Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie

F1 | AlphaTauri: Ricciardo fa il sedile. Può sostituire De Vries

Daniel Ricciardo è stato a Faenza per fare il sedile per la AT04: è infatti anche terzo pilota di AlphaTauri, ma potrebbe anche diventare titolare se De Vries dovesse proseguire nel periodo di scarsi risultati.

Daniel Ricciardo, Reserve driver Red Bull Racing

Foto di: Red Bull Content Pool

Daniel Ricciardo è uno degli assenti di lusso da questo Mondiale 2023 di Formula 1. Anzi, forse è la vera stella rimasta a piedi per via di due stagioni a dir poco deludenti (fatto salvo la vittoria ottenuta a Monza) con la McLaren. Eppure non è detto che rimanga a osservare i colleghi correre sino al Gran Premio di Abu Dhabi.

L'australiano, oggi terzo pilota della Red Bull, è anche pilota di riserva del team AlphaTauri, realtà legata al marchio famoso nel mondo per le bibite energetiche e per i grandi investimenti che, tra gli altri, fa anche negli sport da diversi decenni.

Ricciardo può tornare in Formula 1 a breve. Non è una cosa certa, ma le voci che circolano ormai da qualche settimana non sono affatto illazioni. Nel corso delle ultime settimane l'ex pilota della McLaren è stato a Faenza per fare il sedile della AT04.

Per il momento si tratta solo di una necessità legata al fatto che Daniel occupa il ruolo di terzo pilota del team diretto da Franz Tost, ma le cose potrebbero cambiare nel corso delle prossime settimane.

Helmut Marko, super consulente di Red Bull Racing e Deus ex Machina dell'academy, è deluso dai risultati ottenuti sino a ora da Nyck De Vries e proprio per questo Ricciardo potrebbe rappresentare una grande alternativa per aiutare il team di Faenza a fare un salto di qualità dal punto di vista dei risultati.

Al momento gli unici 2 punti raccolti da AlphaTauri in questa stagione sono stati frutto di due arrivi a punti di Yuki Tsunoda. Due decimi posto ottenuti in Australia e in Azerbaijan. Lo score siglato da De Vries è invece poco edificante: 14esimo in Bahrain e in Arabia Saudita, 15esimo in Australia, ritirato in Azerbaijan e 18esimo a Miami.

Nyck de Vries, AlphaTauri AT04

Nyck de Vries, AlphaTauri AT04

Photo by: Red Bull Content Pool

Il 28enne ex campione del mondo di Formula E sta faticando non poco a trovare il giusto feeling con la AT04, macchina già al di sotto delle aspettative dopo le prime uscite così come ha confermato Franz Tost risalenti allo scorso marzo, in Arabia Saudita.

“Ci aspettavamo una vettura molto più competitiva. In Bahrain siamo andati in difficoltà, qui la storia sembra un pochino differente, spero che almeno con una vettura potremo andare in Q3. Ma dobbiamo lavorare duramente per rendere la vettura più veloce, soprattutto sull’aspetto aerodinamico”, ha tuonato Tost durante la conferenza stampa dedicata ai team, sottolineando come ormai, dopo numerose promesse, abbia perso la fiducia nei propri ingegneri.

“Ci sono diversi programmi in fase di studio al momento, gli ingegneri mi dicono che stiamo facendo progressi, ma non mi fido più di loro, voglio solo vedere i tempi sul giro, perché questa è l’unica cosa che conta".

Stando a quanto riferito da alcune fonti a Motorsport.com, Marko avrebbe dato a De Vries un ultimatum ben preciso: l'olandese dovrà ottenere risultati migliori entro il Gran Premio di Spagna che si terrà al Montmelò di Barcellona nel weekend che andrà dal 2 al 4 giugno, altrimenti le possibilità che possa essere sostituito saranno molto alte.

Daniel Ricciardo sarebbe pronto per prendere il posto di De Vries. Il team ha notato come Tsunoda, quando non è riuscito a prendere punti, sia comunque riuscito a concludere appena ai margini della Top 10. Il talento dell'australiano potrebbe regalare al team qualcosa in più proprio per raggiungere gli obiettivi tanto attesi.

Intanto a Faenza si sta lavorando per cercare di migliorare le prestazioni della AT04. Dopo le difficoltà iniziali, il team ha cominciato a portare novità che hanno migliorato la monoposto. Il recupero, però, non sarà affatto facile, perché anche gli avversari - in contemporanea - hanno portato pacchetti interessanti che hanno funzionato a loro volta. Ecco perché i progressi della monoposto faentina non sono stati così evidenti. La strada intrapresa è quella buona, ma servirà una rincorsa per riuscire a raddrizzare una stagione non certo partita sotto i migliori auspici.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | La presentazione show dei piloti spacca in due
Prossimo Articolo F1 | Horner: “Red Bull sorpresa dai rivali poco performanti”

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia