Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Prove Libere
Formula 1 GP del Belgio

F1 | Spa, Libere 3: Perez davanti a Max nel dominio Red Bull

Perez sfrutta l'ultimo set di gomme Soft e beffa Verstappen di poco più di un decimo. Ferrari staccate: le F1-75 faticano a mettere in temperatura le gomme con l'asfalto freddo. Bella lotta tra Alpine e McLaren.

Sergio Perez, Red Bull Racing RB18

Sergio Perez, proprio in extremis. Il pilota messicano della Red Bull Racing ha colto il miglior tempo assoluto nel terzo e ultimo turno di prove libere del Gran Premio del Belgio in 1'45"047.

Perez è stato bravo a sfruttare perfettamente un set di gomme Soft nuovo proprio a bandiera a scacchi esposta per battere il compagno di squadra Max Verstappen di 137 millesimi. Per la Red Bull un risultato che ben rispecchia le prestazioni delle RB18 a Spa-Francorchamps.

Le vetture anglo-austriache hanno mostrato di poter sfruttare perfettamente la caratteristica di mettere presto in temperatura le gomme rispetto alle Ferrari e non è un caso che la prima Rossa, quella di Carlos Sainz Jr. sia a oltre 7 decimi. A 777 millesimi, per la precisione.

Per ciò che riguarda la lotta alla pole position è bene tenere conto dei risultati di Perez e Sainz, considerando che i rispettivi compagni di squadra dovranno partire dalle retrovie per le penalità ricevute ieri dopo aver smarcato nuove power unit e averle inserite nella rotazione d'utilizzo per gli ultimi 9 gp.

Parlando invece di Verstappen, l'olandese sembra già avere la vettura a punto. Se il passo visto tra ieri e oggi dovesse essere confermato, allora domani avrà la possibilità di rimontare velocemente dal fondo. Sembra tutto più complicato per Charles Leclerc: il monegasco della Ferrari si è dovuto accontentare del settimo tempo, staccato di oltre 1 secondo da Perez.

Leclerc ha anche innescato una bandiera rossa a meno di 10 minuti dalla fine per un'uscita di pista. Il monegasco ha perso il posteriore della sua F1-75 ed è finito in testacoda per poi baciare dolcemente le barriere della via di fuga con la ruota anteriore destra prima e con la posteriore dello stesso lato poi.

La Ferrari fatica a mettere in temperatura le gomme con una temperatura così bassa dell'asfalto (20 gradi), ma in questa sessione non ha certo mostrato per intero tutto il suo potenziale non sfruttando appieno le proprie power unit. Dietro ai primi tre troviamo Lando Norris con la prima McLaren, incalzato però dall'Alpine di Fernando Alonso. Le Mercedes non stanno impressionando e non sarebbe una sorpresa vedere le vetture realizzate a Enstone e Woking lottare per le posizioni dietro i primi 2 team.

George Russell ha portato la prima Mercedes W13 in sesta piazza, con Lewis Hamilton relegato in 12esima. Davanti al 7 volte campione del mondo troviamo Sebastian Vettel, bravo a sfruttare l'ultimo set di Soft nuove usate nel turno, ma anche la seconda Alpine, quella di Esteban Ocon e l'AlphaTauri di Pierre Gasly.

Fuori dalla Top 10 Daniel Ricciardo, poi ecco Hamilton e le due Williams. 13esimo posto per Nicholas Latifi davanti ad Alexander Albon, ma la vera sorpresa è aver visto le vetture blu ottenere ottimi intertempi nel primo settore. Faticano le Alfa Romeo Racing con Valtteri Bottas solo 15esimo e Guan Yu Zhou addirittura 19esimo, ma anche per Haas il turno non è andato meglio: Kevin Magnussen 17esimo e Mick Schumacher ultimo.

Cla # Pilota Telaio Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 11 Mexico Sergio Perez Red Bull Red Bull 19 1'45.047     240.029
2 1 Netherlands Max Verstappen Red Bull Red Bull 19 1'45.184 0.137 0.137 239.717
3 55 Spain Carlos Sainz Jr. Ferrari Ferrari 13 1'45.824 0.777 0.640 238.267
4 4 United Kingdom Lando Norris McLaren Mercedes 20 1'45.965 0.918 0.141 237.950
5 14 Spain Fernando Alonso Alpine Renault 16 1'46.061 1.014 0.096 237.734
6 63 United Kingdom George Russell Mercedes Mercedes 19 1'46.071 1.024 0.010 237.712
7 16 Monaco Charles Leclerc Ferrari Ferrari 12 1'46.120 1.073 0.049 237.602
8 5 Germany Sebastian Vettel Aston Martin Mercedes 18 1'46.166 1.119 0.046 237.499
9 31 France Esteban Ocon Alpine Renault 24 1'46.601 1.554 0.435 236.530
10 10 France Pierre Gasly AlphaTauri Red Bull 19 1'46.604 1.557 0.003 236.523
11 3 Australia Daniel Ricciardo McLaren Mercedes 18 1'46.646 1.599 0.042 236.430
12 44 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes Mercedes 20 1'46.769 1.722 0.123 236.158
13 6 Canada Nicholas Latifi Williams Mercedes 20 1'46.811 1.764 0.042 236.065
14 23 Thailand Alexander Albon Williams Mercedes 20 1'46.836 1.789 0.025 236.010
15 77 Finland Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari 20 1'46.881 1.834 0.045 235.910
16 18 Canada Lance Stroll Aston Martin Mercedes 16 1'46.975 1.928 0.094 235.703
17 20 Denmark Kevin Magnussen Haas Ferrari 14 1'46.982 1.935 0.007 235.688
18 22 Japan Yuki Tsunoda AlphaTauri Red Bull 23 1'47.035 1.988 0.053 235.571
19 24 China Guan Yu Zhou Alfa Romeo Ferrari 20 1'47.089 2.042 0.054 235.452
20 47 Germany Mick Schumacher Haas Ferrari 6 1'52.494 7.447 5.405 224.139

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | La FIA non poteva ignorare i rischi del porpoising
Prossimo Articolo F1 | La FIA chiarisce la penalità di Leclerc e il "buco" regolamentare

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia