Primi punti per Ceccon al debutto con l'Alfa Romeo: "Ma avrei potuto fare anche di più"

Alla prima uscita con la Giulietta TCR del Team Mulsanne/Romeo Ferraris, il bergamasco ha dimostrato di essersi trovato più che bene concludendo in Top10 dopo diverse battaglie.

Primi punti per Ceccon al debutto con l'Alfa Romeo: "Ma avrei potuto fare anche di più"

Kevin Ceccon ha completato egregiamente il proprio debutto nel WTCR. Il 24enne bergamasco, chiamato all’ultimo da Team Mulsanne per guidare l’Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris ha conquistato la zona punti nella prima uscita con una vettura a trazione anteriore, avvenuta in Slovacchia, in occasione del sesto appuntamento della stagione 2018.

Kevin, che non guidava dallo sorso ottobre, nel Blancpain GT con l’Audi R8, si è adattato in fretta alla macchina nel corso delle prove libere del venerdì, andando già in qualifica a conquistare il diciottesimo tempo su ventisei vetture al via.

Conclusa la corsa in 16a piazza, Ceccon ha preso maggior confidenza con la vettura e le gomme, e nella qualifica del sabato ha mancato di un decimo scarso il passaggio al Q2, chiudendo quattordicesimo, e precedendo l’esperto compagno Fabrizio Giovanardi.

In gara-2 Kevin ha continuato il proprio processo di apprendimento, conquistando all’ultima curva il dodicesimo posto, e restando ancora virtualmente in attesa dei suoi primi punti dato che, le tre Honda in top-10, corrono sotto appello per un’irregolarità alla pressione del turbo.
Ceccon si è comunque andato a prendere i suoi primi veri punti ufficiali in campionato, ed in un mondiale, nella terza corsa. Passato indenne il primo giro fuori dai guai, il bergamasco ha conquistato la settima piazza, poi incrementata superando il compagno che aveva subito un contatto nella seconda parte di gara. Ceccon in campionato è 25°, con 10 punti al suo attivo.

“Sono ovviamente contento per come sia andato questo mio primo approccio con una vettura Turismo - ha dichiarato il lombardo - Debuttare in un mondiale è qualcosa di eccezionale, il livello del campionato è altissimo, ma siamo riusciti ad esprimerci al meglio. Lavorare con il Team Mulsanne ed i tecnici di Romeo Ferraris è stata un’esperienza sicuramente molto formativa, tutti mi hanno aiutato a raggiungere in fretta la massima confidenza con l’Alfa Romeo Giulietta, una vettura che ha un grande potenziale e penso che lo abbiamo dimostrato coi risultati in pista".

"Se guardo in modo critico il mio weekend, c’era la possibilità di portare a casa qualcosa in più, ma sono soddisfatto, non ho motivo per avere rammarico. Vorrei ringraziare Michela Cerruti e tutti in Romeo Ferraris per aver creduto in me ed avermi dato la possibilità di tornare in macchina dopo quasi un anno di assenza e dimostrare il mio valore”.

condivisioni
commenti
Tarquini e Nagy arretrano di cinque posizioni a Ningbo
Articolo precedente

Tarquini e Nagy arretrano di cinque posizioni a Ningbo

Prossimo Articolo

Primi punti nel WTCR e successo al Mugello: un weekend bellissimo per le Alfa Romeo

Primi punti nel WTCR e successo al Mugello: un weekend bellissimo per le Alfa Romeo
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021