Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP del Canada

F1 | Horner punge Allison: "Il downgrade ha battuto i loro upgrade"

Il team principal della Red Bull, Christian Horner, non ha risparmiato una battuta nei confronto di Mercedes dopo la vittoria in Canada. Prima del weekend, infatti, il direttore tecnico della Stella James Allison aveva ipotizzato che gli aggiornamenti introdotti dalla squadra di Milton Keynes avessero peggiorato le performance della RB20.

Max Verstappen, Red Bull Racing

Il trittico Imola-Monaco-Canada indubbiamente ha rappresentato una delle fasi più difficili del campionato per Red Bull, dato che, pur presentando caratteristiche diverse, le tre piste hanno alcuni aspetti in comune che hanno evidenziato i punti deboli della RB20.

Per quanto sia vero che vi sono stati degli elementi che hanno contribuito a rendere "particolari" le ultime tre gare, andando a rivedere la classifica emerge come il pilota a conquistare il maggior numero di punti sia stato proprio Max Verstappen. L'olandese è stato scaltro ed efficace nello sfruttare tutte le occasioni che gli si sono presentate davanti, anche se, in alcune occasioni, non ha avuto tra le mani quella che sembrava la vettura più rapida della griglia.

Parlando dei progressi degli avversari, capaci di avvicinarsi e infastidire concretamente Red Bull negli scorsi Gran Premi, alla vigilia della tappa di Montréal il direttore tecnico della Mercedes James Allison aveva ipotizzato che la Red Bull avesse reso più lenta la sua RB20 con i recenti aggiornamenti. Invece di essere un motivo di miglioramento, al contrario, secondo Allison, a rallentare la monoposto di Milton Keynes sarebbero state le novità tecniche introdotte tra il Giappone e Imola.

Lando Norris, McLaren F1 Team, 2° posizione, Max Verstappen, Red Bull Racing, 1° posizione, George Russell, Mercedes-AMG F1 Team, 3° posizione, sul podio

Lando Norris, McLaren F1 Team, 2° posizione, Max Verstappen, Red Bull Racing, 1° posizione, George Russell, Mercedes-AMG F1 Team, 3° posizione, sul podio

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

"Sembra che il loro aggiornamento sia stato un downgrade. Quindi, incrociando le dita, questo potrebbe metterli in difficoltà", aveva spiegato Allison, aggiungendo come, se Red Bull avesse effettivamente avuto dei problemi di correlazione tra pista e strumenti simulativi, ciò avrebbe richiesto del tempo per essere corretto.

"Quando un aggiornamento che non funziona, ciò rende la vita difficile, perché nel momento in cui smetti di fidarti dei tuoi strumenti, devi tornare indietro e perdi un sacco di tempo. Il tempo è il tuo più grande amico, perderlo è il tuo peggior nemico".

Ma con la Red Bull che ha avuto la meglio nel GP del Canada in un Gran Premio dove non sono mancati gli episodi, Horner ha sfruttato l'occasione per rispondere alle osservazioni di Allison. "Anche con il nostro downgrade, siamo riusciti a battere il loro upgrade. È stata una gara gratificante da vincere", ha detto Horner, sottolineando come Mercedes sia stata battuta nonostante negli ultimi due Gran Premi abbia portato un'ala anteriore rivista e un nuovo fondo.

Superato il trittico Imola-Monaco-Canada, Horner non vede l'ora di vedere in azione la RB20 su circuiti potenzialmente più adatti alle caratteristiche della macchina, a partire da Barcellona, che esalta le doti di carico ed efficienza delle monoposto, in particolare per quanto riguarda le curve a media e alta velocità, tanto da renderla quasi una galleria a cielo aperto.

Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing

Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

"Le ultime due gare sono state più movimentate per noi, ma siamo comunque riusciti a vincere due delle ultime tre corse. Abbiamo fatto una pole a Imola e siamo riusciti ad eguagliare il tempo della pole in Canada, con una vettura di cui entrambi i piloti sentono i punti deboli. Quindi ci concentriamo molto su questo aspetto per vedere se possiamo migliorarlo", ha detto Horner riferendosi al fatto che sia Verstappen che Perez hanno sottolineato l'assetto molto rigido della RB20 che ha reso difficile gestire il passaggio sugli avvallamenti dell'asfalto e sui cordoli, più sull'asciutto che sul bagnato.

"Sappiamo che nel corso dell'anno ci saranno circuiti come Singapore in cui questo problema potrebbe essere un fattore. Ma ci aspettiamo davvero che Ferrari, McLaren e Mercedes, con quest'ultime che sono entrate in questa finestra durante l'ultimo fine settimana, siano competitive su ogni circuito. Quindi credo che, nonostante abbiamo vinto sei gare su nove, dovremo essere al top per continuare a guadagnare terreno".

Nonostante la Mercedes abbia rappresentato una minaccia in Canada, Horner ritiene che sia troppo presto per affermare che il costruttore tedesco sia tornato in gioco ai piani alti. Chiaramente una rondine non fa primavera e servono anche circuiti più impegnativi per confermare un'eventuale progresso della W15, che comunque procede a piccoli passi. "La Mercedes è sempre andata bene sui circuiti con poco grip e qui non ci sono curve ad alta velocità. Quindi il cambio di asfalto ha giocato a loro favore. Vedremo quindi nei prossimi tre circuiti se si tratta di una forma autentica o se è un caso isolato", ha aggiunto Horner, rimarcando come la Mercedes nell'ultimo anno spesso sia andata bene nelle curve lente.

Leggi anche:

 

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Russell: dopo l'occasione mancata serve un salto di qualità
Prossimo Articolo F1 | Stella: “Delusi dalla P2? Mostra che ora lottiamo per vincere"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia