Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP dell'Emilia Romagna

F1 | Norris frustrato: "Con uno o due giri in più avrei preso Max"

Dopo la vittoria di Miami, il pilota della McLaren ha sfiorato il bis ad Imola: nel finale, infatti, ha recuperato oltre sei secondi su un Verstappen che pareva in difficoltà, ma non ha avuto l'occasione per provare ad attaccarlo con il DRS. Il suo rammarico infatti è che con un paio di giri in più avrebbe potuto centrare l'impresa...

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20, Lando Norris, McLaren MCL38, Charles Leclerc, Ferrari SF-24, Carlos Sainz, Ferrari SF-24

Il risultato è sempre lo stesso, perché ad Imola hanno vinto Max Verstappen e la Red Bull, ma nell'ultimo anno e mezzo probabilmente il pilota olandese non ha mai faticato tanto quanto oggi, presentandosi sotto alla bandiera a scacchi con un margine di meno di un secondo nei confronti della McLaren di Lando Norris (il gap più piccolo da Jeddah 2022), che quindi ha confermato anche sulle rive del Santerno che la vittoria di Miami è stata tutt'altro che casuale.

La squadra di Woking si era vista sfuggire la pole position per il regalo che ieri Nico Hulkenberg ha fatto a Verstappen, concedendogli una scia fondamentale nel T1, ma c'era l'impressione di poter provare ad infastidire il tre volte campione del mondo. Al via Norris infatti si è subito accodato alla RB20, ma piano piano l'ha vista allontanarsi sempre di più nel corso del primo stint, nel quale entrambi montavano le gomme a mescola media.

Il passaggio sulle dure però ha ribaltato completamente i valori e negli ultimi 15 giri è parso piuttosto evidente che Lando avesse il potenziale per provare ad andare a riprendere Max. Nell'arco di poche tornate si è portato da oltre sei secondi a poco più di uno, senza avere però mai l'opportunità di sfruttare il DRS. La sensazione però è che forse sarebbe bastato anche solo un giro in più per permettergli di provare almeno un attacco.

Una sensazione che lo stesso Norris ha confermato appena sceso dalla sua MCL38, senza nascondere anche un pizzico di frustrazione, quando è arrivato al microfono di Vicky Piria per le interviste di rito prima di salire sul podio.

Lando Norris, McLaren F1 Team, Max Verstappen, Red Bull Racing

Lando Norris, McLaren F1 Team, Max Verstappen, Red Bull Racing

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

"Mi fa male dirlo, ma con uno o due giri in più penso che l'avrei preso. E' dura, è un peccato, perché ho dato il massimo fino all'ultimo giro, ma ho perso troppo tempo all'inizio. Lui andava molto meglio nel primo stint, mentre nel secondo evidentemente eravamo più forti noi. La prima metà di gara è stata difficile e la seconda molto migliore: con un paio di giri in più sarebbe stato bellissimo, ma oggi non era la nostra giornata", ha detto Norris.

A questo punto è innegabile che la McLaren abbia fatto un passo avanti evidente con l'ultimo pacchetto tecnico introdotto in Florida, che è stato una vera e propria iniezione di fiducia. Lando, infatti, non si è nascosto quando gli è stato domandato se ora si sente pronto per giocarsela con Verstappen e la Red Bull tutte le domeniche.

"Pensavamo che fosse possibile nel corso del weekend ed ora siamo al punto di poter dire che siamo nella posizione di poter lottare con Red Bull e Ferrari. Stiamo facendo un ottimo lavoro e ora dobbiamo continuare così, concentrandoci sulle stesse cose, solo che ora lottiamo per il primo e per il secondo posto. E' sempre una sorpresa dire che è frustrante non vincere, però con gli ultimi miglioramenti e con i due weekend che abbiamo fatto è quello dobbiamo cominciare ad aspettarci da noi stessi", ha concluso.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Leclerc: "Avevamo passo. Ora so cos'è successo in qualifica"
Prossimo Articolo F1 | Vasseur: "Weekend dolceamaro, ma ora ce la giochiamo"

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia