F1 | Sainz: "Passo da Top 5, sono deluso per il risultato"

Carlos Sainz sorride a denti stretti dopo il Gran Premio di San Paolo. Il ferrarista, sul tracciato di Interlagos, ha chiuso in sesta posizione dopo una brutta partenza che ne ha penalizzato la corsa, finendo alle spalle del compagno di team, Charles Leclerc

F1 | Sainz: "Passo da Top 5, sono deluso per il risultato"

Alla felicità per l'ottima Sprint Qualifying di ieri fa da contraltare la mal celata delusione per il sesto posto sotto la bandiera a scacchi del GP di San Paolo nel volto e nelle parole di Carlos Sainz Jr. Il ferrarista sabato era riuscito a mettersi in luce sul tracciato di Interlagos, mettendo in difficoltà nelle prime fasi della qualifica sprint Max Verstappen e la Red Bull, conquistando un terzo posto sulla griglia di partenza della corsa odierna.

Leggi anche:

Al via, però, Carlos ha sofferto di un pattinamento importante degli pneumatici posteriori, che lo hanno lasciato quasi al palo mentre gli altri piloti lo sopravanzavano. Lando Norris, su tutti, ha avuto la peggio dopo un incontro ravvicinato con lo spagnolo a pochi metri dal via: dopo aver urtato l'anteriore destra della SF21 con la posteriore sinistra della sua McLaren, l'inglese ha riportato una foratura, vedendo la propria gara compromessa.

Sainz, al contrario, ha continuato la propria corsa senza alcun tipo di problema, senza però riuscire ad ingaggiare battaglia con la SF21 gemella di Charles Leclerc, saldamente in quinta posizione e "primo degli altri" alle spalle delle imprendibili Mercedes e Red Bull.

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

Intervistato dai microfoni di Mara Sangiorgio di Sky Sport F1, Sainz si dimostra schietto e genuino come sempre. Anzi, Carlos ci tiene subito a precisare che tra lui e Charles non ci sono problemi nonostante un momento di alta tensione in pista tra i due che avrebbe potuto sfociare in un remake del 2019. "Ho solo chiesto com’era la macchina per lui, non c’è da pensare male. Non dovevo essere in bagarre con Lando in Curva 1, sono partito davvero male.

Per lo spagnolo ci sono delle situazioni da andare ad analizzare a fondo, dal momento in cui afferma di aver eseguito tutte le indicazioni del giorno prima e che ottimi risultati avevano portato. "Penso che ho fatto la stessa procedura di ieri, ho fatto tutto uguale, ma dobbiamo capire perché abbiamo fatto tanto wheelspin, che è una di quelle cose che non capisco been perché la procedura è stata la stessa. Da lì in poi molto buon passo, buon tyre management, ma qui è difficile passare. Sono stato tutto il week end molto veloce ma è così".

Il risultato finale, tuttavia, è ciò che davvero lascia l'amaro in bocca a Sainz. "Volevo finire in Top 5. Oggi il passo e tutto il pacchetto era da Top 5, ho seguito Charles per tutta la gara ma in aria sporca è difficile avvicinarsi a meno di due secondi. Abbiamo un buon passo, ma quando lo perdi in partenza per due week end consecutivi come è stato in Messico e qui, quando sei stato più veloce tutto il weeek end ti lascia un brutto feeling. Continueremo a spingere e migliorare, L’importante è che sono veloce, sto migliorando gara dopo gara. 

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21, e Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Lewis Hamilton, Mercedes W12, Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21, e Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
1/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21
Lewis Hamilton, Mercedes W12, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21
2/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Lewis Hamilton, Mercedes W12, Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
3/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
4/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35M, e Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Lando Norris, McLaren MCL35M, e Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
5/8

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21
6/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21, Lando Norris, McLaren MCL35M
Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21, Lando Norris, McLaren MCL35M
7/8

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
8/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

condivisioni
commenti
F1 | Hamilton multato al termine del GP del Brasile
Articolo precedente

F1 | Hamilton multato al termine del GP del Brasile

Prossimo Articolo

Verstappen: "Non vedo perché avrebbero dovuto penalizzarmi"

Verstappen: "Non vedo perché avrebbero dovuto penalizzarmi"
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021