Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Intervista
Le Mans 24h di Le Mans

24h Le Mans | Coletta: "Hyperpole una sorpresa, ma ora prudenza"

Antonello Coletta non nasconde la soddisfazione dopo la storica Hyperpole siglata da Fuoco, ma è consapevole che la gara del Centenario della Sarthe non sarà per niente facile e che le Toyota rimangono il riferimento, seppur si possa contare su una 499P molto competitiva che potrà dire la sua in una sfida dove l'affidabilità giocherà il ruolo di protagonista.

#50 Ferrari AF Corse Ferrari 499P of Antonio Fuoco

Lasciamo da parte i pronostici, anche se tutto il paddock di Le Mans sa chi sarà a partire della 24 ore numero 100 nelle vesti di squadra favorita. Al di là di quello che sarà l’esito della maratona francese, sabato alle 16 in punto si assisterà ad una scena storica.

Quando sfumerà 'Also Sprach Zarathustra' di Richard Strauss (resa celebre nei giorni nostri come colonna sonora di '2001 Odissea Nello Spazio') lasciando spazio al sound dei motori, due Ferrari scatteranno davanti a tutti. Sarà probabilmente la foto simbolo della Le Mans del centenario.

La storia della 24 ore più famosa al mondo non è certo fatta dagli esiti delle qualifiche, ma la prima fila conquistata ieri dalle due 499P ha un sapore diverso dal solito, qualcosa che va oltre la conquista della prima fila della griglia di partenza. La Ferrari torna a Le Mans dopo 50 anni, e lascia un primo segno.

Comprensibile la gioia nel box della Scuderia al termine delle qualifiche, quando è diventato chiaro che nessun avversario avrebbe superato il poleman Antonio Fuoco e Alessandro Pier Guidi. Abbracci, strette di mano e pacche sulle spalle, e lo stesso responsabile del programma Ferrari, Antonello Coletta, ci ha messo un po' a scaricare l’adrenalina prima di commentare una giornata storica.

#50 Ferrari AF Corse Ferrari 499P of Antonio Fuoco, Miguel Molina, Nicklas Nielsen

#50 Ferrari AF Corse Ferrari 499P of Antonio Fuoco, Miguel Molina, Nicklas Nielsen

Photo by: Nikolaz Godet

“Un momento incredibile, arrivato dopo mesi di duro lavoro. Occupare la prima fila della corsa più iconica al mondo dopo essere tornati a correre per l’assoluto dopo 50 anni è qualcosa di speciale, un momento che abbiamo assaporato soprattutto considerando lo sforzo che c’è stato da parte di tutti, meccanici, tecnici, logistici e tutto lo staff che lavora in questo programma - dice il responsabile delle Attività Endurance e Corse Clienti - E ovviamente, non dimentichiamo quanto fatto dai nostri piloti, una performance assoluta e consistente”.

Partirete davanti a tutti. Pensate di poter mantenere a lungo le prime posizioni?
“Abbiamo ottenuto la Pole Position a Sebring e mancato di poco quella a Spa, e qui a Le Mans abbiamo conquistato l’intera prima fila. Abbiamo una buona macchina, ma allo stesso tempo sappiamo che la situazione che ci aspetta in gara sarà molto diversa rispetto alla qualifica, quindi siamo coscienti di aver fatto un buon primo passo ma abbiamo ancora una lunghissima strada da percorrere, ed in questo momento il riferimento è Toyota. Questo non toglie la soddisfazione per quanto ottenuto in qualifica, ma vogliamo combattere anche in gara, questo è certo”.

Aver monopolizzato la prima fila è un risultato che vi aspettavate?
“No, è più di quanto ci attendessimo. Toyota a Le Mans è di casa, hanno una grande esperienza, e il risultato che abbiamo ottenuto lo ritengo importante proprio perché ci siamo confermati davanti a grandi avversari. Non scordiamo che il nostro programma ha preso il via lo scorso mese di luglio, e questo rende l’idea del lavoro che abbiamo fatto”.

#50 Ferrari AF Corse Ferrari 499P of Antonio Fuoco, Miguel Molina, Nicklas Nielsen, #33 Corvette Racing Chevrolet Corvette C8.R of Nicky Catsburg, Ben Keating, Nicolas Varrone, #48 Idec Sport Oreca 07 - Gibson of Paul Lafargue, Paul Loup Chatin, Laurents Horr

#50 Ferrari AF Corse Ferrari 499P of Antonio Fuoco, Miguel Molina, Nicklas Nielsen, #33 Corvette Racing Chevrolet Corvette C8.R of Nicky Catsburg, Ben Keating, Nicolas Varrone, #48 Idec Sport Oreca 07 - Gibson of Paul Lafargue, Paul Loup Chatin, Laurents Horr

Photo by: JEP / Motorsport Images

Non c’è la tentazione di iniziare a pensare in grande?
“Sappiamo che la Toyota andrà molto bene, ma ci sono anche altri avversari, e per questo credo che la prudenza sia d’obbligo. Crediamo di poter fare una buona gara, ma sappiamo quanta esperienza ha maturato la Toyota nel corso degli anni, ed anche per questo motivo credo sia importante per noi tirare un po' il fiato e goderci questo momento”.

Alla vigilia di questa trasferta avete dichiarato che l’obiettivo è il podio, senza però specificare il gradino…
“Il podio resta il nostro obiettivo, ma come ho detto dobbiamo essere prudenti. Il sogno credo che possiate immaginarlo, ma ripeto, ci aspetta una sfida diversa che si giocherà sull’affidabilità, e la Toyota sappiamo quanto sia forte su questo fronte, ed è il fattore chiave di una 24 ore”.

Temete la gestione degli pneumatici in gara?
“È un altro aspetto importante. Abbiamo ricevuto le prime specifiche relative alle gomme lo scorso mese di febbraio, quindi anche su questo fronte la nostra conoscenza non è paragonabile a quella degli avversari. Nella corsa inaugurale di Sebring non abbiamo gestito al meglio gli pneumatici in gara, in quelle successive è andata meglio ma non li abbiamo mai utilizzati di notte, quindi anche qui ci sarà del lavoro da fare”.

#50 Ferrari AF Corse Ferrari 499P of Antonio Fuoco

#50 Ferrari AF Corse Ferrari 499P of Antonio Fuoco

Photo by: Alexander Trienitz

Se arriverà la pioggia sarà uno scenario a voi favorevole o penalizzante?
“Vedremo, sarebbe una variabile in più ma al momento è difficile fare previsioni. Dovremo fare i conti con tante situazioni, anche in merito alla safety car ci saranno delle nuove regole che potrebbero avere un impatto importante. Cercheremo di restare concentrati, alla fine se ci sarà un problema, sarà lo stesso per tutti.”.

A Portimao avete accusato un problema all’impianto frenante. È oggetto di preoccupazioni o tutto è stato risolto?
“Dall’analisi fatta è emerso che la causa è stato un componente di natura elettronica, speriamo che tutto sia stato risolto nel modo migliore. Non dobbiamo dimenticare la complessità di queste vetture, ed è per questo che la vera sfida sarà sul fronte dell’affidabilità”.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente 24h Le Mans | Libere 4: Ferrari batte Glickenhaus e Porsche-Jota
Prossimo Articolo WEC | Hypercar Alpine: la grandeur francese torna con l ’A424_β

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia