Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP di Spagna

F1 | Vasseur: "Le novità sono buone. Ecco cosa abbiamo sbagliato"

Frédéric Vasseur ha promosso gli aggiornamenti portati dalla Ferrari al Montmelò spiegando che i numeri hanno dato risposte confortanti. Da rivedere, invece, la gestione delle gomme da parte dei piloti: è lì dove sabato sono mancate le Rosse.

Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Foto di: Andrew Ferraro / Motorsport Images

La Ferrari torna a casa da Barcellona non certo soddisfatta del risultato ottenuto al Montmelò. Il quinto e sesto posto di Charles Leclerc e Carlos Sainz, conditi da una lotta intestina che di certo non ha aiutato nessuno dei due, sono una fotografia perfetta delle difficoltà incontrate dalla Rossa nel weekend catalano.

Eppure la Ferrari si era presentata nella pista che sorge a pochi passi da Granollers con alcune novità, volte a migliorare le prestazioni delle SF-24. Pance con un sottosquadro più profilato per aumentare la portata dell'aria sul fondo, deviatori di flusso modificati all'ingresso del fondo e, sempre parlando del pavimento, anche una modifica alla parte terminale davanti alle ruote posteriori e all'estrattore.

Insomma, a Maranello non sono stati certo a guardare, ma la pista ha dato segnali non positivi. Al termine del Gran Premio di Spagna, Frédéric Vasseur ha invece dato un quadro differente della situazione in cui si è trovata la Ferrari: le novità hanno funzionato, ma è probabile che i frutti reali possano essere raccolti tra poco meno di una settimana, al Red Bull Ring, sede del Gran Premio d'Austria.

"Siamo soddisfatti dei numeri che abbiamo visto riguardo gli aggiornamenti. Innanzitutto, tutti stanno migliorando e non è che se porti qualcosa sarai certamente davanti, ma è certo che se non porti qualcosa, rimarrai indietro", ha detto il team principal della Ferrari.
"Tutti portano pezzi nuovi ogni 2-3 gare e a volte si lavora sull'aerodinamica e basta, ma non bisogna dimenticare che non si sviluppa solo quel settore. A volte, poi abbiamo bisogno di uno o due gare per ottenere il meglio dal pacchetto che abbiamo. Negli ultimi 12 mesi abbiamo registrato una sorta di convergenza di prestazioni legata all'assetto".

Carlos Sainz, Ferrari SF-24, Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Carlos Sainz, Ferrari SF-24, Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

"La prossima settimana useremo meglio la macchina. Spesso abbiamo visto funzionare le novità alla gara successiva rispetto all'esordio. Lo abbiamo visto anche in altri team. A volte era nella gara successiva che tutto finiva per funzionare bene. Ora, per altro, tutti i pacchetti evolutivi sono più piccoli rispetto a 24 mesi fa".

Se gli aggiornamenti sono stati in qualche modo promossi, cosa non ha funzionato sulle SF-24 a Barcellona? Vasseur, più che sul nuovo materiale, ha lasciato intendere che a mancare sia stata la buona gestione delle gomme durante parte dei giri di qualifica al sabato, proprio dove la Ferrari ha messo il proprio fine settimana più che in salita.

"Penso che la cosa più importante, a Barcellona, sia fare un buon uso delle gomme. Non voglio entrare nei dettagli e dare informazioni, ma si tratta di mantenere il potenziale delle gomme per tutti il giro nelle diverse curve e sabato abbiamo perso qualcosa in questo senso, perché eravamo a 2 decimi da McLaren e Red Bull".

"A Barcellona ci sono 14 curve e non abbiamo perso un centesimo in ogni curva. Abbiamo perso poco più di un decimo al giro. Nella maggior parte del giro, abbiamo fatto pressoché il medesimo tempo di Norris".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Red Bull: la tattica perfetta contrapposta agli errori McLaren
Prossimo Articolo Video F1 | Minardi: "Le scaramucce Ferrari non servono a niente"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia