Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
MotoGP GP d'Italia

MotoGP | Quartararo si separa dal suo manager

Fabio Quartararo, che attraversa il momento più delicato da quando corre in MotoGP, ha rotto la collaborazione con Eric Mahé, che è stato suo manager negli ultimi otto anni.

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Né Fabio Quartararo né Yamaha hanno qualcosa da dire a riguardo, ma Motorsport.com ha potuto apprendere che il pilota e il suo manager hanno deciso di porre fine al loro accordo. Questo in attesa di sapere chi prenderà il suo posto, alle porte di una stagione chiave (il 2024) in cui il francese dovrà decidere il proprio futuro.

Mahé non è venuto questo fine settimana al Mugello, dove domenica si disputa la sesta gara della stagione. Questo divorzio arriva dopo meno di un anno dalla notizia della separazione di Marc Marquez con Emilio Alzamora, suo scopritore e manager durante tutta la sua carriera. Mahé ha iniziato il suo rapporto con El Diablo a meta del 2016, quando il francese correva ancora in Moto3 dopo la rottura con Eduardo Martin, suo agente fino a quel momento.

L’ex pilota Superbike ha concretizzato la promozione del nizzardo in Moto2 nel 2017 e, successivamente, del passaggio in MotoGP con Yamaha nella struttura satellite dell’allora team Sepang Racing (SRT). È stato lo stesso Mahé ad aver raggiunto l’accordo con la formazione ufficiale Yamaha in vista della stagione 2021, per poi rinnovare il contratto che lo lega alla Casa di Iwata fino alla fine del 2024.

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Questo venerdì al Mugello, Quartararo ha chiuso 15° nella classifica combinata, circostanza che lo costringerà sabato a passare per la Q1 in qualifica. Il campione del mondo 2021 è stato uno dei pochi piloti che nel pomeriggio non ha migliorato il tempo della mattina: “Mi aspettavo di andare un po’ meglio. I due tentativi di time attack non sono stati buoni. La mattina non pensavo di andare così bene, per questo dobbiamo capire cosa sia successo il pomeriggio”.

Questo ha spiegato il francese, che continua a non trovare una base stabile sulla sua M1, condizione che lo ha portato a tornare indietro nel setup e a calibrare la moto con specifiche di due anni fa: “Le mie sensazioni non sono delle migliori. Devo provare a divertirmi sulla moto, ma questa cosa ora non succede. Non ho fiducia all’anteriore”.

Il pilota Yamaha ha adottato una posizione “zen”, visibilmente più rilassata rispetto a quella di Le Mans, poco meno di un mese fa. “Provo a rimanere calmo, perché arrabbiarsi non serve a nulla”, ha sottolineato Quartararo, che attualmente è nono nella classifica generale, con 45 punti di distacco dal leader Pecco Bagnaia e con un solo podio all’attivo (Austin).

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Bastianini: "Non potevo immaginare un ritorno migliore"
Prossimo Articolo MotoGP | Tegola Mir: Mugello finito per un infortunio alla mano

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia