WTCR | Pau: doppietta Honda con Girolami-Guerrieri in Gara 1

Gli argentini della Münnich Motorsport sono perfetti e precedono le Lynk & Co di Muller, Ehrlacher e Ma. Azcona agguanta il sesto posto con la Hyundai-BRC, Magnus migliore Audi in 8a piazza. Berthon subisce gli attacchi dei rivali nel finale e perde terreno, Bennani vince nel WTCR Trophy.

WTCR | Pau: doppietta Honda con Girolami-Guerrieri in Gara 1
Carica lettore audio

Néstor Girolami ed Esteban Guerrieri hanno regalato alla Honda la doppietta in Gara 1 del FIA WTCR sul Circuit de Pau.

La pista cittadina francese non ha consentito più di tanto ai protagonisti della massima serie turismo di sportellarsi e combattere a dovere, con buona parte delle posizioni praticamente 'congelate' in partenza, anche se nel finale qualcosa di emozionante si è visto.

Girolami, che scattava dalla Pole Position, alla curva 1 ha girato in testa tenendosi dietro l'altra Civic Type R griffata ALL-INKL.COM Münnich Motorsport nelle mani del compagno di squadra Guerrieri.

A sua volta, Yvan Muller è rimasto terzo al volante della Lynk & Co 03 TCR di Cyan Racing, con dietro l'Audi RS 3 LMS di Nathanaël Berthon (Comtoyou-DHL) e il suo compagno-nipote Yann Ehrlacher, che con uno scatto migliore si è messo dietro Ma Qing Hua.

Il cinese di Cyan Peformance si è fatto infilare pure dalla Honda di Attila Tassi (Liqui Moly Team Engstler), ma con una mossa molto aggressiva effettuata al giro 7 ha sopravanzato nuovamente l'ungherese, che ha dovuto cedere il passo anche alla Hyundai Elantra N di Mikel Azcona (BRC) e alla Lynk & Co di Santiago Urrutia (Cyan Performance).

Le vetture hanno proseguito in fila indiana fino al giro 20, quando Berthon ha perso terreno ed Ehrlacher ne ha approfittato per infilarlo alla prima curva guadagnando la quarta piazza.

Il francese si è trovato attaccato pure da Ma, poi anche da Azcona che lo ha toccato al tornantino mandandolo quasi contro le barriere. Berthon sè finito mestamente ultimo, ma nel caos ci ha rimesso pure Tassi, colpito da un rivale e costretto a rientrare ai box.

Girolami non ha sbagliato nulla, guadagnando qualcosina sul collega Guerrieri e vincendo comodamente regalando ad Honda e JAS Motorsport la prima affermazione stagionale.

Muller è rimasto sul podio, Ehrlacher e Ma vanno in Top5, seppur Azcona fino all'ultimo giro abbia provato a sorprendere il cinese, tenendosi dietro comunque Urrutia.

Gilles Magnus è sopravvissuto ad un contatto inziale con Norbert Michelisz e chiude ottavo con l'Audi di Comtoyou, proprio davanti alla Hyundai dell'ungherese di BRC.

Alle spalle del Campione 2019 ci sono le Audi della Comtoyou guidate da Mehdi Bennani e Tom Coronel, primo e secondo nel WTCR Trophy riservato ai privati, mentre la zona punti viene completata dalle Cupra della Zengő Motorsport con sopra Rob Huff e Dániel Nagy, dalla Wildcard Éric Cayrolle che porta al traguardo l'Audi di Elite Motorsport/Comtoyou 14a (anche se trasparente per l'assoluta) e dalla Honda di Tiago Monteiro (Liqui Moly Team Engstler), autore di un errore al giro 12 che l'ha mandato dritto in una delle poche vie di fuga.

Si è ritirato Thed Björk per un problema allo splitter della sua Lynk & Co, riparata a tempo di record dalla Cyan Performance dopo il botto delle Qualifiche.

condivisioni
commenti
WTCR | Pau: Girolami in Pole davanti a Guerrieri nell'1-2 Honda
Articolo precedente

WTCR | Pau: Girolami in Pole davanti a Guerrieri nell'1-2 Honda

Prossimo Articolo

WTCR | Pau: dominio di Azcona con la Hyundai-BRC in Gara 2

WTCR | Pau: dominio di Azcona con la Hyundai-BRC in Gara 2