Altro podio per Tarquini: "Grande prova con una Hyundai pesante"

Il 'Cinghiale' centra un ottimo terzo posto a Pau-Arnos nonostante la zavorra sulla sua Elantra griffata BRC e si mostra soddisfatto per i risultati e la vittoria del collega Vernay.

Altro podio per Tarquini: "Grande prova con una Hyundai pesante"

Torna sul podio Gabriele Tarquini e lo fa probabilmente in una delle gare più difficili della stagione del FIA WTCR.

Il terzo posto conseguito dal "Cinghiale" nel secondo round sull'ostico tracciato di Pau-Arnos è frutto dell'ottima partenza dalla seconda fila della Top10 invertita, dopo che sabato si era qualificato ottavo.

"Diciamo pure che le Qualifiche sono andate meglio rispetto a Most, dato che sono in Top10, dunque mi sono guadagnato la possibilità di partire terzo per Gara 1 - spiega l'alfiere della BRC Hyundai N Lukoil Squadra Corse - Sapevo che sarebbe stata una lotta serrata fin dalla curva 1, per cui diventava fondamentale avere un buono scatto, specialmente nella prima gara".

Al via Tarquini si è subito messo all'inseguimento di Frédéric Vervisch e Thed Björk, ma senza trovare lo spazio per portare più su la propria Hyundai Elantra N.

In Gara 2 l'abruzzese riesce invece a chiudere con un buonissimo ottavo posto, che se sulla carta non potrebbe sembrare gran che, in realtà è sinonimo di un 'salvataggio' non da poco del proprio mezzo, visto che tra spinte, incidenti e sportellate ne sono successe di tutti i colori, specialmente negli ultimi giri quando i piloti della Cyan-Lynk & Co le hanno provate tutte pur di recuperare terreno.

Questo comunque non lo lascia deluso, anche perché da ottimo uomo-squadra, il veterano di Giulianova si è complimentato con il collega Jean-Karl Vernay per il successo che lo mette come primo uomo della Casa coreana in lizza per l'iride.

"Non è stato un brutto weekend, soprattutto se vediamo quello che ha fatto Jean-Karl. E' stato fantastico prendendo punti nella prima gara e vincendo la seconda. Dispiace per come era andata a Most, dato che avevamo perso tanto, ma ora ci siamo avvicinati ai primi, che è quello che contava".

"In generale sono felice per come sono andate le Hyundai, dato che avevamo le auto più pesanti, che su questo circuito tortuoso e lento è abbastanza difficile portare un sacco di peso a bordo, ma in questa situazione la macchina ha avuto ugualmente un ritmo incredibile, soprattutto in qualifica. Non è stato altrettanto buono in gara, ma abbiamo lottato duramente".

"È fantastico essere riuscito ad ottenere il mio secondo podio stagionale dopo la vittoria in Spagna. La prossima gara è il mio evento di casa, quindi non vedo l'ora di incontrare i fan ad Adria e regalare loro qualche buon risultato".

Norbert Michelisz, BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse Hyundai Elantra N TCR

Norbert Michelisz, BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse Hyundai Elantra N TCR

Photo by: WTCR

Dopo una grande Qualifica, non è andata altrettanto bene a Norbert Michelisz, che specialmente in Gara 2 ha subìto gli attacchi gratuiti e al limite della correttezza da parte dei piloti Lynk & Co.

"E' un fine settimana agrodolce perché in generale è stato un evento positivo e abbiamo ottenuto un sacco di punti - dice l'ungherese - Sono stato molto contento delle mie prestazioni in qualifica e in gara, ma sono deluso per il cedimento degli pneumatici in Gara 2. Non siamo sicuri di cosa abbia causato il danno, dato che non sono andato largo o finito su detriti. Questo ha portato ad una grande lotta alla fine per mantenere gli altri dietro. Sono deluso di aver mancato il podio, ma la mia prestazione è stata buona e abbiamo ottenuto punti importanti".

Il team principal, Gabriele Rizzo, ha aggiunto: "Abbiamo avuto due fine settimana consecutivi di successo, con Gabriele che ha portato a casa un altro podio; un'impresa essere riusciti a posizionare entrambi i piloti nella Top 10 sia nelle qualifiche che nelle gare. Norbi è stato particolarmente forte, stabilendo un tempo da Top3 in tutte le sessioni di Qualifica. Essere al vertice delle nostre prestazioni in un circuito totalmente nuovo per tutti è una doppia soddisfazione per la squadra perché dimostra che abbiamo gestito il maggior numero di incognite meglio degli altri".

"La prestazione che le Hyundai hanno fornito qui è la ricompensa per l'enorme lavoro di sviluppo che abbiamo fatto dall'inizio dello scorso anno. Nel complesso, siamo davvero motivati per gli ultimi due round della stagione e non vediamo l'ora di essere al nostro evento di casa tra un paio di settimane".

condivisioni
commenti
WTCR, Pau-Arnos: Vernay batte le Lynk&Co nella tonnara di Gara 2
Articolo precedente

WTCR, Pau-Arnos: Vernay batte le Lynk&Co nella tonnara di Gara 2

Prossimo Articolo

Ecco le persone che sono dietro ai successi in pista di Cupra

Ecco le persone che sono dietro ai successi in pista di Cupra
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021