Homola regala il bis alla Peugeot con la vittoria di Gara 2 a Vila Real

condivisioni
commenti
Homola regala il bis alla Peugeot con la vittoria di Gara 2 a Vila Real
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
24 giu 2018, 15:40

Lo slovacco è bravissimo a superare Muller nel primo giro e se lo tiene dietro fino alla fine, mentre Shedden butta via tutto beccandosi una penalità. Altro podio per Oriola, Vernay e Michelisz rimontano, undicesimo Giovanardi con l'Alfa Romeo.

Mat'o Homola regala la seconda vittoria stagionale alla Peugeot 308 TCR trionfando in Gara 2 del WTCR a Vila Real, dove il pilota della DG Sport Compétition è stato brillante per tutti gli 11 giri in programma nei quali non ha commesso errori e compiendo anche un grande sorpasso su Yvan Muller dopo poche curve.

Per lo slovacco è anche la prima gioia da quando corre nel FIA World Touring Car Cup, mentre proprio Muller conclude al secondo posto con la Hyundai i30 N TCR della sua squadra. L'alsaziano ha provato a spingere nelle tornate finali, ma tutto ciò non è servito per restare davanti ad Homola non appena l'alsaziano ha dovuto effettuare il "Joker Lap". La Casa del Leone esulta ancora dopo il trionfo ottenuto un mese fa a Zandvoort da Aurélien Comte, che si è dovuto purtroppo ritirare.

Al via il duo Muller-Homola era stato tenuto dietro benissimo dal poleman della griglia invertita Gordon Shedden, ma lo scozzese ha tagliato le chicane 11-12-13 e 18-19-20 riuscendosi a tenere dietro la coppia e quindi si è visto recapitare una penalità di 5" che lo fa scivolare al sesto posto in classifica (dal terzo in cui si era ritrovato dopo la girandola dei "Joker Lap").

Completa quindi il podio Pepe Oriola con la Cupra TCR del Team OSCARO by Campos Racing grazie ad un'altra consistente prestazione dello spagnolo autore di una bella rimonta, mentre Jean-Karl Vernay è quarto con l'Audi RS 3 LMS TCR del Leopard Lukoil Team.

Top5 anche per Norbert Michelisz al volante della Hyundai i30 N TCR del BRC Racing Team, seguito dall'Audi griffata Leopard Lukoil di Shedden e dalla Honda Civic Type R TCR FK7 della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport condotta da Yann Ehrlacher.

Fra chi ci ha rimesso di più nei "Joker Lap" troviamo Aurélien Panis (Comtoyou Racing) e Gabriele Tarquini (BRC Racing Team), rispettivamente ottavo e nono con le loro Audi e Hyundai, mentre Thed Björk completa la zona punti sulla seconda i30 della Yvan Muller Racing con la quale inizialmente ha dovuto combattere per cercare di sbarazzarsi della Cupra TCR di John Filippi (Team OSCARO by Campos Racing), che dopo aver odorato la zona punti si ritrova 12°.

Il miglior risultato stagionale lo ottiene Fabrizio Giovanardi, tagliando il traguardo 11° sulla Alfa Romeo Giulietta TCR del Team Mulsanne/Romeo Ferraris. Peccato invece per il suo compagno di squadra Gianni Morbidelli, ancora fermo ai box a causa di un problema di pressione dell'olio; evidentemente la rottura della coppa dell'olio in qualifica ha provocato danni peggiori del previsto e il pesarese ha dovuto alzare mestamente bandiera bianca.

Le wildcard dell'evento, Edgar Florindo (Veloso Motorsport) e José Rodrigues (Target Competition) sono 14° e 16° con le rispettive Cupra TCR e Honda Civic TCR FK2.

Nel corso del primo giro c'è stato caos alla chicane 18-19-20 quando Benjamin Lessennes ha tamponato malamente l'Audi di Nathanaël Berthon. Chi seguiva ha cercato di evitare il francese della Comtoyou, ma Frédéric Vervisch è andato a colpire la Honda di Esteban Guerrieri, il quale è franato sul muretto ritrovandosi con entrambe le sospensioni rotte. Vervisch e Lessennes sono stati penalizzati per le collisioni con un Drive Through.

Cla   # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   70 Slovakia Mat'o Homola Peugeot 11 -         30
2   48 France Yvan Muller Hyundai 11 0.764 0.764 0.764     23
3   74 Spain Pepe Oriola Seat 11 2.025 2.025 1.261     19
4   69 France Jean-Karl Vernay Audi 11 3.635 3.635 1.610     16
5   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 11 4.144 4.144 0.509     13
6   52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 11 6.335 6.335 2.191     10
7   68 France Yann Ehrlacher Honda 11 6.413 6.413 0.078     7
8   21 France Aurélien Panis Audi 11 6.975 6.975 0.562     4
9   30 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 11 7.284 7.284 0.309     2
10   11 Sweden Thed Björk Hyundai 11 7.705 7.705 0.421     1
11   88 Fabrizio Giovanardi Alfa Romeo 11 13.105 13.105 5.400      
12   27 France John Filippi Seat 11 14.666 14.666 1.561      
13   8 Hungary Norbert Nágy Seat 11 15.376 15.376 0.710      
14   13 Edgar Florindo Seat 11 25.558 25.558 10.182      
15   9 Netherlands Tom Coronel Honda 11 29.649 29.649 4.091      
16   26 José Rodrigues Honda 11 37.198 37.198 7.549      
17   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 11 38.399 38.399 1.201      
  dnf 66 Hungary Zsolt Dávid Szabó Seat 8 3 laps 3 Laps 3 Laps   Retirement  
  dnf 63 Benjamin Lessennes Honda 3 8 laps 8 Laps 5 Laps   Retirement  
  dnf 20 Belgium Denis Dupont Audi 2 9 laps 9 Laps 1 Lap   Retirement  
  dnf 7 Aurélien Comte Peugeot 1 10 laps 10 Laps 1 Lap   Retirement  
  dnf 23 France Nathanaël Berthon Audi           Retirement  
  dnf 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda           Retirement  
  dnf 10 Italy Gianni Morbidelli Alfa Romeo           Retirement

 

Prossimo articolo WTCR
L'imbattibile Thed Björk domina la tripletta Hyundai di Gara 3 a Vila Real

Previous article

L'imbattibile Thed Björk domina la tripletta Hyundai di Gara 3 a Vila Real

Next article

Thed Björk troppo forte per tutti, Pole Position per Gara 3 a Vila Real

Thed Björk troppo forte per tutti, Pole Position per Gara 3 a Vila Real