Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
2 giorni
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
9 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
65 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic

Michelisz vince di prepotenza Gara 2 e torna al comando del WTCR

condivisioni
commenti
Michelisz vince di prepotenza Gara 2 e torna al comando del WTCR
Di:
27 ott 2019, 06:31

L'ungherese chiude brutalmente Huff al via e trionfa a Suzuka, con Tarquini terzo sbattendo la porta in faccia a Ceccon. Bjork in Top5, Guerrieri solo decimo e superato da Kristoffersson, Azcona e Vernay, punti per Muller.

Un consistentissimo Norbert Michelisz ha vinto Gara 2 del FIA WTCR a Suzuka sfruttando al meglio la pole position della griglia invertita, tenendosi dietro per tutti e 24 i giri previsti Rob Huff.

Il pilota del BRC Racing Team al via ha chiuso brutalmente la Volkswagen Golf GTI del rivale della Sébastien Loeb Racing, a lungo rimasto negli scarichi della Hyundai i30 N dell'ungherese, ma senza mai trovare il varco per scavalcarlo.

"Norbi" torna così leader del campionato, anche perché il suo principale avversario, Esteban Guerrieri, non va oltre il decimo posto, perdendo anche alcune posizioni nelle fasi iniziali di gara sull'East Circuit giapponese.

Sul podio sale anche Gabriele Tarquini con la seconda Hyundai i30 N della BRC, protagonista di una lotta fatta di sportellate maliziose e staccate al limite con l'Alfa Romeo Giulietta Veloce di Kevin Ceccon, in una riedizione della bagarre che il "Cinghiale" e il portacolori del Team Mulsanne-Romeo Ferraris avevano già svolto nel 2018.

Thed Bjork è invece in Top5 e migliore delle Lynk & Co 03 della Cyan Racing, seguito dalla Honda Civic Type R di Tiago Monteiro (KCMG), mentre Johan Kristoffersson (Sebastién Loeb Racing) e Mikel Aczona (PWR Racing) sono riusciti al quarto passaggio a mettersi alle spalle la Honda Civic Type R di Guerrieri conquistando il settimo ed ottavo posto con le rispettive Volkswagen e Cupra.

Il portacolori della Munnich Motorsport non ha avuto un round felice, poiché nel finale si è visto scavalcare anche dall'Audi RS 3 LMS di un Jean-Karl Vernay (Leopard Racing Team WRT) particolarmente in palla e risalito di tre piazze con grinta mettendosi dietro pure la Volkswagen di Benjamin Leuchter (SLR) e la Honda di Néstor Girolami (Munnich Motorsport).

A punti vanno anche Frédéric Vervisch con l'Audi RS 3 LMS della Comtoyou Racing e le Lynk & Co 03 di Yvan Muller ed Yann Ehrlacher, in un risultato particolarmente prezioso per Muller, viste le difficoltà avute in questo weekend, che lo mantiene ancora in corsa per il titolo.

Michelisz è di nuovo in testa con 274 punti, seguito da Guerrieri a 268 e Muller a 237, con Bjork che si rifà vivo salendo a quota 232.

Cla   # Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 24 22'01.538     149.8   25
2   12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 24 22'01.831 00.293 00.293 149.6   20
3   1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 24 22'09.743 08.205 07.912 149.3   16
4   31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 24 22'10.069 08.531 00.326 149.2   13
5   11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 24 22'12.640 11.102 02.571 148.7   11
6   18 Portugal Tiago Monteiro Honda 24 22'12.868 11.330 00.228 148.3   10
7   14 Sweden Johan Kristoffersson Volkswagen 24 22'13.237 11.699 00.369 148.4   9
8   96 Spain Mikel Azcona CUPRA 24 22'13.652 12.114 00.415 148.2   8
9   69 France Jean-Karl Vernay Audi 24 22'14.421 12.883 00.769 147.9   7
10   86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 24 22'19.610 18.072 05.189 148.2   6
11   33 Germany Benjamin Leuchter Volkswagen 24 22'19.811 18.273 00.201 147.7   5
12   29 Argentina Néstor Girolami Honda 24 22'21.118 19.580 01.307 148.0   4
13   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 24 22'21.496 19.958 00.378 147.1   3
14   100 France Yvan Muller Lynk & Co 24 22'21.672 20.134 00.176 148.0   2
15   68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 24 22'21.905 20.367 00.233 147.1   1
16   111 Guernsey Andy Priaulx Lynk & Co 24 22'22.279 20.741 00.374 147.1    
17   7 Japan Ryuichiro Tomita Audi 24 22'22.563 21.025 00.284 146.9    
18   88 Netherlands Nick Catsburg Hyundai 24 22'23.055 21.517 00.492 146.9    
19   21 France Aurélien Panis CUPRA 24 22'24.055 22.517 01.000 147.0    
20   52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 24 22'27.706 26.168 03.651 147.0    
21   8 Brazil Augusto Farfus Hyundai 24 22'29.904 28.366 02.198 146.7    
22   50 Netherlands Tom Coronel CUPRA 24 22'31.031 29.493 01.127 146.9    
23   55 China Ma Qing Hua Alfa Romeo 24 22'31.575 30.037 00.544 147.4    
24   9 Hungary Attila Tassi Honda 24 22'34.282 32.744 02.707 146.9    
25   77 Ritomo Miyata Audi 24 22'34.440 32.902 00.158 147.0    
26   37 Sweden Daniel Haglöf CUPRA 24 22'34.650 33.112 00.210 147.2    
27   25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 24 22'35.042 33.504 00.392 146.9    
28   19 Jim Ka To   24 22'53.677 52.139 18.635 146.0    
  dnf 10 Netherlands Niels Langeveld Audi 15 20'53.928 9 Laps 9 Laps 147.0 Ritirato  
Prossimo Articolo
Guerrieri trionfa in Gara 1 a Suzuka e torna leader del WTCR

Articolo precedente

Guerrieri trionfa in Gara 1 a Suzuka e torna leader del WTCR

Prossimo Articolo

A Kristoffersson Gara 3, Guerrieri è 2° e balza in vetta al WTCR

A Kristoffersson Gara 3, Guerrieri è 2° e balza in vetta al WTCR
Carica commenti