Spettacolare rimonta di Vervisch che vince Gara 1 battendo un grande Ma con l'Alfa Romeo

Il belga porta la sua Audi dal nono posto al successo nonostante la strenua difesa del cinese, al primo podio con la Giulietta. Terzo Michelisz, Catsburg finisce indietro. Vernay quarto, grande recupero di Farfus e Tarquini, Muller e Guerrieri a punti, fuori Girolami e Ceccon.

Spettacolare rimonta di Vervisch che vince Gara 1 battendo un grande Ma con l'Alfa Romeo

Frédéric Vervisch trionfa in Gara 1 del FIA WTCR allo Slovakia Ring grazie ad una fantastica rimonta dalla nona casella dello schieramento, in un round davvero bello e ricco di sorpassi andato in scena sotto un cielo plumbeo che per tutti gli 11 giri percorsi ha fatto scendere delle insidiose gocce di pioggia.

Il pilota della Comtoyou Racing è stato autore di una grandissima partenza, portandosi già al termine del primo giro negli scarichi dell'altrettanto bravissimo Ma Qing Hua, furbissimo ad approfittare della leggerezza della sua Alfa Romeo Giulietta Veloce (priva di zavorre) per balzare al comando alla curva 1, mentre le Hyundai i30 N griffate BRC di Norbert Michelisz e del poleman Nicky Catsburg venivano infilate dagli avversari.

Al primo giro è dovuta entrare in azione anche la Safety Car per via di una collisione multipla che a centro gruppo ha messo K.O. la Honda Civic Type R di Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) e l'Alfa Romeo Giulietta Veloce di Kevin Ceccon (Team Mulsanne-Romeo Ferraris) dopo poche curve, spedendo in fondo anche l'Audi RS 3 LMS di Niels Langeveld (Comtoyou Racing).

Alla ripartenza, Ma è stato impeccabile provando ad allungare subito su Vervisch, mentre Michelisz ha dovuto guardare negli specchietti tenendo a bada l'Audi RS LMS del Leopard Team WRT con sopra Jean-Karl Vernay, salito quarto superando le Cupra di Daniel Haglöf (PWR Racing) e Tom Coronel (Comtoyou Racing), e Catsburg.

Al giro 4 Vervisch ha compiuto la mossa decisiva ai danni di Ma, infilandolo all'interno alla curva 3 dopo che a lungo lo aveva insidiato. Il belga ha poi spinto forte sull'acceleratore della sua Audi RS 3 LMS prendendo margine nei confronti del cinese di casa Romeo Ferraris, che comunque riesce a conquistare il primo podio stagionale per il Team Mulsanne con una grande prestazione e difesa finale dagli assalti portatigli da Michelisz.

Vernay alla fine ha perso contatto con il gruppetto di testa, ma si porta a casa un buon quarto posto, mentre alle sue spalle si registra la fantastica rimonta di Augusto Farfus e Gabriele Tarquini con le altre Hyundai i30 N della BRC, partiti addirittura dalla nona fila dello schieramento e risaliti con grinta fino a passare anche il loro compagno Catsburg, amaramente settimo anche a causa dei danni riportati nei primi giri che hanno menomato vistosamente la sua i30.

Fra le varie battaglie chi ci ha rimesso è stato sicuramente Coronel, ottavo, così come Haglöf, addirittura finito fuori dai punti superato da tutti durante gli ultimi passaggi, mentre è stato bravo il suo compagno di squadra Mikel Azcona a risalire al nono posto, seguito dalla wildcard Luca Engstler. Il tedeschino si merita l'applauso per aver portato in Top10 una Hyundai i30 N gravata di 20kg aggiuntivi di zavorra (come prevede il regolamento per i piloti "ospiti"), ma essendo "trasparente" non prende alcun punto per il campionato.

In questo senso ci guadagna Yvan Muller, unico concorrente della Cyan Racing capace di risalire la china con la Lynk & Co 03 tagliando il traguardo 11° dopo aver resistito a lungo agli assalti dell'Audi RS 3 LMS di Gordon Shedden (Leopard Team WRT).

A seguire abbiamo le Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing condotte da Rob Huff e Benjamin Leuchter, poi un Esteban Guerrieri fantastico a rimontare dal fondo con l'altra Honda Civic Type R della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport dopo che nella tornata iniziale era stato spinto nella ghiaia da collisioni multiple, così come Langeveld, che vista la "trasparenza" di Engstler si porta a casa un punticino.

Cla   # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 11 -         25
2   55 China Ma Qing Hua Alfa Romeo 11 2.834 2.834 2.834     20
3   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 11 3.243 3.243 0.409     16
4   69 France Jean-Karl Vernay Audi 11 7.503 7.503 4.260     13
5   8 Brazil Augusto Farfus Hyundai 11 13.949 13.949 6.446     11
6   1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 11 14.426 14.426 0.477     10
7   88 Netherlands Nick Catsburg Hyundai 11 20.055 20.055 5.629     9
8   50 Netherlands Tom Coronel CUPRA 11 20.274 20.274 0.219     8
9   96 Spain Mikel Azcona CUPRA 11 20.463 20.463 0.189     7
10   6 Germany Luca Engstler Hyundai 11 21.657 21.657 1.194     6
11   100 France Yvan Muller Lynk & Co 11 22.328 22.328 0.671     5
12   52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 11 22.532 22.532 0.204     4
13   12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 11 24.017 24.017 1.485     3
14   33 Germany Benjamin Leuchter Volkswagen 11 24.373 24.373 0.356     2
15   86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 11 25.407 25.407 1.034     1
16   10 Netherlands Niels Langeveld Audi 11 26.665 26.665 1.258      
17   18 Portugal Tiago Monteiro Honda 11 26.870 26.870 0.205      
18   9 Hungary Attila Tassi Honda 11 28.405 28.405 1.535      
19   37 Sweden Daniel Haglöf CUPRA 11 29.471 29.471 1.066      
20   14 Sweden Johan Kristoffersson Volkswagen 11 29.757 29.757 0.286      
21   111 Guernsey Andy Priaulx Lynk & Co 11 30.061 30.061 0.304      
22   68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 11 31.896 31.896 1.835      
23   11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 11 32.145 32.145 0.249      
24   21 France Aurélien Panis CUPRA 9 2 laps 2 Laps 2 Laps      
25   25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 9 2 laps 2 Laps 0.000      
26   31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo              
27   29 Argentina Néstor Girolami Honda              
condivisioni
commenti
Catsburg e Hyundai firmano la pole anche per Gara 3, l'ottimo Ma conferma terza l'Alfa Romeo

Articolo precedente

Catsburg e Hyundai firmano la pole anche per Gara 3, l'ottimo Ma conferma terza l'Alfa Romeo

Prossimo Articolo

Girolami e Guerrieri firmano la doppietta Honda in Gara 2 davanti all'Alfa Romeo di Ceccon

Girolami e Guerrieri firmano la doppietta Honda in Gara 2 davanti all'Alfa Romeo di Ceccon
Carica commenti
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021
Podcast, Adamo oltre il titolo WRC: "COVID, la mia sfida più difficile" Prime

Podcast, Adamo oltre il titolo WRC: "COVID, la mia sfida più difficile"

La nostra intervista fatta al team director di Hyundai Motorsport, Andrea Adamo, in versione podcast. Buon ascolto!

WRC
29 dic 2020