Il WTCR "salva" le gare spalmandole, ma per quanto ancora?

La cancellazione di Hungaroring e Nordschleife per Coronavirus ha costretto il promoter a rivedere il format dei weekend pur di mantenere i 20 round del 2020, ma dovessero saltarne altri i tagli sarebbero inevitabili.

Il WTCR "salva" le gare spalmandole, ma per quanto ancora?

Il FIA WTCR ha adottato uno stratagemma interessante per garantire lo stesso numero di gare nell'arco della stagione.

Gli eventi motoristici di tutto il mondo stanno facendo i conti con l'epidemia di Coronavirus, che fra rinvii e cancellazioni hanno martoriato i calendari privando i fan delle manifestazioni, o spostandole più avanti nell'anno.

Il promoter della massima serie turismo, Eurosport Events, si è ritrovato prima senza il round di Marrakech (per mancanza di investimenti da parte del Marocco), sostituito dal Salzburgring, poi a fare i conti con la pandemia di Covid-19 che ne ha cancellato i test privati di Aragón e le gare di Ungheria e Germania.

Dovendo necessariamente tenere il "buco" estivo per consentire lo spostamento dei materiali dall'Europa all'Asia via mare (per disputare gli appuntamenti della seconda metà del 2020), non ci sono i tempi materiali per trovare rimpiazzi o posticipare le gare che attualmente non possono avere luogo per via delle restrizioni imposte.

Dopo la cancellazione del Nürburgring Nordschleife avvenuta ieri sera, François Ribeiro ha spiegato che l'obiettivo è tenere il medesimo numero di corse spalmando quelle cancellate sui vari weekend rimasti.

“Salute e sicurezza sono assolutamente le priorità, come avevamo detto già in precedenza. La nostra intenzione è di mantenere 20 gare nel 2020 e quelle del Nürburgring Nordschleife verranno rimpiazzate da Vila Real e Salzburgring - spiega il manager francese - Continuiamo a monitorare la situazione anche della Slovacchia, dove dovremmo cominciare il 5-7 giugno, assieme a FIA e promoter locale. Se necessario, utilizzeremo lo stesso procedimento anche per rimpiazzare le gare dello Slovakia Ring con gli altri eventi del WTCR dopo l’estate”.

La strategia adottata è quella di inserire una sessione di Qualifica e una Gara in più nei restanti fine settimana. A questo punto il calendario prevede l'inizio in Slovacchia la prima settimana di giugno, per poi spostarsi in Portogallo (19-21 giugno) e Spagna (3-5 luglio); sia a Vila Real che ad Aragón avremo quindi una doppia Qualifica e tre gare, in sostituzione di quelle "perse" all'Hungaroring e Nürburgring.

In Austria si andrà il 24-26 luglio, poi tutti in vacanza per trasferire i materiali in Cina, dove si disputeranno le gare di Ningbo il 18-20 settembre. A seguire abbiamo Corea del Sud (Inje Speedium il 16-18 ottobre), Macao (19-22 novembre) e Malesia per il gran finale di Sepang il 10-13 dicembre.

Il problema è se il Coronavirus dovesse costringere anche i restanti paesi europei a cancellare le loro corse; in questo caso potremmo avere un'intensissima stagione solo in Asia, ma con meno gare per forza di cose essendoci in programma solo quattro eventi, e di conseguenza non potendo certamente affrontarne cinque per weekend.

Per quanto riguarda il 2021, Ribeiro ha voluto specificare che il Nordschleife resta una delle priorità da inserire in calendario.

“Rispettiamo a pieno la decisione del promoter ADAC Nordrhein di rimandare la 24h di quest'anno secondo le misure prese dal governo in questo momento difficile. ADAC Nordrhein è nostro partner in Germania dal 2015 e faremo di tutto per avere il WTCR ancora in azione su questa grande pista. Speriamo che tanti fan possano andare alla gara di settembre, che resta un evento unico”.

condivisioni
commenti
Il WTCR deve rinunciare anche al Nurburgring Nordschleife
Articolo precedente

Il WTCR deve rinunciare anche al Nurburgring Nordschleife

Prossimo Articolo

Hyundai dà i numeri: Michelisz sceglie l'1, Tarquini torna al 30

Hyundai dà i numeri: Michelisz sceglie l'1, Tarquini torna al 30
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021