Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
2 giorni
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
9 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
65 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic

Tiago Monteiro risorge a Vila Real, emozionante trionfo in Gara 3 con la Honda

condivisioni
commenti
Tiago Monteiro risorge a Vila Real, emozionante trionfo in Gara 3 con la Honda
Di:
7 lug 2019, 17:01

Il portoghese è fantastico davanti alla sua gente e dà un calcio ai brutti ricordi del 2017 battendo Muller ed Ehrlacher. Tassi rompe, Azcona rimonta in Top5, bel recupero anche di Girolami e Björk, a punti le Alfa Romeo, Michelisz e Tarquini, fuori Guerrieri e Catsburg.

Lacrime di gioia ed emozione a Vila Real, dove Tiago Monteiro ha ritrovato la vittoria da quando è tornato a correre nel FIA WTCR andando a conquistare il successo in Gara 3 proprio davanti ai suoi tifosi.

Partito dalla prima fila al fianco del suo compagno di squadra Attila Tassi, il pilota della KCMG si è accodato al collega approfittando poi dei problemi in cui è incappato l'ungherese al terzo giro per superarlo e regalando una vittoria fantastica ad Honda e JAS Motorsport.

Per Monteiro si tratta della prima affermazione nella serie con la Civic Type R, arrivata nel posto più bello per lui che nel settembre 2017 aveva rischiato la vita in un tremendo incidente durante i test di Barcellona, saltando praticamente tutta la scorsa stagione.

Il portoghese è stato bravissimo ad infilare Tassi alla curva 23 (Attila si è poi ritirato un paio di tornate dopo) e a tenere a bada le Lynk & Co 03 della Cyan Racing condotte da Yvan Muller ed Yann Ehrlacher anche quando si è trattato di effettuare il "Joker Lap".

"Wow, grazie! Dio solo sa quanto abbiamo lavorato per questo, per tornare dopo l'incidente del 2017. Abbiamo fatto di tutto perché si avverasse tutto ciò in una stagione difficile. Attila voleva vincere e a me sarebbe andato bene anche il secondo posto, ma poi ha avuto problemi e non posso credere di essere arrivato primo. Grazie al team e ad Honda. Gli ultimi due giri sono stati durissimi, ho dovuto mantenere la concentrazione vedendo gente che saltava e urlava, con bandiere che sventolavano. E' emozionante, davvero!", ha commentato Monteiro al traguardo.

Ai piedi del podio conclude l'indemoniato Mikel Azcona, fresco di successo in Gara 2 e nettamente il più rapido in pista con la Cupra. Lo spagnolo della PWR Racing ha beneficiato nuovamente del "Joker Lap" ritardato per saltare davanti all'Audi RS 3 di Jean-Karl Vernay (Leopard Team WRT) e alla Volkswagen Golf GTI di Rob Huff (Sébastien Loeb Racing).

A centro gruppo, nel corso del primo giro, è avvenuta una collisione fra la Hyundai i30 N di Nicky Catsburg e la Honda Civic Type R del leader del campionato, Esteban Guerrieri, in uscita dalla curva 6, dove entrambi si sono ritrovati appaiati e senza spazio per evitare la toccata che ha messo K.O. sia l'olandese della BRC-Lukoil che l'argentino della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport.

A beneficiarne è stato il compagno di squadra di quest'ultimo, Néstor Girolami, risalito settimo davanti alla Lynk & Co 03 di Thed Björk (Cyan Racing), autore di un'ottima rimonta dal 15° posto in griglia.

Ma Qing Hua regala altri punti al Team Mulsanne-Romeo Ferraris mantenendo benissimo il nono posto con l'Alfa Romeo Giulietta Veloce nonostante le forti pressioni da parte della Hyundai i30 N di Norbert Michelisz, bravo anche lui a risalire la china e a prendere punti preziosi visto il ritiro di Guerrieri.

Tredicesimo Kevin Ceccon con la seconda Alfa Romeo di Opera, che nel finale è invece stato preceduto da Johan Kristoffersson con la Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing e dalla Cupra di Aurélien Panis (Comtoyou Racing-DHL), mentre Frédéric Vervisch ha dovuto alzare bandiera bianca proprio mentre si trovava in lotta con questo gruppetto a causa della rottura del semiasse sulla sua Audi RS 3 LMS preparata dalla Comtoyou Racing.

Punti anche per la Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing guidata da Mehdi Bennani e per un Gabriele Tarquini alle prese con un weekend durissimo al volante della Hyundai i30 N della BRC.

Cla   # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   18 Portugal Tiago Monteiro Honda 14           25
2   100 France Yvan Muller Lynk & Co 14 2.295         20
3   68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 14 2.647         16
4   96 Spain Mikel Azcona CUPRA 14 2.959         13
5   69 France Jean-Karl Vernay Audi 14 6.816         11
6   12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 14 6.999         10
7   29 Argentina Néstor Girolami Honda 14 10.041         9
8   11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 14 12.507         8
9   55 China Ma Qing Hua Alfa Romeo 14 22.317         7
10   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 14 22.596         6
11   14 Sweden Johan Kristoffersson Volkswagen 14 23.570         5
12   21 France Aurélien Panis CUPRA 14 24.108         4
13   31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 14 24.900         3
14   25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 14 24.916         2
15   1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 14 25.258         1
16   10 Netherlands Niels Langeveld Audi 14 26.028          
17   50 Netherlands Tom Coronel CUPRA 14 26.602          
18   33 Germany Benjamin Leuchter Volkswagen 14 37.092          
19   111 Guernsey Andy Priaulx Lynk & Co 14 1'44.342          
20   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 12 2 laps          
21   37 Sweden Daniel Haglöf CUPRA 7 7 laps          
22   9 Hungary Attila Tassi Honda 7 7 laps          
23   8 Brazil Augusto Farfus Hyundai 6 8 laps          
24   52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 1 13 laps          
25   88 Netherlands Nick Catsburg Hyundai              
26   86 Argentina Esteban Guerrieri Honda              
Prossimo Articolo
Prima gioia per Azcona e la Cupra in Gara 2, Ma sul podio con l'Alfa Romeo

Articolo precedente

Prima gioia per Azcona e la Cupra in Gara 2, Ma sul podio con l'Alfa Romeo

Prossimo Articolo

Lacrime e sangue, il calvario di Monteiro: "Dio solo sa quanto ho sofferto per tornare a vincere!"

Lacrime e sangue, il calvario di Monteiro: "Dio solo sa quanto ho sofferto per tornare a vincere!"
Carica commenti