Rossi: "Ho avuto un problema che non capitava da 12 anni..."

Il rientro del GP d'Europa ha fruttato solo il sesto zero consecutivo al "Dottore", che ora pare davvero frustrato dai problemi di motore della Yamaha.

Rossi: "Ho avuto un problema che non capitava da 12 anni..."

Valentino Rossi aveva una voglia pazza di tornare in sella alla sua Yamaha, al punto che il pesarese è stato disposto a cominciare il weekend del Gran Premio d'Europa solo nella giornata di sabato dopo essere guarito dal COVID-19.

Questo entusiasmo però non è bastato per interrompere la lunga striscia di zero che ha caratterizzato la seconda parte della sua stagione. Tra l'assenza per il Coronavirus, le cadute ed i problemi tecnici quello arrivato a Valencia è stato il sesto stop consecutivo per il "Dottore", che ha visto la sua M1 ammutolirsi dopo appena 5 giri.

"Quando la moto si è spenta, non mi sono neanche arrabbiato. Mi è venuto da ridere" ha provato a sdrammatizzare Valentino, quando gli è stato domandato dell'ennesima giornata no.

"Avevo solo bisogno di fare la gara, quindi ero partito molto tranquillo, perché volevo cercare di arrivare in fondo, per fare chilometri e prepararmi bene per la gara della settimana prossima. Invece non è stato possibile e a fermarmi è stato un problema che non succedeva da 12 anni mi hanno detto" ha aggiunto.

Visti i continui problemi legati al motore della Yamaha, non ultima la sanzione rimediata per valvole utilizzate in occasione del Gran Premio di Spagna, e le limitazioni di sviluppo previste per il 2021, al pesarese è stato chiesto se per la Casa di Iwata non fosse il caso si volgere lo sguardo al 2021 e magari passare da quattro cilindri in linea ad un motore a V.

"Io non credo che il problema sia che il motore è un quattro cilindri in linea. Per molti anni si è detto che questo potesse essere il guaio della Yamaha, perché è una concezione di motore un po' più vecchia rispetto a quello a V. Però anche la Suzuki ha un quattro in linea e va molto forte".

"Il problema è che noi abbiamo una difficoltà di performance, perché sul rettilineo siamo sempre i più lenti, a cui si aggiunge anche un problema di affidabilità. Di solito invece ne hai uno solo di questi due problemi, o ti manca performance o ti manca affidabilità. A noi invece mancano entrambe. E' come se gli altri fossero andati più avanti di noi a livello ingegneristico" ha spiegato.

Leggi anche:

Qualcuno ha posto però un dubbio anche sui piloti, visti i tanti alti e bassi di cui sono capaci di rendersi protagonisti Maverick Vinales e Fabio Quartararo, che l'anno prossimo formeranno la coppia del factory team. Secondo il 9 volte iridato però il problema non è questo.

"La Yamaha ha dei grandi piloti. Se togliamo me, perché non voglio parlare di me, Quartararo, Vinales e Morbidelli sono veramente forti. Con una moto competitiva si giocano il Mondiale. Io non penso che il problema siano i piloti e credo che la line-up della Yamaha sia molto forte anche per l'anno prossimo".

Secondo il parere di molti, è stata anche la gomma posteriore introdotta quest'anno dalla Michelin a generare questo andamento strano per la stagione 2020. Ma per Rossi la situazione in casa Yamaha non è cambiata molto rispetto al 2019 in realtà.

"A me non sembra molto diversa, nel senso che per noi è molto simile. Le volte che l'anno scorso l'abbiamo provata sembrava un po' meglio, perché ha più grip, ma è più morbida quindi il problema è riuscire a farla durare tutta la gara".

"Per non cambia molto dall'anno scorso, perché noi avevamo più o meno gli stessi problemi. E' come se negli ultimi anni gli altri abbiano capito qualcosa delle gomme e noi invece non ci siamo riusciti. Io comunque terrei queste, perché non credo che cambierebbe molto per noi".

Infine, ha dedicato un pensiero all'amico Davide Brivio per l'impresa che sta per compiere la Suzuki, che è ad un passo dal riconquistare il titolo della classe regina dopo ben 20 anni. E potrebbe farlo con una doppietta nel Mondiale piloti.

"Faccio tanti complimenti a Davide Brivio, ma anche a suo fratello. Siamo amici perché abbiamo lavorato tanto insieme. Hanno fatto un grandissimo lavoro, perché sono riusciti a fondere il metodo giapponese con quello italiano. E non penso che sia un caso che la Suzuki vada così forte, quindi gli faccio davvero tanti complimenti".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing dopo il ritiro dalla gara
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing dopo il ritiro dalla gara
6/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il ritiro di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Il ritiro di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
8/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
9/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
10/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
11/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
12/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing parcheggia la moto e si ritira
13/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Fotogallery MotoGP: la doppietta Suzuki al GP d'Europa
Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: la doppietta Suzuki al GP d'Europa

Prossimo Articolo

Morbidelli: “Pressione della gomma davanti alle stelle”

Morbidelli: “Pressione della gomma davanti alle stelle”
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021