A Ningbo la BRC e Tarquini ricominciano la lotta per il titolo: "Penso che potremo andare molto bene"

condivisioni
commenti
A Ningbo la BRC e Tarquini ricominciano la lotta per il titolo:
Redazione
Di: Redazione
27 set 2018, 07:48

Sul tracciato cinese la Hyundai i30 N del "Cinghiale" dovrebbe essere protagonista, mentre Michelisz è galvanizzato dal successo in Slovacchia.

Dopo il bellissimo weekend allo Slovakia Ring che ha visto il trionfo sia di Gabriele Tarquini che di Norbert Michelisz, e a seguito della lunga pausa estiva, ritorna dal 28 al 30 settembre l’appuntamento con il FIA World Touring Car Cup 2018 (WTCR).

Il settimo round della serie internazionale riprende dall’International Speedpark di Ningbo. La città portuale e industriale cinese nella provincia di Zhejian ospita il primo dei quattro appuntamenti in terra asiatica che completano la stagione inaugurale del WTCR.

I 4010 metri della pista saranno fondamentali per le ambizioni di vittoria di BRC Racing Team. Grazie al doppio trionfo in Slovacchia, il team ha riconquistato la leadership della classifica a punti, ed arriva in Cina per il primo dei due round in programma con i propri piloti al primo e terzo posto della classifica generale.

Le Hyundai i30 N TCR saranno schierate in griglia in una configurazione simile a quella della precedente gara. Sia Tarquini che Michelisz hanno esperienza del circuito, sul quale hanno gareggiato lo scorso anno. Entrambi sono pronti a mettere a prova le loro i30 N TCR sul tracciato, che rappresenta una sfida per l’inizio della seconda parte di stagione.

Gabriele Tarquini: “Finalmente si ricomincia. E’ stato un lungo stop dalle gare e non vedo l'ora di risalire sulla i30 N TCR a Ningbo. Ho approfittato per fare delle vacanze in montagna con la famiglia e ho solo avuto modo di fare qualche giro in occasione della mia visita alla prima gara del TCR in Corea. Ho corso lo scorso anno a Ningbo con il WTCC, ma purtroppo è stato un week end totalmente bagnato, tale da non poter usare gomme da asciutto. Se dovesse piovere sarebbe un piccolo vantaggio per quelli che hanno corso lo scorso anno. Il tracciato è molto interessante e credo che la nostra Hyundai potrà essere decisamente competitiva”.

Norbert Michelisz: "Sono molto contento di riprendere a gareggiare, poiché è trascorso troppo tempo dalle ultime gare in Slovacchia. Il campionato sta entrando nella sua fase finale con gare molto importanti in arrivo. Ho cercato di prepararmi fisicamente e mentalmente nel miglior modo possibile. Ningbo sarà una gara difficile. Lo scorso anno siamo stati costretti a correre sul bagnato, per cui in caso di tempo asciutto dovremo ripartire da zero. Non cambia in ogni caso il mio obiettivo, che resta sempre quello di conquistare il maggior numero possibile di punti con la mia Hyundai i30 N TCR ".

Prossimo articolo WTCR
Ceccon esclusivo: "Con l'Alfa Romeo punto alla Top10 e magari al podio in un WTCR da veri uomini!"

Articolo precedente

Ceccon esclusivo: "Con l'Alfa Romeo punto alla Top10 e magari al podio in un WTCR da veri uomini!"

Prossimo Articolo

Pesi di compensazione: a Ningbo 60kg per Hyundai e Volkswagen, nessuna zavorra alle Alfa Romeo

Pesi di compensazione: a Ningbo 60kg per Hyundai e Volkswagen, nessuna zavorra alle Alfa Romeo
Carica commenti