Liberty anticipa i pagamenti ad alcuni team di F1

Alcuni team di Formula 1 hanno ricevuto dei pagamenti in anticipo per proteggere "l'ecosistema" dello sport alla luce della crisi del Coronavirus.

Liberty anticipa i pagamenti ad alcuni team di F1

Le squadre ricevono una percentuale del reddito complessivo della F1, che ha subito un duro colpo visto che il calendario continua a perdere gare.

I top team hanno alcuni compensi garantiti in base agli accordi negoziati nell'era di Bernie Ecclestone, ma quelli più indietro si affidano solo ad una quota di redditività della F1.

Il presidente e CEO di Liberty Media, Greg Maffei, ha rivelato che per aiutarle a superare la crisi attuale, alcune squadre hanno ricevuto pagamenti anticipati.

La F1 sta cercando di pianificare l'inizio della stagione, anche se questo significa gare senza spettatori, per garantire il reddito derivante dalle televisioni e dagli sponsor.

"Abbiamo scenari per zero gare, da 15 a 18 gare, gare che iniziano senza la presenza di tifosi e solo delle squadre" ha detto Maffei in una call con gli analisti di Wall Street.

"Abbiamo davvero una miriade di opportunità o sfide su tutti i fronti. A Chase (Carey) e al suo team vengono presentate diversi grattacapi, tra cui, fino a quando non si conoscono i tempi, come si fa a chiedere a qualcuno di spostare una gara esistente al posto di un'altra quando non si sa quando riaprianno i paesi?".

"Quindi stiamo osservando come l'apertura a certi eventi si stia delineando in Europa, in certi paesi, e guardando le opzioni su ciò che forse potrà essere l'inizio del campionato. Non ci sono ancora garanzie, ma è certamente qualcosa che si potrebbe tentare di fare".

Leggi anche:

Maffei ha sottolineato che le gare a porte chiuse inevitabilmente colpirebbero gli introiti della F1 - e quindi quelli delle squadre - in quanto tali eventi non comporterebbero un tradizionale canone di ospitalità da parte dei promoter.

"Se si corrono gare senza pubblico in circuito, ovviamente avremo una redditività inferiore, forse anche nessuna redditività".

"Potremmo essere sufficientemente capitalizzati per gestire la situazione per il 2020, ma ci sono squadre che dovranno sostenere dei costi, in particolare quelle che non hanno garanzie minime da parte della F1, perché una delle maggiori, se non la loro principale fonte di reddito è la loro quota dei profitti della F1".

"Come possiamo fare qualcosa che sia vantaggioso per i tifosi, ma che non faccia sì che le squadre vadano in bancarotta per aver disputato gare senza profitti o in perdita?".

"Non stiamo incoraggiando l'uso del nostro denaro in modo poco saggio, ma stiamo cercando di bilanciare l'attività operativa e i suoi risultati attuali con i risultati operativi dei nostri partner per dare una mano alle squadre, che sostengono costi elevati".

"Abbiamo già anticipato dei pagamenti ad alcuni team. Ci sono casi in cui potremmo fare di più. Ci sono altre cose che potremmo fare per aiutare le squadre che potrebbero aver bisogno di aiuto".

condivisioni
commenti
McLaren non teme problemi contrattuali con la stagione allungata

Articolo precedente

McLaren non teme problemi contrattuali con la stagione allungata

Prossimo Articolo

Liberty: 1,5 miliardi di dollari per la F1

Liberty: 1,5 miliardi di dollari per la F1
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Adam Cooper
Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico" Prime

Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico"

A meno di sette giorni dal Gran Premio di Monaco di Formula 1, Giorgio Piola e Franco Nugnes ci parlano delle novità tecniche che le scuderie erano solite realizzare per l'appuntamento nel Principato. E sulla flessione delle ali attuali scopriamo che...

Formula 1
16 mag 2021
Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito? Prime

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito?

Nelle prime quattro gare della stagione Hamilton e Verstappen hanno regalato intense lotte ruota a ruota, senza mai arrivare allo scontro. Questa pace armata durerà quando si arriverà al momento clou della stagione?

Formula 1
15 mag 2021
Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams Prime

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams

Il tedesco della Haas in queste prime quattro gare ha mostrato progressi evidenti e dopo aver annientato il suo compagno di team Mazepin è già riuscito a mettere sotto pressione in più di una occasione Latifi.

Formula 1
15 mag 2021
Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio Prime

Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio

I primi punti all'esordio in F1, a Sakhir, poi ecco le prime difficoltà. Analizziamo motivi e perché del momento duro che sta attraversando il promettente giapponese dell'AlphaTauri dopo un avvio di stagione folgorante.

Formula 1
14 mag 2021
Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top

14esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Max Verstappen. Buon ascolto!

Formula 1
13 mag 2021
F1 Stories: il GP di Spagna 2021 Prime

F1 Stories: il GP di Spagna 2021

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni che ci ha offerto il Gran Premio di Spagna di Formula 1

Formula 1
13 mag 2021
Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

Formula 1
12 mag 2021
Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Formula 1
11 mag 2021