Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
48 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
55 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
41 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
55 giorni
WRC
22 gen
-
26 gen
Day 1 in
14 Ore
:
17 Minuti
:
45 Secondi
13 feb
-
16 feb
Prossimo evento tra
20 giorni
WSBK
G
Phillip Island
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
35 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
49 giorni
Formula E
17 gen
-
18 gen
Evento concluso
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
21 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
29 giorni

WTCR, via anche le Alfa Romeo! "Più di così non possiamo fare"

condivisioni
commenti
WTCR, via anche le Alfa Romeo! "Più di così non possiamo fare"
Di:
24 dic 2019, 08:00

Le Giulietta sono arrivate al limite del loro sviluppo per il Mondiale, dunque Michela Cerruti ha confermato a Motorsport.com che nel 2020 la Romeo Ferraris si dedicherà al supporto per i propri clienti TCR e sulla nuova Giulia ETCR. Ma Qing Hua e Ceccon sono liberi.

Il Team Mulsanne non sarà in pista nel 2020 nel FIA WTCR con le sue Alfa Romeo, dopo due anni di presenza nella massima serie turismo dove, in veste totalmente privata, la squadra della Romeo Ferraris è riuscita a giocarsi e centrare vittorie e podi.

A meno di ribaltoni, quindi, non vedremo più le Giulietta Veloce TCR costruite dall'azienda di Opera sulla griglia di partenza della World Touring Car Cup, che dunque perde un marchio gloriosissimo e altre due pedine dopo gli annunci dell'abbandono di Volkswagen ed Audi.

Un primo campanello d'allarme lo aveva fatto trillare Kevin Ceccon sceso dal podio dell'ultimo evento a Sepang, lasciando intendere che per l'anno prossimo è sul mercato e si meriterebbe un contratto nella serie. La conferma che in Romeo Ferraris hanno raggiunto il limite e che nel 2020 si investiranno le proprie risorse sul supporto ai clienti, oltre al progetto della Giulia ETCR, arriva dalle parole della sua responsabile, Michela Cerruti.

"Il progetto Giulietta TCR è nato a fine 2015 ed è culminato con l'arrivo del FIA WTCR, che logicamente per tutte le grandi Case è stato uno sforzo immenso per ovvi motivi - ha detto la Operations Manager del team lombardo in esclusiva a Motorsport.com - Dietro tutto c'è sicuramente una questione economica, perché quando corri serve un budget, ma soprattutto competitività. Il livello del WTCR è il top, per essere presenti abbiamo dovuto tirare fuori veramente tutto il possibile potenziale dalla nostra macchina, che per altro sul prodotto di serie ha undici anni di anzianità, contro alcune che sono uscite da due".

Il debutto della Giulietta TCR era avvenuto in TCR International Series, crescendo e ampliando gli orizzonti che poi si sono materializzati nella nascita del WTCR (al posto del WTCC) nel 2018.

"Quando abbiamo pensato al progetto WTCR 2018 siamo dovuti intervenire sulla sospensione anteriore, mentre nel 2019 è arrivato il restyling con la "Veloce", che ha dimostrato di essere competitiva giocandosela quasi in ogni gara per podio e punti, grazie anche a due piloti come Kevin Ceccon e Ma Qing Hua davvero bravissimi".

"Oggi a livello aziendale ha più senso pensare ad una nuova sfida, in un contesto differente rispetto all'attuale. Se fosse arrivata una nuova Giulietta sul mercato di serie le cose sarebbero state forse diverse, ma non abbiamo quella opzione. Per cui il prossimo passo che abbiamo deciso di compiere è quello con la Giulia ETCR, che però tengo a dire che non è la causa della rinuncia al WTCR. Ci sono tante serie nazionali da seguire, per altro stupende, noi vogliamo essere presenti e competitivi anche lì".

Il progetto delle vetture turismo elettrico è molto ambizioso e la Romeo Ferraris l'ha accolto con grandissimo entusiasmo, ma ci sono anche i tantissimi clienti del mondo che hanno bisogno di sostegno con le rispettive Giulietta TCR.

"Abbiamo anche avuto un vero e proprio boom di vendite della Giulietta per le serie TCR di tutto il mondo, in primis l'Australia dove abbiamo ben 5 auto, poi Stati Uniti, Giappone, Danimarca e via dicendo. La priorità numero uno a questo punto è seguire i nostri clienti, cosa che se sei impegnato in prima persona a correre fai fatica a fornire nel giusto modo. Nella vita non si può fare tutto e bene, quindi meglio concentrarsi sul programma clienti nel TCR perché la Giulietta continuerà a competere ed essere forte, interrompendo l'impegno nel WTCR, dato che non c'è nemmeno il tempo per costruire le macchine per il 2020".

"Le due auto del Mondiale 2019 sono già state vendute, il WTCR è una vetrina che ci ha dato moltissimo e vedendo il potenziale della macchina oggi sicuramente abbiamo qualche rammarico. Ma con grande umiltà ci siamo impegnati per due stagioni a tirare fuori il massimo da una vettura che ormai ha tanti anni, sappiamo che più di così è dura fare. Ci siamo veramente dissanguati, ma ad un certo punto dovevamo fermarci e organizzare tempo e risorse programmando il futuro. Se fossimo una grande Casa automobilistica le cose sarebbero diverse, ma Romeo Ferraris è un'azienda piccola e fa quello che può, al meglio".

L'unica speranza per gli "Alfisti" è quella che un team già munito di un paio di Giulietta possa trovare il modo di iscriversi al WTCR, allora avremmo altre due auto del Biscione in griglia.

"Non escludo questa possibilità, il problema sarebbe preparare le macchine in tempo visto che non le abbiamo, mentre quelle che sono in costruzione sono già vendute. Servirebbe un miracolo, logisticamente la vedo durissima, seppur ci proveremmo nei limiti del possibile nel caso in cui si presentasse l'occasione. Nel nostro caso non c'è un team di riferimento che mette in pista le auto, come fanno altri costruttori. Noi siamo impegnati in prima persona, poi se qualche cliente che ha già la macchina trova finanziatori che gli consentono di iscriversi al WTCR, il nostro supporto chiaramente ci sarà".

In questo modo, Ma Qing Hua e Ceccon dovranno quindi trovarsi un altro sedile per la prossima stagione, forti comunque dei bei risultati ottenuti nell'arco del 2019 con le Alfa Romeo.

"Ma Qing Hua e Ceccon sono stati bravissimi e velocissimi, se la sono giocata bene in una serie di livello altissimo. Alcuni errori li hanno commessi, ma ci sta nell'arco di una stagione. Avevano una macchina che ha dimostrato di andare forte ovunque e in tutte le condizioni, fra asciutto, umido e bagnato, su tracciati cittadini e non. Li ringraziamo e sono entrambi liberi di scegliere la miglior sistemazione per il loro futuro. Soprattutto Kevin, che considero un amico prima di tutto e che fino allo scorso anno non aveva mai corso nel turismo. Ha dimostrato di poterci stare e giocarsela, si è comportato molto bene tirando fuori il suo valore, si merita il WTCR".

Scorrimento
Lista

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
1/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
2/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
3/22

Foto di: WTCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
4/22

Foto di: WTCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
5/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
6/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
7/22

Foto di: WTCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
8/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
9/22

Foto di: WTCR

Podium: Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Podium: Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
10/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
11/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
12/22

Foto di: WTCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
13/22

Foto di: WTCR

Podium: Race winner Johan Kristoffersson, SLR Volkswagen Volkswagen Golf GTI TCR, second place Esteban Guerrieri, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR, third place Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Podium: Race winner Johan Kristoffersson, SLR Volkswagen Volkswagen Golf GTI TCR, second place Esteban Guerrieri, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR, third place Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
14/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
15/22

Foto di: Alexander Trienitz

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
16/22

Foto di: Alexander Trienitz

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
17/22

Foto di: Alexander Trienitz

Podio: Yvan Muller, Cyan Racing Lynk & Co 03 TCR, secondo Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, terzo Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Podio: Yvan Muller, Cyan Racing Lynk & Co 03 TCR, secondo Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, terzo Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
18/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
19/22

Foto di: WTCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
20/22

Foto di: WTCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Ma Qing Hua, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
21/22

Foto di: Alexander Trienitz

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR

Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
22/22

Foto di: Alexander Trienitz

Prossimo Articolo
Cupra pronta a lanciare la León Competición TCR nel 2020

Articolo precedente

Cupra pronta a lanciare la León Competición TCR nel 2020

Prossimo Articolo

Michelisz: "Volevo smettere, la calma mi ha reso Campione WTCR"

Michelisz: "Volevo smettere, la calma mi ha reso Campione WTCR"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie TCR , WTCR
Piloti Ma Qing Hua , Michela Cerruti , Kevin Ceccon
Team Romeo Ferraris , Alfa Romeo
Autore Francesco Corghi