questo ci rende fiduciosi per il futuro".

"Continueremo a portare pezzi non appena saranno pronti, a partire dalle prossime gare. Quindi non dobbiamo concentrarci solo su Budapest, ma dobbiamo cercare di migliorare il più rapidamente possibile".

Krack ha anche detto di non temere che la pazienza del proprietario della squadra Lawrence Stroll si stia esaurendo, visto che la squadra non è riuscita a sfruttare tutto il suo potenziale finora nel 2024.

Alla domanda sulla personalità di Stroll, che è molto duro nelle sue richieste su ciò che vuole vedere, Krack ha risposto: "Sì, ma è anche molto esperto di come funziona la Formula 1, di come la Formula 1 opera".

"Quindi, anche se non è paziente, sa che per fare i pezzi ci vuole tempo. Quindi è aggiornato su tutto e ora sta a noi consegnarli".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Simulazione Megaride: a Spielberg trazione e aria rarefatta
Prossimo Articolo F1 | Vasseur: "La Ferrari in Austria deve fare un cambio di passo"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia