Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
86 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
31 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
21 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
66 giorni

Muller vince Gara 1 davanti all'Alfa Romeo di un grande Ma Qing Hua

condivisioni
commenti
Muller vince Gara 1 davanti all'Alfa Romeo di un grande Ma Qing Hua
Di:
14 set 2019, 09:38

Il francese festeggia a casa Lynk & Co seguito come unìombra dal cinese sulla Giulietta Veloce, mentre Azcona resiste a Michelisz e va a podio. Problemi per Guerrieri, Tarquini danneggiato al via, bel recupero di Huff e Ceccon, bene Panis.

Yvan Muller conquista la sua prima vittoria stagionale in Gara 1 del FIA WTCR a Ningbo, dove partendo dalla Pole Position si è tenuto alle spalle per tutti i 13 giri in programma Ma Qing Hua e Mikel Azcona.

E' stato un round combattuto sul filo dei decimi e dei nervi per tutti, con il francese della Cyan Racing che va a regalare il successo casalingo alla Lynk & Co tenendo la sua 03 davanti all'Alfa Romeo Giulietta del cinese del Team Mulsanne-Romeo Ferraris, mai sceso sopra al secondo di distacco dal leader e sempre in agguato fino all'ultima curva, ma senza trovare il varco giusto per scavalcarlo.

Discorso un po' diverso per Azcona, che a lungo ha inseguito i primi due con la Cupra della PWR Racing; gli ultimi due giri sono stati da cuore in gola per lo spagnolo, dato che alle sue spalle si è fatto molto aggressivo Norbert Michelisz con la Hyundai i30 N della BRC. Dal canto suo, l'ungherese si è comunque accontentato del quarto posto, preziosissimo in ottica campionato poiché il leader della serie, Esteban Guerrieri, non ha preso alcun punto.

L'argentino ha accusato un problema tecnico in griglia di partenza quando la sua Honda Civic Type R ha iniziato a fumare vistosamente a causa di una rottura... all'estintore! Riportato in pit-lane dagli uomini della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, Guerrieri ha poi rimontato fino al 19° posto restando così a mani vuote e con solo 9 punti di vantaggio in classifica su Michelisz.

La Top5 viene completata dalla Hyundai i30 N griffata BRC-Lukoil guidata da Nicky Catsburg, che nelle fasi iniziali è riuscito a sbarazzarsi della Volkswagen Golf GTI di Johan Kristoffersson; per il ragazzo svedese della Sébastien Loeb Racing è stata una gara in salita che lo ha visto dover cedere anche la sesta e settima posizione alla Cupra di Aurélien Panis (Comtoyou Racing-DHL) e alla seconda Hyundai i30 N della BRC-Lukoil affidata ad Augusto Farfus.

In Top10 ci sono anche Niels Langeveld, il migliore delle Audi con la RS 3 LMS della Comtoyou Racing, e un Rob Huff autore di una bella rimonta dalla 16a casella in griglia sulla Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing.

Undicesima l'Audi RS 3 LMS di Frédéric Vervisch (Comtoyou Racing), seguita dalle Lynk & Co 03 di Thed Björk (Cyan Racing), Yann Ehrlacher ed Andy Priaulx (Cyan Performance), a lungo in lotta fra loro e davanti alla Honda Civic Type R di Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) che va a completare la Top15.

Grande rammarico per Kevin Ceccon, costretto a scattare dai box con la seconda Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris a causa della sostituzione del motore; il bergamasco ha tirato fuori la proverbiale grinta risalendo 17° con una manciata di sorpassi da applausi, ma senza arrivare alla zona punti.

Mastica amaro Gabriele Tarquini, costretto a tornare ai box BRC con la sua Hyundai i30 N danneggiata nei contatti di inizio gara che hanno lasciato il "Cinghiale" a bocca asciutta e ormai tagliato fuori dalla lotta per il titolo.

Cla   # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   100 France Yvan Muller Lynk & Co 13 -          
2   55 China Ma Qing Hua Alfa Romeo 13 0.263 0.263 0.263      
3   96 Spain Mikel Azcona CUPRA 13 2.444 2.444 2.181      
4   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 13 2.843 2.843 0.399      
5   88 Netherlands Nick Catsburg Hyundai 13 3.092 3.092 0.249      
6   21 France Aurélien Panis CUPRA 13 3.603 3.603 0.511      
7   8 Brazil Augusto Farfus Hyundai 13 9.028 9.028 5.425      
8   14 Sweden Johan Kristoffersson Volkswagen 13 11.440 11.440 2.412      
9   10 Netherlands Niels Langeveld Audi 13 12.526 12.526 1.086      
10   12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 13 13.903 13.903 1.377      
11   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 13 15.440 15.440 1.537      
12   11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 13 18.021 18.021 2.581      
13   68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 13 18.602 18.602 0.581      
14   111 Guernsey Andy Priaulx Lynk & Co 13 19.602 19.602 1.0      
15   29 Argentina Néstor Girolami Honda 13 20.069 20.069 0.467      
16   69 France Jean-Karl Vernay Audi 13 20.631 20.631 0.562      
17   31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 13 21.118 21.118 0.487      
18   33 Germany Benjamin Leuchter Volkswagen 13 21.515 21.515 0.397      
19   86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 13 23.224 23.224 1.709      
20   25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 13 26.212 26.212 2.988      
21   18 Portugal Tiago Monteiro Honda 13 26.576 26.576 0.364      
22   52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 13 28.614 28.614 2.038      
23   9 Hungary Attila Tassi Honda 13 29.585 29.585 0.971      
24   50 Netherlands Tom Coronel CUPRA 13 39.538 39.538 9.953      
25   1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 9 4 laps          
26   37 Sweden Daniel Haglöf CUPRA 8 5 laps          
Prossimo Articolo
Muller in pole per Gara 1 a Ningbo, Ma è secondo con l'Alfa Romeo

Articolo precedente

Muller in pole per Gara 1 a Ningbo, Ma è secondo con l'Alfa Romeo

Prossimo Articolo

Doppietta Lynk & Co sull'umido, Muller in pole per Gara 3

Doppietta Lynk & Co sull'umido, Muller in pole per Gara 3
Carica commenti