Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Gara
IMSA 24h di Daytona

Daytona | 15a Ora: spunta la Porsche, fuori la Ferrari-Risi

Altre due neutralizzazione tornano a mettere indietro la Acura-MSR, ne approfitta la 963 #6 che è inseguita dalle tre Cadillac e dalla BMW. In LMP2 triello APR-TDS-AF, in LMP3 AWA controlla, tutto aperto in GTD dove però Ferrari e Porsche soffrono un BoP pessimo.

#62 Risi Competizione Ferrari 296 GT3: Alessandro Pier Guidi, James Calado, Daniel Serra, Davide Rigon

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

Va in archivio anche la 15a delle 24h di Daytona, dove i protagonisti dell'IMSA SportsCar Championship sono immersi nel buio della notte americana, ancora fresca con temperature attorno ai 18°C.

Sul finire della 12a ora c'è stato un nuovo Full Course Yellow/Safety Car quando il posteriore della Ligier #43 di MRS GT-Racing ha preso fuoco, costringendo la vettura a fermarsi immediatamente per spegnere le fiamme.

Qui tutti hanno effettuato la sosta, ma ci sono stati problemi per le Acura LMDh di MSR e WTR, entrambe con un guaio al posteriore dovuto ad una perdita che ha portato i meccanici a togliere il cofano motore e lavorare alacremente rimandandole in pista attardate, specialmente la #10 di WTR che si è presa pure 10" di penalità dato che era rientrata con la corsia box chiusa.

Nuovo FCY appena entrati nella 15a ora per recuperare la Aston Martin #64 di TGM-TF Sport; Matt Plumb è andato a sbattere alla curva 6 e non riuscendo a ripartire sono dovuti intervenire i commissari per trainare la Vantage e spostarla in una zona di sicurezza.

#02 Cadillac Racing Cadillac V-LMDh: Earl Bamber, Alex Lynn, Richard Westbrook

#02 Cadillac Racing Cadillac V-LMDh: Earl Bamber, Alex Lynn, Richard Westbrook

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

Fin qui un disastro l'esordio delle Ferrari 296 GT3, già gravate di un Balance of Performance molto discutibile che fa letteralmente 'sverniciare' dagli avversari le vetture di Maranello sul banking e mai scese sotto l'1'47"2 (contro chi è riuscito ad abbattere l'1'46"0).

Già persa per un danno al fondo causato da un contatto la #47 di Cetilar Racing, ha abbandonato la scena per gli stessi motivi pure la #62 di Risi Competizione che aveva con fatica raggiunto la Top5 di GTD PRO, mentre la #21 di AF Corse ha preso un Drive Through quando Simon Mann ha centrato la BMW #96 in curva 2.

Stessa penalità anche a Lexus #14, Mercedes #32, BMW #95, Ferrari #023 e LMP3 #38 per infrazioni ravvisate durante le soste, le quali sono costate 60" alla LMP2 #52, LMP3 #85, Aston #44 e Porsche #53.

#6 Team Penske Porsche 963: Mathieu Jaminet, Nick Tandy, Dane Cameron

#6 Team Penske Porsche 963: Mathieu Jaminet, Nick Tandy, Dane Cameron

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

Al comando della Classe GTP si è affacciata per la prima volta la Porsche #6 del Team Penske (Jaminet/Tandy/Cameron), che dopo l'ultimo giro di pit-stop ha scavalcato le Cadillac della Chip Ganassi Racing nelle mani di Bamber/Lynn/Westbrook (#02) e Bourdais/Van Der Zande/Dixon (#01) prendendo brevemente il largo.

Pare che ogni neutralizzazione sia fatta apposta per fare accumulare ritardo alla Acura #60 della Meyer Shank Racing-Curb Agajanian (Blomqvist/Braun/Castroneves/Pagenaud), tornata davanti alla 13a ora con un passo superiore alle LMDh rivali, ma ora scesa addirittura sesta e seguita dalla #10 della Wayne Taylor Racing (Taylor/Albuquerque/Delétraz/Hartley), in ritardo dopo i problemi e la penalità descritta sopra.

Sale quarta la Cadillac #31 di Action Express Racing (Derani/Sims/Aitken), seguita a debita distanza dalla BMW #24 di Farfus/Wittmann/Eng/Herta, sempre con un ritmo più basso delle altre vetture GTP, ma le posizioni sono in divenire data la ripartenza dall'ultimo FCY-SC avvenuta poco fa.

Restano tagliate fuori dai duelli per il successo la Porsche #7 di Christensen/Nasr/Campbell, che si sta facendo largo tra le LMP2 nella classifica generale, e la rientrata BMW #25 di DePhillippi/Yelloly/Van Der Linde/Herta, ultimissima dopo i problemi avuti nella prima ora e la lunghissima sosta ai box per sistemarli.

#04 Crowdstrike Racing by APR ORECA LMP2 07: George Kurtz, Ben Hanley, Matt McMurry, Esteban Gutierrez

#04 Crowdstrike Racing by APR ORECA LMP2 07: George Kurtz, Ben Hanley, Matt McMurry, Esteban Gutierrez

Photo by: Art Fleischmann

Bella la sfida per il comando della Classe LMP2. Una collisione ha fato perdere parecchio alle Oreca #52 di PR1 Mathiasen Motorsports (Keating/Quinn/Chatin/Lapierre) - che era prima - e #51 di Rick Ware Racing (Lux/DeFrancesco/Fittipaldi/Cindric), ora rispettivamente quarta e quinta.

Anche la #55 di Proton Competition (Bruni/Pizzi/Allen/Poordad) ha avuto un incontro ravvicinato con la BMW #96 andando fuori pista ed è scesa ottava.

A combattere per il primato sono quindi la #04 di Crowdstrike Racing by APR (Kurtz/Hanley/McMurry/Gutiérrez) davanti alla #88 di AF Corse (Perrodo/Nielsen/Vaxivière/Canal) e la #35 della TDS Racing (Heriau/Van Der Garde/Van Uitert/Pierson).

Sesta la #20 della High Class Racing (Marciello/Andersen/Jones/Fjordbach), più lontana al settimo posto la #18 di Era Motorsport (Rasmussen/Dalziel/Jarvis/Merriman) con la #8 di Tower Motorsports (Farano/McLaughlin/Simpson/Newgarden) fanalino di coda. KO la #11 della TDS Racing (Thomas/Veekay/Huffaker/Jensen).

#17 AWA Duqueine D08: Wayne Boyd, Nico Varrone, Thomas Merrill, Anthony Mantella

#17 AWA Duqueine D08: Wayne Boyd, Nico Varrone, Thomas Merrill, Anthony Mantella

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

In Classe LMP3 ancora leader la Duqueine #17 di AWA (Mantella/Boyd/Varrone/Merrill) incalzata dalla Ligier #33 di Sean Creech Motorsport (Barbosa/Pino/Siegel/Willsey), mentre il podio viene completato dalla Duqueine #87 di FastMD Racing (Kanamaru/Serravalle/Boulle/Vance) che però ha un paio di giri da recuperare.

Quarta la Ligier #38 di Performance Tech Motorsports (DeAngelis/Allen/Bloum/Shields), prende la Top5 la Duqueine #85 di JDC Miller Motorsports (Bechtolsheimer/Van Der Helm/Mars/Filippi), seguita dalla rientrata #13 di AWA(Fidani/Bell/Kranz/Kern) che ha risolto i problemi in cui era incappata.

Alla già ritirata Ligier #74 di Riley (Robinson/Fraga/Burdon/Van Berlo) si aggiugono invece la #43 di MRS GT-Racing (Alvarez/French/De Oliveira/Frost) e la #36 di Andretti Autosport (Andretti/Chaves/Dickerson/Lindh).

#79 WeatherTech Racing Mercedes AMG GT3: Cooper MacNeil, Daniel Juncadella, Jules Gounon, Maro Engel

#79 WeatherTech Racing Mercedes AMG GT3: Cooper MacNeil, Daniel Juncadella, Jules Gounon, Maro Engel

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

In GTD PRO bellissimo il duello che stanno inscenando la Mercedes #79 di WeatherTech Racing-Proton (Juncadella/Gounon/Engel/MacNeil), la Lexus #14 di Vasser Sullivan (Hawksworth/Barnicoat/Conway), la Corvette #3 (Garcia/Taylor/Milner) e la Aston Martin #23 della Heart Of Racing (Pittard/Gunn/Riberas). La AMG ha superato la Vantage nella 15a ora, imitata dalla C8.R dopo l'ultima girandola di soste, recuperando terreno dopo il problema alla gomma posteriore destra avuto in precedenza.

La RC F ha approfittato del raggruppamento per riprendersi il secondo posto dietro alla Mercedes, mentre la Vantage ha perso un po' di terreno ed è quarta davanti alla Lamborghini #63 di Iron Lynx (Caldarelli/Bortolotti/Grosjean/Pepper).

Sesta la Porsche #9 di Pfaff Motorsports (Pilet/Vanthoor/Bachler), che per la prima volta aveva anche assaggiato la Top5 nonostante un BoP pessimo, con alle spalle la BMW #95 di Turner Motorsport (Spengler/Auberlen/Hull/Edwards) ed ora la Porsche #53 di MDK Motorsports (Kvamme/Estep/Magnussen/Hart) visto il ritiro della Aston Martin #64 di TGM-TF Sport (Giovanis/H.Plumb/M.Plumb/Trinkler) che si aggiunge a quello della Ferrari #62 di Risi Competizione (Pier Guidi/Calado/Serra/Rigon).

#27 Heart of Racing Team Aston Martin Vantage GT3: Roman De Angelis, Marco Sorensen, Ian James, Darren Turner

#27 Heart of Racing Team Aston Martin Vantage GT3: Roman De Angelis, Marco Sorensen, Ian James, Darren Turner

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

In Classe GTD le novità sono la Aston Martin #27 di Heart Of Racing (DeAngelis/Sorensen/James/Turner) e la Mercedes #57 di Winward Racing (Morad/Ellis/Dontje/Ward) salite al comando, con terza la Aston Martin #44 di Magnus Racing (Lally/Potter/Pumpelly/Thiim) che ha passato la Mercedes-AMG #32 del Team Korthoff Motorsports (Grenier/Skeen/Koch/Goetz) fino a poco fa leader.

Guadagna la quinta piazza la Acura NSX #93 della Racers Edge Motorsports (Harrison/Formal/Marcelli/Briscoe) superando la McLaren #70 di Inception Racing (Millroy/Iribe/Schandorff/Kirchhofer), settima c'è la Lexus #12 di Vasser Sullivan (Telitz/Montecalvo/Kirkwood/Thompson) sempre inseguita dalla Acura #66 di Gradient Racing (Miller/Farnbacher/Legge/Monk).

Completano la Top10 la BMW #1 di Paul Miller Racing (Sellers/Snow/Lewis/Martin) e la Ferrari #21 di AF Corse (Mann/Molina/Pérez Companc/Castellacci) nonostante la 296 abbia scontato la penalità sopracitata e avuto anche un fuoripista in precedenza.

Dietro ci sono la Lamborghini #78 di US Racetronics (Mapelli/Hites/Spinelli/Goikhberg), la Porsche #16 di Wright Motorsports (Hardwick/Heylen/Robichon/Olsen), la Lamborghini #19 di Iron Lynx (Schiavoni/Giammaria/Perera/Ineichen) e la Ferrari #023 di Triarsi Competizione (Rovera/Triarsi/Bertolini/Scardina).

Fuori dall'inizio la Ferrari #47 di Cetilar Racing-AF Corse (Lacorte/Fuoco/Sernagiotto/Balzan), si aggiungono alla lista dei ritirati la Mercedes #75 di Sun Energy 1 (Schiller/Stolz/Jefferies/Habul) per la rottura del radiatore, la Lamborghini #42 di NTE Sport (Megennis/Conwright/Li/Deledda) e la Porsche #92 di Kellymoss-Riley (Brule/Udell/Davis/Bleekemolen).

IMSA - 24h di Daytona: Live Timing

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Daytona | 12a Ora: Acura torna davanti, problemi in Porsche
Prossimo Articolo Daytona | 18a Ora: Cadillac-Acura, che duello! Volano le Mercedes

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia