Huff e Bennani innescano una terribile carambola al via di Gara 1: bandiera rossa a Vila Real

condivisioni
commenti
Huff e Bennani innescano una terribile carambola al via di Gara 1: bandiera rossa a Vila Real
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
23 giu 2018, 15:31

Incredibile incidente al via del primo round portoghese, con le due Volkswagen della Sébastien Loeb Racing che si sono agganciate ostruendo il passaggio a chi seguiva e causando un tamponamento a catena che ha visto anche fuoco e fiamme sprigionarsi dai rottami. Poche auto sopravvissute all'impatto.

Una carambola clamorosa e senza precedenti ha fermato alla partenza Gara 1 del WTCR a Vila Real. L'ostico tracciato cittadino portoghese, stretto e tortuoso, non ha lasciato scampo al gruppone di 27 vetture quando i due piloti della Sébastien Loeb Racing che partivano dalla prima fila, ossia Mehdi Bennani e Rob Huff, sono venuti a contatto ruvidamente alla curva 3.

La Volkswagen dell'inglese si è girata sbattendo contro le barriere, quella del marocchino è decollata sulla sua e per chi seguiva non c'è stato spazio per scappare. Il tremendo botto ha anche visto sprigionarsi fiamme dalle macchine di Huff e Thed Bjork, mentre dietro in pochi sono riusciti a frenare in tempo evitando il tamponamento a catena.

La gara è stata ovviamente sospesa, sul tracciato sono subito intervenuti i medici per prestare le prime cure ai piloti coinvolti, con Bennani portato in ospedale in stato di choc e sospetta frattura alle costole. Il guard rail necessita di riparazioni lunghe ed impegnative e servirà tempo prima di poter ricominciare. Il nuovo via sarà alle 19;15 italiane dietro alla Safety Car, sulla distanza di 11 giri previsti. Bisognerà anche capire chi riuscirà a ritornare al volante, anche se le prime impressioni sono che più di mezza griglia di partenza sia tagliata fuori. Sicuramente non ci saranno Huff, Bennani, Bjork, Ehrlacher, Oriola, Filippi, Szabo e Thompson.

 

 

Norbert Michelisz: "Ho visto Rob e Mehdi toccarsi, ho provato ad evitarli, ma da dietro qualcuno mi ha spinto e non è stato possibile passare indenni. Sono un po' arrabbiato perché non capisco che bisogno c'era di continuare a colpirmi sul posteriore. E' stato un impatto molto violento che ha danneggiato parecchio la mia macchina, anche se dovrei riuscire a ripartire".

James Thompson era parecchio scosso: "Credo che i primi due si siano toccati, hanno bloccato la pista. E' stato un incidente durissimo, io sono finito addosso ad Ehrlacher e ho visto le fiamme sprigionarsi da una delle macchine davanti. Ho solo pensato ad uscire in fretta dalla macchina".

Thed Bjork: "E' stato un brutto incidente, Bennani ed Huff si sono toccati finendo contro le barriere, io ero dietro e non ho potuto evitarli. L'auto di Rob è volata sopra la mia, roba da matti! La sicurezza delle macchine ha raggiunto livelli altissimi perché nonostante il grande botto io non mi sono fatto niente. Bennani invece credo che abbia preso un colpo forte, comunque gli ho parlato ed era sveglio. La mia auto è andata a fuoco, fortunatamente sono riuscito a scappare in fretta".

Tom Coronel: "Alla curva 3 si arriva fortissimo e loro si sono toccati proprio là. Ci sono stati danni enormi, ho visto che Mehdi era sotto choc, non perdeva sangue, ma credo che si possa essere rotto una costola o qualcosa del genere perché aveva molto dolore ed è stato portato in ospedale. Io mi sono trovato chiuso in mezzo al gruppo, ho riportato solo un danno al paraurti e sono stato fortunato. Ho visto che il motore della macchina di Huff era completamente distrutto, c'erano parecchie vetture danneggiate, quelle di Filippi, Oriola, Ehrlacher, Huff, Bennani, Bjork per esempio. Io e Tarquini siamo stati più fortunati per esempio".

Zsolt David Szabo: "Spero che tutti stiano bene, al via spingono tutti forte, non so cosa sia successo. Ho visto gente rallentare improvvisamente davanti a me, ho provato a frenare, ma Oriola mi ha colpito e lì è stata una carambola fra tutti. Ho visto fiamme uscire dalla macchina di Bjork e anche dietro di me vedevo del fumo. Io sto bene, sono un po' scosso e mi ritengo fortunato".

Esteban Guerrieri: "L'incidente più grande che abbia mai visto, l'auto di Huff è decollata due metri in aria. Io non ho potuto fare molto, mi hanno colpito da dietro e di fianco, però fortunatamente la mia macchina non ha riportato danni enormi e dovrei riuscire a ripartire. Bennani si è fatto male, ho visto che lo portavano via in ambulanza e spero possa recuperare in fretta. Grazie alla sicurezza siamo usciti illesi, ma le gare sono così e quando succedono cose del genere non ci sono molte cose che puoi fare. Ho visto molte auto distrutte, vedremo come evolverà la situazione".

 Gordon Shedden: "Hanno capito tutti che è stato un grande incidente, la cosa più importante è la salute dei piloti, anche se ho visto danni importanti su tutte le macchine coinvolte. Siamo il più importante campionato turismo al mondo, ovviamente nessuno vuole alzare il piede e certe cose possono accadere, ora vediamo perché anche le barriere non sono messe bene e bisognerà ripararle".

Yvan Muller: "Non ho avuto molto tempo per capire cosa stava succedendo, ho solo visto che davanti a me avveniva un incidente e ho frenato, poi anche io sono stato colpito da dietro. Posso immaginare lo choc di chi è stato coinvolto maggiormente. In queste situazioni bisogna sempre pensare positivo, cioè che nessuno si sia fatto male seriamente, anche se le auto sono parecchio danneggiate".

 

 
 

 

 

Prossimo Articolo
Huff e Bennani firmano la prima fila tutta Volkswagen per Gara 1 di Vila Real

Articolo precedente

Huff e Bennani firmano la prima fila tutta Volkswagen per Gara 1 di Vila Real

Prossimo Articolo

Muller ritrova il successo in Gara 1 dopo il disastro del via a Vila Real

Muller ritrova il successo in Gara 1 dopo il disastro del via a Vila Real
Carica commenti