Giovanardi lascia l'Alfa Romeo, Gigi Ferrara al suo posto per le gare di Suzuka e Macao

condivisioni
commenti
Giovanardi lascia l'Alfa Romeo, Gigi Ferrara al suo posto per le gare di Suzuka e Macao
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
23 ott 2018, 13:00

Nuovo cambiamento in Romeo Ferraris, con "Piedone" che rinuncia al sedile della Giulietta del Team Mulsanne per gli ultimi due round dell'anno; lo sostituirà il barese vice Campione del TCR Italy.

Fabrizio Giovanardi, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
Fabrizio Giovanardi, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
Fabrizio Giovanardi, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR
Salvatore Tavano e Luigi Ferrara
Luigi Ferrara, Alfa Romeo Giulietta TCR, 42 Racing SA

Nei box della Romeo Ferraris ci sarà una novità importante per le ultime gare del FIA WTCR: a tre mesi dalla separazione da Gianni Morbidelli, sostituito da Kevin Ceccon, anche Fabrizio Giovanardi lascia rinunciando per sua volontà agli ultimi due appuntamenti della massima serie turismo.

A sostituire "Piedone" sull'Alfa Romeo Giulietta del Team Mulsanne sarà Luigi Ferrara, vice Campione del TCR Italy quest'anno dove ha perso all'ultima gara il titolo per un soffio nonostante le cinque vittorie stagionali al volante della stessa macchina costruita dall'azienda di Opera e preparata dal Team V-Action.

Il barese prenderà parte ai round di Suzuka e Macao, premiato per quanto di buono fatto nella serie TCR tricolore e puntando ad ottenere le stesse prestazioni di Ceccon, in grado di arrivare a punti già al debutto in Slovacchia ed entrando in Top10 qualifica in Cina.

“Non è stata una decisione da prendere a cuor leggero, c’è sicuramente tanta delusione per non essere riusciti ad ottenere i risultati che avremmo voluto - ha spiegato Giovanardi - Sono tornato in pista per vincere, ed ho accettato questa sfida insieme a Romeo Ferraris perché credevo in questo progetto e nel team. Purtroppo in Cina gli eventi sono precipitati, anche a causa di problematiche tecniche impossibili da risolvere fuori officina. Mi resta l’orgoglio di aver conquistato i primi punti nel FIA WTCR con la Giulietta e di aver fatto diverse gare “alla Piedone” nel corso dell’anno. Nonostante la conclusione poco felice di questa avventura voglio ringraziare il team, sia in pista che a casa. Ci hanno messo il cuore ed auguro loro il meglio per il prosieguo della stagione ed oltre. Ho ancora tanta fame di vittorie e ci tengo a dire ai miei tantissimi tifosi che farò di tutto per trovare un progetto che mi permetta di continuare a dare spettacolo e tornare a lottare per le posizioni che contano”.

Michela Cerruti, Operations Manager della Romeo Ferraris, ha aggiunto: “Abbiamo accolto la decisione di Fabrizio con grande rispetto, per quello che ha rappresentato all’interno del nostro progetto e per tutto il mondo delle competizioni turismo. Lo abbiamo cercato nel corso dell’inverno per provare a sviluppare un prodotto nuovo, ma non siamo evidentemente stati in grado di accogliere e comprendere le richieste che da lui provenivano per soddisfare le sue necessità. Il lavoro di Fabrizio è stato fondamentale per la crescita di questa vettura e grazie al suo contributo siamo riusciti ad entrare in Slovacchia per la prima volta in zona punti nel mondiale con le nostre auto, cosa per cui gli saremo per sempre grati”.

“Siamo lieti di accogliere Gigi nella squadra del mondiale. Dopo la decisione di Fabrizio, abbiamo dovuto cercare in fretta un sostituto per le ultime gare, e l’unica opzione ragionevole ci è sembrata quella di mettere al fianco di Kevin un pilota che conoscesse già la nostra vettura. Ferrara è quindi stato una scelta naturale, che siamo certi potrà fornire ai tecnici un grande contributo dal punto di vista del set-up vista la confidenza che ha con le nostre macchine, pur arrivando in due circuiti, Suzuka e Macao, che non saranno certo facili”.

Ferrara è ovviamente al settimo cielo: “Ringrazio Romeo Ferraris e Team Mulsanne per avermi scelto nel finale di stagione FIA WTCR. La chiamata ricevuta da Michela mi ha certamente colto di sorpresa, ma allo stesso tempo mi ha dato grande entusiasmo ed energia. Non vedo l’ora di arrivare in pista per prendere confidenza con la nuova squadra e con l’atmosfera del mondiale, Questo è un sogno che si avvera e che mi permette di dare continuità dopo quanto fatto con l’Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Feraris nel TCR Italy in questi ultimi due anni”.

Prossimo Articolo
Lynk & Co 03 TCR: ecco la nuova sfida di Cyan Racing e Geely Group Motorsport

Articolo precedente

Lynk & Co 03 TCR: ecco la nuova sfida di Cyan Racing e Geely Group Motorsport

Prossimo Articolo

Pesi di Compensazione: +60kg per le Audi, aumentano anche Cupra e Honda

Pesi di Compensazione: +60kg per le Audi, aumentano anche Cupra e Honda
Carica commenti

Su questo articolo

Serie TCR , WTCR
Piloti Fabrizio Giovanardi , Luigi Ferrara
Team Romeo Ferraris , Mulsanne Racing
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Ultime notizie