Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP di Gran Bretagna

F1 | Leclerc: "Il problema è il ritmo, faticavamo tanto in trazione"

Dopo aver rialzato la testa in Austria, la Ferrari è tornata a soffrire parecchio a Silverstone, con Charles Leclerc che si è piazzato solo nono. E' vero che senza una Safety Car che lo ha penalizzato avrebbe ottenuto un risultato migliore, ma il ritmo della SF-23 oggi è mancato.

Charles Leclerc, Ferrari SF-23, George Russell, Mercedes F1 W14

Se la mancata prima fila di ieri era stata una pacata delusione, la gara di oggi è stata una vera e propria doccia fredda per la Ferrari. Dopo aver preso il via dalla quarta casella dello schieramento, Charles Leclerc si è infatti presentato al nono posto sotto alla bandiera a scacchi del Gran Premio di Gran Bretagna.

Il monegasco non è mai riuscito a trovare il ritmo giusto, ma è stato anche penalizzato da una Safety Car che ha permesso a tanti piloti che erano alle sue spalle di guadagnare delle posizioni nei suoi confronti, visto che lui aveva già anticipato la sosta per difendere la quarta piazza da un possibile undercut di George Russell.

Nonostante anche lui avesse un set di gomme nuove a quel punto, non è stato in grado di recuperare posizioni, se non quella ai danni del compagno di squadra Carlos Sainz, che invece era tra quelli che erano rimasti in pista ed era un po' più in difficoltà. Il bilancio però non può che essere negativo, perché a mancare oggi è stata proprio la prestazione della SF-23.

"Nel primo stint, non avevamo tanto degrado ma neppure troppo passo. Poi ci siamo fermati un po' presto, forse per anticipare la sosta di Russell, che altrimenti sarebbe rientrato se fossimo rimasti in pista. Se è per quello capisco che siamo rientrati presto. Poi siamo stati anche sfortunati con la Safety Car, che ci ha fatto sorpassare da tante vetture", ha detto Leclerc ai microfoni di Sky Sport F1.

Charles Leclerc, Ferrari SF-23, viene ripreso nel paddock

Charles Leclerc, Ferrari SF-23, viene ripreso nel paddock

Photo by: Simon Galloway / Motorsport Images

"A quel punto era impossibile sorpassare: avevo passo, ma non c'era modo perché anche Albon aveva il DRS tutti i giri davanti a me. Però il problema principale è il ritmo, oggi abbiamo faticato nelle curve veloci, soprattutto in trazione facevamo tanta fatica rispetto agli altri, e lo abbiamo pagato", ha aggiunto.

A differenza di diverse squadre concorrenti, la Ferrari oggi non ha montato le gomme soft, neppure quando Leclerc è rientrato per il secondo pit stop durante la Safety Car. In questo caso però il pensiero di Charles era allineato a quello della squadra.

"Su quello non ho dubbi che fosse la scelta giusta, perché avevamo un set di medie nuove, che sono sicuro che sarebbe andato meglio delle soft usate. Il problema è che avevo un trenino di vetture con il DRS davanti e c'era poco da fare", ha concluso.

Leggi anche:
Charles Leclerc, Ferrari SF-23, George Russell, Mercedes F1 W14

Charles Leclerc, Ferrari SF-23, George Russell, Mercedes F1 W14

Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Verstappen the King, ma sorprende Norris davanti a Hamilton
Prossimo Articolo F1 | Verstappen: "Vittoria non semplice dopo una brutta partenza"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia