Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
12 Ore
:
02 Minuti
:
46 Secondi
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
8 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
64 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic

Teatrino Lynk & Co in Gara 3, la Cyan Racing fa vincere Björk rallentando Ehrlacher

condivisioni
commenti
Teatrino Lynk & Co in Gara 3, la Cyan Racing fa vincere Björk rallentando Ehrlacher
Di:
19 mag 2019, 15:20

Brutto gioco di squadra che vede premiato lo svedese e derubato il francese di un successo meritato, con Michelisz a completare il podio con la Hyundai davanti a Farfus e Muller. Bene Azcona, bella rimonta di Tarquini, punti per le Honda di Guerrieri e Girolami.

Thed Björk festeggia il successo in Gara 3 del FIA WTCR a Zandvoort, dove è andato in scena uno stucchevole teatrino tutto di marca Lynk & Co - Cyan Racing.

Lo svedese al via aveva avuto uno spunto migliore rispetto al poleman compagno di squadra Yann Ehrlacher, che per altro non gli ha risparmiato una bella sportellata dopo pochi metri. Inspiegabilmente dal muretto della squadra di Geely Group Motorsport è però arrivata la comunicazione di riscambiarsi le posizioni al termine del giro 2 e così Ehrlacher è transitato primo sul traguardo.

L'ulteriore colpo di scena si è verificato al giro 9, quando Ehrlacher ha dovuto cedere nuovamente la prima piazza al compagno dopo ripetute comunicazioni via radio che il giovane transalpino ha cercato di respingere con lamentele ed urla di disappunto.

Uno spettacolino tutt'altro che simpatico, probabilmente figlio di accordi presi nel pre-gara pensando forse al campionato, sarebbe bastato lasciare i due nelle stesse posizioni in cui erano alla prima curva, anziché comunicare continue modifiche nell'ordine d'arrivo. Il "gioco" di squadra fatto in questo modo pone in antipatia tutta la Cyan Racing agli occhi degli appassionati.

Tornando alla gara, come accaduto per i precedenti round, anche in questo caso tutto si è praticamente deciso in partenza, visto che il tracciato olandese nega sorpassi e spettacolo costringendo la maggior parte dei concorrenti ad un trenino noiosissimo.

Terzo si classifica Norbert Michelisz con la Hyundai i30 N della BRC, dopo che l'ungherese al via era stato sopravanzato dal compagno di squadra Augusto Farfus. "Norbi" ha ricevuto indietro la posizione dal brasiliano proprio sul traguardo, con dietro la Lynk & Co 03 di Yvan Muller, che dopo la penalizzazione subìta al termine delle Qualifiche non è riuscito a recuperare terreno.

Mikel Azcona (PWR Racing) è invece autore di un'altra bella prestazione giungendo sesto e migliore dei piloti armati di Cupra, con Johan Kristoffersson a seguirlo al volante della Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing.

L'ottavo posto risulta invece molto prezioso per i punti presi per Esteban Guerrieri, il quale precede con la Honda Civic Type R della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport la Hyundai i30 N di un Gabriele Tarquini (BRC) autore di una bella rimonta dal 14° posto fino al 9°, tenendosi dietro a lungo il compagno di squadra Micky Catsburg.

L'olandese all'ultimo giro è stato superato dalla Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing di Rob Huff, con la Cupra di Aurélien Panis (Comtoyou Racing), la Volkswagen Golf GTI di Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing) e la Honda Civic Type R della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport di Néstor Girolami che vanno a completare la Top15 assieme ad Andy Priaulx, che all'ultimo ha soffiato la posizione all'Audi RS 3 LMS di Jean-Karl Vernay (Leopard Racing Team WRT).

Nonostante lo spirito combattivo, Kevin Ceccon e Ma Qing Hua non riescono ad entrarvi con le Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris terminando in 19a e 22a piazza.

Cla   # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 15 -         25
2   68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 15 0.830 0.830 0.830     20
3   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 15 2.377 2.377 1.547     16
4   8 Brazil Augusto Farfus Hyundai 15 2.995 2.995 0.618     13
5   100 France Yvan Muller Lynk & Co 15 3.658 3.658 0.663     11
6   96 Spain Mikel Azcona CUPRA 15 4.120 4.120 0.462     10
7   14 Sweden Johan Kristoffersson Volkswagen 15 4.432 4.432 0.312     9
8   86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 15 6.696 6.696 2.264     8
9   1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 15 7.543 7.543 0.847     7
10   12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 15 9.840 9.840 2.297     6
11   88 Netherlands Nick Catsburg Hyundai 15 11.093 11.093 1.253     5
12   21 France Aurélien Panis CUPRA 15 13.094 13.094 2.001     4
13   25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 15 13.328 13.328 0.234     3
14   29 Argentina Néstor Girolami Honda 15 13.558 13.558 0.230     2
15   111 Guernsey Andy Priaulx Lynk & Co 15 15.591 15.591 2.033     1
16   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 15 15.956 15.956 0.365      
17   10 Netherlands Niels Langeveld Audi 15 16.121 16.121 0.165      
18   31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 15 16.847 16.847 0.726      
19   18 Portugal Tiago Monteiro Honda 15 17.537 17.537 0.690      
20   50 Netherlands Tom Coronel CUPRA 15 18.475 18.475 0.938      
21   55 China Ma Qing Hua Alfa Romeo 15 19.009 19.009 0.534      
22   9 Hungary Attila Tassi Honda 15 22.779 22.779 3.770      
23   37 Sweden Daniel Haglöf CUPRA 15 22.849 22.849 0.070      
24   52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 15 23.677 23.677 0.828      
25   69 France Jean-Karl Vernay Audi 15 29.621 29.621 5.944      
26   33 Germany Benjamin Leuchter Volkswagen 10 5 laps 5 Laps 5 Laps      
Prossimo Articolo
La Lynk & Co di Muller trovata irregolare in Q3, la pole di Gara 3 va ad Ehrlacher

Articolo precedente

La Lynk & Co di Muller trovata irregolare in Q3, la pole di Gara 3 va ad Ehrlacher

Prossimo Articolo

Figuraccia Lynk & Co, i team radio della discordia. Ehrlacher: "Mi penalizzate senza un perché, non ringraziatemi!"

Figuraccia Lynk & Co, i team radio della discordia. Ehrlacher: "Mi penalizzate senza un perché, non ringraziatemi!"
Carica commenti