Il BoP fa già discutere, Tarquini tuona: "Se vogliono che Hyundai non vinca, lo dicano subito!"

La pubblicazione dei parametri del Balance of Performance 2019 non è stata accettata in casa BRC e dal marchio coreano, le cui i30 N dovranno partire già in salita rispetto alle altre macchine concorrenti.

Il BoP fa già discutere, Tarquini tuona: "Se vogliono che Hyundai non vinca, lo dicano subito!"

La pubblicazione del Balance of Performance per le vettura TCR fa già storcere il naso, soprattutto in casa Hyundai Motorsport e BRC.

Non è stato preso affatto bene che le i30 N TCR debbano cominciare la stagione 2019 con la potenza ridotta al 97,5%, una zavorra totale di 70kg e 90mm di altezza da terra da rispettare, quando manca una settimana dal primo round di Marrakech.

Nei test del FIA WTCR di Barcellona le squadre si stanno preparando per il debutto in Marocco, ma Gabriele Tarquini non si è sottratto quando Motorsport.com lo ha avvicinato per sapere la sua impressione sul BoP.

"Partiamo col dire che il BoP dovrebbe servire a bilanciare le prestazioni fra tutti e rendere il campionato più equilibrato - ha detto il Campione in carica - Già nella passata stagione c'erano state alcune cose che non ci erano andate affatto bene, ma avevamo preferito stare zitti e far parlare i risultati in pista, senza sollevare polemiche o lamentarci, continuando a lavorare duramente per vincere".

"Stavolta non possiamo tacere, c'è una disparità inaccettabile fra i marchi che è innegabile, soprattutto per quello che era il BoP al termine del 2018. In quel caso si era raggiunto il giusto equilibrio e ognuno poteva avere la meglio secondo le proprie qualità e caratteristiche in pista, senza pensare a zavorre e quant'altro".

Il 2019 inizia quindi in salita per il "Cinghiale" e le i30 N che dovranno guidare lui, Norbert Michelisz, Nicky Catsburg ed Augusto Farfus.

"Gli uomini della BRC hanno fatto una analisi confrontando i dati che avevamo sul finale dell'anno scorso, risulta evidente una differenza sostanziale che ci fa pensare male. Se qualcuno vuole che Hyundai non vinca più quest'anno, che ce lo dicano chiaramente, in modo che possiamo dedicarci ad altro. Qui c'è gente che investe tanto denaro e tempo, mettendo grande impegno nel suo lavoro. Così non è possibile, partiamo in salita e penalizzati".

Resta comunque la speranza che il Dipartimento Tecnico apporti delle modifiche al più presto, come accaduto nella passata stagione.

"Le prime tre gare del 2018 le avevamo dominate, per cui quando arrivò il BoP per noi penalizzante era anche comprensibile, si doveva riportare un equilibrio nel campionato, poi raggiunto sul finire dell'annata. Così invece cominciamo già in difficoltà, non possiamo tacere e lo sottolineo immediatamente. Basta che andiate a rivedere quello che era il BoP a fine 2018, noterete che noi siamo quelli messi peggio. Bastava ripartire da lì, hanno preferito modificare le cose, dunque ci viene il dubbio che qualcuno se la prenda con noi".

condivisioni
commenti
Ecco il BoP 2019: Hyundai e Lynk&Co le più zavorrate, Volkswagen, Audi e Alfa Romeo le più leggere
Articolo precedente

Ecco il BoP 2019: Hyundai e Lynk&Co le più zavorrate, Volkswagen, Audi e Alfa Romeo le più leggere

Prossimo Articolo

Test WTCR Barcellona, Giorno 1: a metà mattina c'è Guerrieri davanti alla Alfa Romeo di Ceccon

Test WTCR Barcellona, Giorno 1: a metà mattina c'è Guerrieri davanti alla Alfa Romeo di Ceccon
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde) Prime

Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde)

Nel 2017 ha visto la morte in faccia, nel 2018 ha lottato per tornare e il 2021 del portoghese nel WTCR è cominciato come meglio non potesse sognare: trionfo da Campionissimo al Nordschleife, sulla pista più dura e assassina del mondo.

WTCR
13 gen 2022
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021