Haas: Grosjean e Magnussen lasciano il team a fine anno

Alla vigilia del GP del Portogallo, Grosjean e Magnussen annunciano che a fine 2020 lasceranno il team Haas F1. Al loro posto dovrebbero arrivare Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

Haas: Grosjean e Magnussen lasciano il team a fine anno

Per il futuro di Haas e dei suoi piloti attuali oggi è una giornata molto importante. Nel corso della mattinata sia Romain Grosjean che Kevin Magnussen hanno annunciato che lasceranno il team americano al termine della stagione corrente.

Questi annunci sono arrivati tramite due post sui principali social network nella giornata d'apertura del fine settimana di gara del Gran Premio del Portogallo che si terrà all'Algarve International Circuit di Portimao.

L'addio di Grosjean

Il primo a dare l'annuncio del proprio addio al team è stato Romain Grosjean, il quale sulla propria pagina Facebook ha prima scritto, poi rimosso e pubblicato ancora questo post.

"L'ultimo capitolo è chiuso e il libro è finito. Sono stato con il team Haas F1 sin dal primo giorno. 5 anni in cui siamo passati per momenti straordinari, ma anche bassi. Ma è l viaggio che conta. Ho imparato tanto, sono migliorato e sono diventato un pilota migliore, così come un uomo migliore".

"Spero di aver aiutato le persone del team a migliorare a loro volta. Questo è proprio il mio orgoglio più grande, più di tutte le gare pazze nel 2016 o la quarta piazza al GP d'Austria nel 2018. Auguro al team tutto il meglio per il futuro. Romain".

Il saluto di Magnussen

Pochi minuti dopo questo messaggio, è arrivato il post di Kevin Magnussen, che ricalca quanto scritto dal compagno di squadra. In fondo, anche il pilota danese ha passato tanti anni - 4 - con la squadra diretta da Gunther Steiner.

"Ciao a tutti. La stagione 2020 di F1 sarà l'ultima per me con il team Haas F1. Ho passato grandi momenti con il team negli ultimi 4 anni e se guardo indietro, posso vedere un di aver compiuto un grande viaggio".

"Far parte di un nuovo team è stata una sfida e l'ho goduta appieno, mi ha fatto fare tanta esperienza che mi ha aiutato a svilupparmi come pilota da corsa. Vorrei ringraziare Gene Haas, Gunther Steiner e tutti i membri del team per la loro lealtà e per aver creduto in me negli ultimi 4 anni".

"Sto ancora lavorando sui miei piani per il futuro. Questi saranno annunciati in un secondo momento. Ci sono ancora 6 gare da fare in stagione e sono determinato per cercare di finirle tutte e ottenere un grande risultato. Grazie a tutti per il supporto".

Il ringraziamento del team Haas F1

Il team Haas ha voluto ringraziare i propri piloti tramite le parole del team principal Gunther Steiner: "Voglio ringraziare sia Romain che Kevin per il loro duro lavoro e l'impegno messo per il team nel corso degli anni".

"Romain è stato parte fondamentale, perché all'inizio della nostra avventura abbiamo scelto un pilota di esperienza e molto veloce. I suoi risultati ottenuti a inizio 2016 sono stati una giusta ricompensa non solo per il suo talento, ma anche per l'impegno che la squadra ha profuso per essere già in griglia nel corso di quella stagione".

"Quando Kevin è entrato a far parte del team, una stagione più tardi, abbiamo visto entrambe le monoposto andare a punti e, naturalmente, il doppio arrivo a punti a Monaco in quella stagione. Abbiamo tanti bei ricordi assieme, in particolare la stagione 2019, quando siamo arrivati quinti nella classifica Costruttori al nostro terzo anno in Formula 1".

"Romain è Kevin hanno avuto un ruolo significativo in questo successo. naturalmente nella stagione 2020 ci sono ancora tante gare da disputare. E' stato un anno impegnativo, non c'è dubbio, ma entrambi i piloti hanno dato il massimo al volante della VF-20. Apprezziamo i loro contributi e la loro esperienza per continuare a spingere il team verso il Gran Premio di Abu Dhabi che si terrà a dicembre".

Con l'addio di entrambi i piloti, Haas dovrà colmare una lacuna importante in vista della prossima stagione. Ma, come Motorsport.com vi ha svelato nei giorni passati, la nuova coppia piloti del team Haas nel 2021 dovrebbe essere composta da Mick Schumacher - prossimo a conquistare il titolo di FIA F2 - e da Nikita Mazepin.

condivisioni
commenti
Renault: test privato in Bahrain per Lundgaard, Piastri e Zhou
Articolo precedente

Renault: test privato in Bahrain per Lundgaard, Piastri e Zhou

Prossimo Articolo

Portimao: la F1 sale sulle... montagne russe

Portimao: la F1 sale sulle... montagne russe
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021