F1 | Kimi cambia l'ala rotta e parte dalla pit lane a San Paolo

Alfa Romeo ha sostituito l'ala posteriore danneggiata sulla C41 di Kimi Raikkonen. Il finnico sarà costretto a partire dalla pit lane.

F1 | Kimi cambia l'ala rotta e parte dalla pit lane a San Paolo

Kimi Raikkonen si appresta a prendere il via dell'ultimo Gran Premio del Brasile - in questo caso denominato Gran Premio di San Paolo - dalla pit lane.

Il pilota del team Alfa Romeo Racing sarà costretto a partire da lì perché i meccanici della squadra svizzera sono stati costretti a cambiare l'ala posteriore dopo la Sprint Qualifying.

Quella usata ieri è stata danneggiata nel contatto avvenuto alla prima curva con il compagno di squadra Antonio Giovinazzi. Entrambi, uno a destra e l'altro a sinistra, hanno superato di slancio l'Alpine dei Fernando Alonso.

Poi, una volta arrivati alla staccata della prima curva, sono entrati affiancati e si sono urtati involontariamente. Ad avere la peggio è stato proprio Raikkonen, finito in testacoda e costretto a riprendere la Sprint Qualifying dall'ultima posizione.

Kimi è riuscito a rimontare sino alla terzultima posizione, ma con l'ala posteriore danneggiata. Per questo motivo i meccanici dell'Alfa Romeo Racing hanno rotto il regime di Parco Chiuso e hanno sostituito la parte danneggiata.

Al termine della Sprint Qualifying a Interlagos, il team principal di Alfa Romeo Racing, Frédéric Vasseur, ha parlato a Motorsport.com, spiegando il suo punto di vista sull'incidente.

 

"Io credo sia stata proprio un'incomprensione", ha detto Vasseur riguardo il contatto tra i propri piloti. "Entrambi hanno superato Alonso, uno a sinistra e uno a destra. Credo che Kimi non si aspettasse di avere Antonio alla corda della prima curva. E' andata così. Kimi e Antonio hanno parlato, sono molto tranquilli, non hanno nessun problema. Hanno parlato tra loro in una discussione molto sincera e tranquilla".

"E' davvero un peccato comunque, perché il passo di Antonio era buono. Ha avuto qualche danno alla monoposto, ma il passo era competitivo comunque. Se avessimo avuto le monoposto in 12esima e 13esima posizione, avremmo potuto lottare con entrambi per la zona punti. Ma vediamo. Pensiamo di avere comunque una buona opportunità".

Lo stesso Giovinazzi ha raccontato l'accaduto dopo la Sprint Qualifying: "Non ero preoccupato, sapevo che non c'era niente da fare in quel momento. Eravamo in tre affiancati in rettilineo, poi in staccata Kimi non mi ha visto, ero all'interno. Dunque io non ho avuto spazio per evitarlo".

"In gara partirò 13esimo, dunque ho guadagnato una posizione. Il passo non è così male, dunque ora dovremo capire quale sarà la strategia migliore per noi", ha concluso il pugliese.

condivisioni
commenti
Strategie F1: se farà caldo possono servire due soste
Articolo precedente

Strategie F1: se farà caldo possono servire due soste

Prossimo Articolo

Perez boccia la Sprint Qualifying: "Non è divertente"

Perez boccia la Sprint Qualifying: "Non è divertente"
Carica commenti
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021