WTCR | Baldan: "Adria casa mia, obiettivo zona punti"

Il pilota veneto si appresta a fare la seconda apparizione nel Mondiale con la Target Competition a bordo della Elantra N, che stavolta è priva di zavorre e incognite, dunque le ambizioni crescono, pur sapendo che il campionato è tostissimo.

WTCR | Baldan: "Adria casa mia, obiettivo zona punti"

Nicola Baldan farà la sua seconda apparizione nel FIA WTCR all'Adria International Raceway questo weekend.

Il veneto aveva esordito nella massima serie turismo da wildcard all'Hungaroring in agosto e anche per l'uscita casalinga sarà con la Target Competition.

Il Campione 2017 del TCR Italy guiderà nuovamente la Hyundai Elantra N, ma stavolta non avrà alcuna zavorra da caricare a bordo e potrà ambire alla zona punti assoluta e del WTCR Trophy riservato ai privati.

“Sono davvero entusiasta di poter fare la mia seconda uscita nel WTCR - ha detto il 39enne - In Ungheria era tutto nuovo per me: auto, pista, campionato. Ora ho un po' più di esperienza, ma resta comunque una sfida impegnativa e una delle esperienze più belle della mia carriera".

Nicola Baldan. Target Hyundai Elantra N TCR

Nicola Baldan. Target Hyundai Elantra N TCR

Photo by: WTCR

“Adria è praticamente la mia pista di casa, vicino a dove abito, di fatto è il tracciato su cui sono cresciuto. Ho vinto tante gare sulla vecchia versione e conservo ottimi ricordi, anche se non corro lì dal 2017. Ho visto il nuovo layout, ma non avendoci mai gareggiato dovremo fare i conti con eventuali problemi ai freni".

"Sono davvero curioso di capire com'è la nuova parte dietro la collina, ma sarà anche tosta con 20 auto tutte vicinissime. Però non avrò zavorra, essendo il circuito di casa ho un po' più di esperienza, anche se non so effettivamente cosa aspettarmi sapendo quanto è alto il livello della serie".

"Sarei molto contento di prendere dei punti per me e per la Target Competition, il modo migliore per concludere la stagione del mio ritorno nel mondo del TCR".

Baldan sarà fra i due italiani in pista; l'altro è Gabriele Tarquini, che corre con la BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse, mentre il Mondiale torna finalmente a correre in Italia, cosa che non accadeva dal 2017 con il FIA WTCC.

Motivo per cui l'idolo locale spera che l'evento sia a porte aperte e con pubblico presente, anche per avere supporto, come spiega a Motorsport.com.

"Non vedo l'ora di essere nel paddock per godermi l'atmosfera. Mi auguro che tutti i tifosi possano venire a supportarmi, sarà una bellissima occasione per godersi un bello spettacolo di corse turismo e per riabbracciare i fan".

condivisioni
commenti
Vernay: "Contento al 100% solo se vincerò il WTCR con Hyundai"
Articolo precedente

Vernay: "Contento al 100% solo se vincerò il WTCR con Hyundai"

Prossimo Articolo

WTCR | Ecco il Compensation Weight per Adria

WTCR | Ecco il Compensation Weight per Adria
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021