Tarquini a secco a Wuhan, ma ancora leader: "Troppo peso sulla mia Hyundai"

Il "Cinghiale" non è mai stato in grado di lottare per la Top10 causa una zavorra troppo penalizzante per la sua i30, ma conta di rifarsi in futuro, così come Michelisz che non ha avuto molta fortuna.

Tarquini a secco a Wuhan, ma ancora leader: "Troppo peso sulla mia Hyundai"

Il BRC Racing Team conclude le gare cinesi del FIA World Touring Car Cup (WTCR) mantenendo la leadership della classifica generale piloti. Gabriele Tarquini riconferma il suo primo posto, mentre Norbert Michelisz si assesta al settimo al termine delle due sfide back-to-back. BRC Racing Team mantiene la seconda posizione nella relativa graduatoria a squadre, quando mancano solo le sfide di Giappone e Macau.

L’ottimo posizionamento in classifica arriva nonostante un weekend impegnativo, a causa delle considerevoli modifiche di compensation weights che hanno reso le Hyundai i30 N TCR fino a 100 kg più pesanti delle altre vetture schierate in griglia di partenza.

Le difficoltà per Gabriele Tarquini iniziano già durante le qualifiche, dove “il Cinghio” non riesce ad andare oltre la ventunesima posizione. Una difficile rimonta lo vede tagliare il traguardo di Gara 1 alla diciassettesima posizione. Dopo essere partito ultimo in seguito ad una penalità per la sostituzione del motore, il team decide per il ritiro di Norbert Michelisz dalla gara, per evitare prematuri danni che avrebbero potuto compromettere l’intero weekend.

Gara 2 ribalta le sorti dei due piloti. Mentre Michelisz è autore di una bella rimonta che dalla posizione 21 lo vede concludere al quattordicesimo posto, Tarquini, partito dalla P16, è costretto ad abbandonare la gara in seguito ad un danno causato dal contatto di un avversario con la sua Hyundai i30N TCR. La vettura viene tempestivamente riparata dallo staff del BRC Racing Team, per prendere agevolmente parte alla sfida conclusiva.

Un’emozionante Gara 3 si svolge senza particolari incidenti o problemi, con i due che riescono a conquistare posizioni. Tarquini taglia il traguardo al tredicesimo posto, seguito da Michelisz al quattordicesimo.

Gabriele Tarquini: “La cosa positiva è che sono ancora in testa al campionato. Ad ogni modo la gara di Wuhan non è andata come previsto. Non ho fatto nessun punto nelle 3 gare. L’attuale compensation weight dalle tre gare precedenti non ci ha permesso di mostrare le vere capacità della Hyundai i30 N TCR a partire dalle qualifiche, e anche in gara il passo era lontano dai più veloci. Speriamo di tornare a fare punti nella prossima gara di Suzuka”.

Norbert Michelisz: “Sicuramente la Cina, specialmente il weekend di Wuhan, è stata difficile in termini di risultati, ma siamo ancora in una buona posizione in classifica. L’obiettivo è di imparare da queste gare, capire come gestire al meglio la situazione di un peso extra rispetto agli altri concorrenti, nel caso dovesse capitare ancora. Ora sono concentrato a guardare avanti alla prossima gara di Suzuka”.

condivisioni
commenti
Europe: Petr Fulín conferma la sua presenza a Barcellona con la Cupra
Articolo precedente

Europe: Petr Fulín conferma la sua presenza a Barcellona con la Cupra

Prossimo Articolo

Alfa Romeo: Gigi Ferrara domina a Monza, Ceccon si destreggia bene in Cina

Alfa Romeo: Gigi Ferrara domina a Monza, Ceccon si destreggia bene in Cina
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021