Tarquini: "A Vila Real spero nel podio, contano velocità e precisione"

condivisioni
commenti
Tarquini:
Redazione
Di: Redazione
22 giu 2018, 16:41

In casa BRC Racing Team non mancano le motivazioni per il "Cinghiale" e Michelisz, che però dovranno sudare avendo ancora le rispettive Hyundai i30 N TCR gravate del BoP che le ha penalizzate parecchio in Olanda.

Ad oltre un mese dall’ultima gara ritorna, con il quinto appuntamento stagionale, il FIA World Touring Car Cup. A Vila Real andranno in scena le sfide valide per la WTCR Race of Portugal.

La città nel nord del Portogallo ha una ricca storia di corse automobilistiche risalente al 1931. Nell'era moderna i piloti affrontano una pista di 4.785 metri in salita con numerose curve veloci e chicane serrate e tecniche che si uniscono per creare un incredibile circuito stradale veloce. La venue promette un weekend di pura adrenalina durante il quale i piloti del BRC Racing Team, Gabriele Tarquini e Norbert Michelisz, tenteranno in ogni modo di combattere ancora per le vittorie e di ottenere punti preziosi in termini di classifica generale.

Alle due Hyundai i30 N TCR sarà applicato l'ultimo Balance of Performance (BoP) rivisitato, con un'altezza di marcia inferiore. Inoltre, con una nuova assegnazione del peso di compensazione specifico per il WTCR, la vettura sarà più leggera di 10 kg rispetto al turno precedente in Olanda. L'auto, tuttavia, rimarrà tra le più pesanti del campionato, inasprendo ancora la sfida per BRC Racing Team dal loro debutto in pista. Con questa posizione leggermente migliorata, la squadra è concentrata sulla raccolta di punti con entrambe le vetture, in tutte le tre sfide in programma nel fine settimana.

Norbert Michelisz: ”Dopo Zandvoort abbiamo avuto una pausa di alcune settimane che ho sfruttato per prepararmi nel modo migliore per le gare portoghesi. Il circuito di Vila Real è uno dei miei preferiti. Ha un'atmosfera fantastica, è molto impegnativo ed è anche uno dei più difficili in calendario. Le qualifiche e una buona strategia nel joker-lap saranno la chiave per ottenere buoni risultati, considerato che nel tracciato è quasi impossibile superare. Sono fiducioso di poter tornare in pista in Portogallo e ottenere punti importanti nella lotta del campionato”.

Gabriele Tarquini: “Vila Real è un circuito cittadino molto tecnico e veloce. Un tracciato storico nel centro della cittadina portoghese che normalmente è pieno di appassionati che si appostano tra le case disponibili. Il circuito è pieno di cambi di direzione e bisogna avere una macchina molto agile ma con una buona trazione per uscire veloci dalle tante curve lente del tracciato. Ci sono anche delle curve medio/veloci dove bisogna essere molto precisi a sfiorare i muretti e i guardrail per essere veloci. Personalmente spero di prendere punti in tutte e tre le gare dopo alcuni duri weekend in campionato, e sfruttare al massimo le occasioni che possono arrivare da un simile circuito per salire sul podio”.

Prossimo articolo WTCR
Vila Real, Libere 1: Björk svetta con la Hyundai

Previous article

Vila Real, Libere 1: Björk svetta con la Hyundai

Next article

Sfuma il sogno Vila Real per Monteiro: "Non so ancora quando tornerò"

Sfuma il sogno Vila Real per Monteiro: "Non so ancora quando tornerò"

Su questo articolo

Serie TCR , WTCR
Evento Vila Real
Piloti Gabriele Tarquini , Norbert Michelisz
Team BRC Racing Team
Autore Redazione
Tipo di articolo Preview