WTCR | Azcona vince Gara 1 in rimonta, Ehrlacher ancora Campione

Lo spagnolo la spunta su Vernay e Vervisch dopo aspre battaglie, ma al pilota Cyan Lynk & Co (che trionfa tra i team) basta il sesto posto per conquistare il titolo. Magnus e Berthon in Top5, fuori Huff e Guerrieri.

WTCR | Azcona vince Gara 1 in rimonta, Ehrlacher ancora Campione

Un grande Mikel Azcona si aggiudica Gara 1 del FIA WTCR a Sochi, con una rimonta pazzesca dall'ottavo posto, ma il riflettori sono tutti puntati su Yann Ehrlacher, al quale basta il sesto per laurearsi Campione 2021 confermando il titolo vinto l'anno scorso.

Il primo round russo è stato molto bello sin dalla partenza, anche grazie alla pioggia che ha rimescolato le carte regalando battaglie e sportellate fino alla bandiera a scacchi, dopo la quale anche la Cyan Racing si porta a casa il trofeo riservato ai team.

Allo spegnimento dei semafori, il poleman della griglia invertita Gilles Magnus ha mantenuto a fatica la prima posizione, insidiato dal razzo Jean-Karl Vernay, ma il primo episodio controverso si è consumato alle loro spalle.

Alla curva 4, Frédéric Vervisch - che da secondo era sceso terzo - ha dovuto difendersi al limite dall'arrembante Esteban Guerrieri, che mandato larghissimo dal belga si è toccato lievemente col posteriore dell'Audi RS 3 LMS.

La Honda Civic Type R TCR costruite dalla JAS Motorsport ha perso aderenza e l'alfiere della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ha sbandato piombando ad altissima velocità contro le barriere distruggendo l'auto, ma uscendo fortunatamente illeso.

Safety Car in pista che ha raggruppatto la truppa fino al giro 4, quando alla ripartenza Magnus non è stato in grado di resistere a Vernay. Il francese dell'Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team è passato al comando e per sua fortuna, dato che sulla Hyundai Elantra N i tergicristalli hanno smesso di funzionare.

Dietro a lui sono cominciate le scintille tra le Audi del Comtoyou Team guidate da Magnus e Vervisch, e le Cupra Leon Competición della Zengő Motorsport affidate a Rob Huff ed Azcona. Magnus ha lasciato passare Vervisch per provare a riprendere Vernay, cercando di tenere a bada le auto spagnole.

Intanto Ehrlacher ha tenuto la settima posizione dietro all'Audi di Nathanaël Berthon (Comtoyou DHL Team), protetto dai suoi compagni Yvan Muller e Santiago Urrutia.

Dal quinto al nono giro se ne sono viste di tutti i colori nella bagarre per il podio. Mentre Vernay non è riuscito a guadagnare più di tanto, Vervisch ha provato a riprenderlo, ma Huff gli si è rifatto sotto e una sportellata in uscita dalla curva 10 ha piegato l'anteriore sinistra della Cupra condotta dall'inglese, che ha rallentato ritirandosi.

Azcona ne ha approfittato per passare entrambi e prendere nelle ultime due tornate Vernay. Lo spagnolo ha sfruttato la maggiore velocità della sua macchina per beffare il rivale all'ultimo passaggio, conquistando la prima vittoria della stagione, che è anche la prima per la Zengő Motorsport.

Con Vervisch terzo davanti a Magnus e Berthon (e Guerrieri ritirato), la lotta per il titolo si è matematicamente chiusa perché ad Ehrlacher è bastato transitare sesto sul traguardo per portarsi a casa l'iride.

Il francese della Cyan Racing non ha sbagliato nulla a bordo della sua Lynk & Co 03, senza correre rischi e beneficiando anche della poca pressione ricevuta alle spalle, dato che Attila Tassi con la Honda della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport era ormai troppo lontano per impensierirlo, una volta passate le 03 TCR di Muller ed Urrutia, che completano la Top10 assieme al loro compagno Thed Björk.

A punti vanno anche la Honda di Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), le Hyundai di Norbert Michelisz (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse) - in difficoltà nel finale dopo aver combattuto dietro ad Ehrlacher - Luca Engstler (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team) e Gabriele Tarquini (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse), e la Cupra di Jordi Gené (Zengő Motorsport Drivers' Academy).

Restano a mani vuote Tom Coronel con l'altra Audi del Comtoyou DHL Team, Bence Boldizs sulla Cupra della Zengő Motorsport Drivers' Academy e le wildcard Kirill Ladygin e Mikhail Mityaev, armati delle Lada Vesta Sport, ma trasparenti ai fini dell'assegnazione punti.

Non si è schierato Tiago Monteiro con la seconda Honda della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport, dato che il portoghese è ricoverato in ospedale per una infezione batterica al torace.

Gara 2 si svolgerà alle ore 12;15 italiane sulla distanza di 11 giri.

Cla   # Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   96 Spain Mikel Azcona CUPRA 11 -         25
2   69 France Jean-Karl Vernay Hyundai 11 1.403 1.403 1.403     20
3   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 11 2.432 2.432 1.029     16
4   16 Belgium Gilles Magnus Audi 11 2.737 2.737 0.305     13
5   17 France Nathanaël Berthon Audi 11 4.492 4.492 1.755     11
6   68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 11 6.003 6.003 1.511     10
7   9 Hungary Attila Tassi Honda 11 7.500 7.500 1.497     9
8   100 France Yvan Muller Lynk & Co 11 8.316 8.316 0.816     8
9   12 Uruguay Santiago Urrutia Lynk & Co 11 9.961 9.961 1.645     7
10   11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 11 13.554 13.554 3.593     6
11   29 Argentina Néstor Girolami Honda 11 14.116 14.116 0.562     5
12   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 11 19.602 19.602 5.486     4
13   8 Germany Luca Engstler Hyundai 11 21.582 21.582 1.980     3
14   3 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 11 22.034 22.034 0.452     2
15   28 Spain Jordi Gene CUPRA 11 23.433 23.433 1.399     1
16   32 Netherlands Tom Coronel Audi 11 24.781 24.781 1.348      
17   55 Bence Boldizs CUPRA 11 25.740 25.740 0.959      
18   20 Russian Federation Kirill Ladygin LADA 11 34.196 34.196 8.456      
19   30 Mikhail Mityaev LADA 11 39.983 39.983 5.787      
20   79 United Kingdom Robert Peter Huff CUPRA 9 2 laps          
  dnf 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 0         Ritirato  
condivisioni
commenti
WTCR | Infezione batterica per Monteiro, salta Sochi
Articolo precedente

WTCR | Infezione batterica per Monteiro, salta Sochi

Prossimo Articolo

WTCR | Sochi ancora griffata Cupra, Huff domina Gara 2

WTCR | Sochi ancora griffata Cupra, Huff domina Gara 2
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde) Prime

Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde)

Nel 2017 ha visto la morte in faccia, nel 2018 ha lottato per tornare e il 2021 del portoghese nel WTCR è cominciato come meglio non potesse sognare: trionfo da Campionissimo al Nordschleife, sulla pista più dura e assassina del mondo.

WTCR
13 gen 2022
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021