Tarquini: "Ora aiuterò Michelisz, ma la FIA sul BoP non è chiara"

Dopo un weekend di polemiche dovute al Balance of Performance, il "Cinghiale" rientra dalla Cina con due podi e il ruolo di gregario che da qui in avanti assumerà per poter far vincere il titolo all'ungherese.

Tarquini: "Ora aiuterò Michelisz, ma la FIA sul BoP non è chiara"

Il weekend di Gabriele Tarquini in Cina ha avuto un epilogo anche più positivo di quel che il pilota della BRC Hyundai N Squadra Corse si aspettava.

Dopo la "tuonata" lanciata tramite le colonne di Motorsport.com relativa al Balance of Performance, che andrebbe a favorire eccessivamente le Lynk & Co e le auto del Gruppo Volkswagen (Audi, Cupra e Golf), il "Cinghiale" torna a casa da Ningbo con due podi che comunque fanno morale.

Gara 1 non era affatto andata bene, con il ritiro al primo giro in seguito ad un contatto con la Cupra di Daniel Haglof, figlio di una qualifica che lo aveva relegato in terz'ultima fila, mentre in Gara 2 e 3 sono arrivati un secondo posto (con vittoria donata al compagno Norbert Michelisz per motivi di lotta per il titolo) e un terzo.

“In Qualifica 1 sinceramente non avevo il passo, ho scelto un set-up diverso dai miei compagni e non è stata l’opzione giusta – dice Tarquini – Ho provato all’ultimo giro a fare qualcosa, ma ho anche sbagliato un paio di volte e questo mi è costato posizioni. Partire così indietro è molto difficile, ho provato a sopravvivere, ma qualcuno mi ha tamponato rompendomi la sospensione".

“Gara 2 è stata piuttosto bollente, non solo per le temperature in auto, ma anche per le lotte in pista. Stavolta ero tranquillo e mi ha fatto piacere di non essere coinvolto in incidenti. Ci siamo sportellati fin da subito e a volte la cosa non mi piace perché non è questo il mio lavoro. Io corro in modo più corretto possibile per portare punti alla squadra e aiutare "Norbi" in campionato. Quest'anno ormai il titolo è andato, quindi mi metto al suo servizio".

Infine il portacolori di Hyundai Motorsport si dice contento dell'andamento del round cinese, ma anche preoccupato per il futuro, sempre parlando di BoP.

"Dal punto di vista dei risultati è stato un weekend fantastico, dato che sono salito due volte sul podio, cosa che non mi accadeva da tempo! Faccio i complimenti ad Yvan Muller e Lynk & Co per le loro vittorie, ma sinceramente non posso dirmi contento del passo della mia auto nei confronti della 03 TCR".

"E' evidente che nella loro gara di casa hanno avuto un chiaro aiuto in termini di prestazioni e la cosa non mi piace. Abbiamo chiesto ufficialmente spiegazioni alla FIA e la risposta non è stata chiara. Ci hanno detto che hanno messo il loro nuovo motore sul dinamometro, ma in gara in accelerazione le Lynk & Co sparivano, erano troppo superiori sui rettilinei e questo non va bene. Non c'è abbastanza chiarezza sulla questione".

"Detto ciò, dopo un sabato negativo la domenica è andata benissimo! Sono felicissimo per il team e che Norbert sia al comando del campionato, questo era l'obiettivo e resterà tale fino a fine anno".

Anche Michelisz non ha avuto un fine settimana semplice perché è vero che la vittoria di Gara 2 lo ha proiettato in vetta alla classifica piloti, ma il percorso per riuscirci è passato da un'asprissima bagarre con la Lynk & Co di Andy Priaulx, con la quale l'ungherese si è toccato per ben due volte rimediando il ritiro di Gara 3.

"Potevo superarlo in due occasioni e ci ho provato, ma sempre in modo corretto, poi Andy si è inventato quella mossa che tutti hanno visto. Mi ha tagliato la strada frenando 150-200 metri prima della curva e chiaramente non ho potuto evitare la collisione. E' stato un episodio riprovevole e non ho affatto gradito questo comportamento. Sono contento per la vittoria, ma l'auto è uscita danneggiata parecchio. Basta guardare la parte anteriore sinistra, completamente distrutta nonostante abbia frenato duramente. Sono stato molto fortunato a riuscire ad arrivare alla fine. In Gara 3 c'è stato un altro incidente, mi hanno toccato alle spalle e sono finito largo contro le barriere rompendo l'anteriore sinistra".

"Alla fine sono felice per il risultato, abbiamo combattuto per la vittoria dopo le difficoltà di sabato e ringrazio Gabriele per quello che ha fatto. Abbiamo avuto un weekend buono per me e negativo per lui, che però si è messo al servizio della squadra. Ora bisognerà essere consistenti fino a fine anno. Ci sono ancora nove gare ed essere primi ora non significa molto perché con 60 o 70 punti in un weekend le cose possono cambiare in fretta. Non considero affatto tagliati fuori i piloti che sono sesti o settimi ora in classifica. Ovviamente preferirei essere davanti, ma lo sappiamo tutti che la strada è ancora lunga”.

Il Team Principal del BRC Racing Team, Gabriele Rizzo, ha aggiunto: "Alla fine siamo contento del risultato, il team ha lavorato duramente in estate e qui lo abbiamo visto. Ci siamo meritati i punti presi con il nostro sudore e non tramite altri aiuti. Tutte le nostre Hyundai hanno potuto lottare per il podio, ora Norbert è primo con 16 punti di vantaggio e nella classifica delle squadre ci siamo riavvicinati alla vetta. Dobbiamo restare concentrati e continuare a migliorare le nostre prestazioni e affidabilità, manca ancora molto alla fine".

Podio: Il vincitore della gara Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, secondo classificato Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, terzo classificato Yvan Muller, Cyan Racing Lynk & Co 03 TCR
Podio: Il vincitore della gara Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, secondo classificato Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, terzo classificato Yvan Muller, Cyan Racing Lynk & Co 03 TCR
1/17

Foto di: WTCR

Podio: Il vincitore Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Podio: Il vincitore Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
2/17

Foto di: WTCR

Podio: Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Podio: Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
3/17

Foto di: WTCR

Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
4/17

Foto di: WTCR

Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
5/17

Foto di: WTCR

Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
6/17

Foto di: WTCR

Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
7/17

Foto di: WTCR

Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
8/17

Foto di: WTCR

Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
9/17

Foto di: WTCR

Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
10/17

Foto di: WTCR

Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, Rob Huff, SLR VW Motorsport Volkswagen Golf GTI TCR
Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, Rob Huff, SLR VW Motorsport Volkswagen Golf GTI TCR
11/17

Foto di: WTCR

Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
12/17

Foto di: WTCR

Andy Priaulx, Cyan Performance Lynk & Co 03 TCR, Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Andy Priaulx, Cyan Performance Lynk & Co 03 TCR, Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
13/17

Foto di: WTCR

Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR, Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
14/17

Foto di: WTCR

Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Gabriele Tarquini, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
15/17

Foto di: WTCR

Andy Priaulx, Cyan Performance Lynk & Co 03 TCR, Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Andy Priaulx, Cyan Performance Lynk & Co 03 TCR, Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
16/17

Foto di: WTCR

Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
Norbert Michelisz, BRC Hyundai N Squadra Corse Hyundai i30 N TCR
17/17

Foto di: WTCR

condivisioni
commenti
Solo Catsburg e Farfus penalizzati per le bagarre di Ningbo
Articolo precedente

Solo Catsburg e Farfus penalizzati per le bagarre di Ningbo

Prossimo Articolo

Un estintore manda in... fumo i sogni cinesi di Guerrieri

Un estintore manda in... fumo i sogni cinesi di Guerrieri
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde) Prime

Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde)

Nel 2017 ha visto la morte in faccia, nel 2018 ha lottato per tornare e il 2021 del portoghese nel WTCR è cominciato come meglio non potesse sognare: trionfo da Campionissimo al Nordschleife, sulla pista più dura e assassina del mondo.

WTCR
13 gen 2022
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021