Uno strepitoso Kevin Ceccon conquista la pole position di Gara 3 a Suzuka con l'Alfa Romeo!

Il pilota del Team Mulsanne-Romeo Ferraris è perfetto con la Giulietta e batte Tarquini e Comte, il quale sbaglia nel momento decisivo. Top5 anche per Ehrlacher e Bennani, Panis migliore Audi, Oriola beffa Guerrieri e si prende la pole di Gara 2. Muller e Björk masticano amaro, Ferrara 21°, Monteiro 16°, indietro Vernay.

Uno strepitoso Kevin Ceccon conquista la pole position di Gara 3 a Suzuka con l'Alfa Romeo!
Carica lettore audio

Uno strepitoso Kevin Ceccon conquista per la prima volta la pole position con l'Alfa Romeo Giulietta del Team Mulsanne-Romeo Ferraris nella Seconda Qualifica del FIA WTCR a Suzuka.

Lungo i 5,807km del tracciato giapponese, il bergamasco ha realizzato un tempone in Q3 fermando il cronometro sul 2'10"742, abbassando ulteriormente la già ottima prima prestazione ottenuta in Q2. Ceccon è stato l'ultimo della manche finale ad entrare in pista e ha girato in modo perfetto sfruttando anche l'assenza di zavorra sulla propria auto del Biscione, che per la prima scatterà davanti a tutti senza beneficiare di griglie invertite.

Gabriele Tarquini è secondo a 0"699 con la Hyundai i30 N del BRC Racing Team: il "Cinghiale", seppur distaccato parecchio da Ceccon, ha di che sorridere per i 4 punti presi che gli consentono di allungare sui rivali in classifica.

Terzo Aurélien Comte, il quale paga carissimo un errore commesso alla "Spoon" finendo quasi in testacoda durante il suo tentativo. Alle spalle della Peugeot 308 della DG Sport Compétition troviamo Yann Ehrlacher al volante della Honda Civic Type R preparata dalla ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, mentre Mehdi Bennani ha sbagliato troppo nel settore centrale e dovrà scattare quinto con la Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing.

Sesto posto per un positivo Aurélien Panis, il più rapido delle Audi RS 3 LMS della Comtoyou Racing, con il suo compagno di squadra Denis Dupont che chiude ottavo. Fra loro c'è la Hyundai i30 N della BRC affidata a Norbert Michelisz.

Con il nono tempo, Rob Huff si guadagna la prima fila della griglia invertita di Gara 2 con la Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing, dove in pole position avremo la Cupra di Pepe Oriola. Il ragazzo del Team OSCARO by Campos Racing ha centrato lo stesso crono di Esteban Guerrieri, ma beneficia della decima piazza avendolo segnato per primo.

Dal canto suo l'argentino della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport mastica amarissimo. Nei minuti iniziali della Q2 è stato protagonista di un contatto con la Hyundai i30 N di Yvan Muller finendo in testacoda, poi è dovuto rientrare per sistemare la sua Honda Civic Type R e infine l'unico tentativo non è risultato sufficiente per rientrare in Top10. Muller, arrabbiatissimo per l'episodio (i giudici dovranno valutare se è stata una incomprensione o una mossa azzardata dal sudamericano), conclude mestamente dodicesimo sulla propria Hyundai i30 N.

La Q1 è stata invece interrotta a 30" dalla fine per via del pilone di gomme posto alla chicane del "Triangolo" urtato da qualcuno e finito in mezzo alla strada. Questo ha impedito a diversi concorrenti di migliorare la propria prestazione e il primo a rimetterci enormemente è Thed Björk, 13° con la Hyundai i30 N della YMR e fuori dalla Q2 per appena 0"032.

Lo svedese si è ritrovato davanti a Frédéric Vervisch, con il belga della Comtoyou Racing che è fra i volti più delusi dei concorrenti armati di Audi RS 3 LMS; le auto dei Quattro Cerchi sono gravate di un BoP di 60kg che sicuramente le penalizza su questa tortuosa pista, tant'è che pure Jean-Karl Vernay e Gordon Shedden (Leopard Lukoil Team WRT) non sono andati oltre il 17° e 20° posto rispettivamente.

Male anche Mat'o Homola, solo 15° sull'altra Peugeot 308 della DG Sport Compétition. Tiago Monteiro è 16° nel suo rientro in pista dopo l'infortunio, ma il portoghese della Boutsen Ginion Racing sta semplicemente cercando di ritrovare ritmo e forma in questa sua prima uscita ufficiale con la Honda Civic Type R. Beffato dalla bandiera rossa anche Gigi Ferrara, il quale scatterà 21° a bordo della seconda Alfa Romeo Giulietta del Team Mulsanne-Romeo Ferraris.

 

 

condivisioni
commenti
A Suzuka la pole position di Gara 1 se la prende Comte, ma Ceccon e l'Alfa Romeo sono in prima fila!
Articolo precedente

A Suzuka la pole position di Gara 1 se la prende Comte, ma Ceccon e l'Alfa Romeo sono in prima fila!

Prossimo Articolo

Björk, Ehrlacher, Guerrieri, Michelisz, Scheider e Tarquini penalizzati di tre posizioni sulla griglia di Gara 1

Björk, Ehrlacher, Guerrieri, Michelisz, Scheider e Tarquini penalizzati di tre posizioni sulla griglia di Gara 1
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde) Prime

Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde)

Nel 2017 ha visto la morte in faccia, nel 2018 ha lottato per tornare e il 2021 del portoghese nel WTCR è cominciato come meglio non potesse sognare: trionfo da Campionissimo al Nordschleife, sulla pista più dura e assassina del mondo.

WTCR
13 gen 2022
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021