Tarquini: "Possiamo essere competitivi a Motegi"

La pista di casa della Honda pare essere adatta alle Civic e l'abruzzese del Team Castrol pensa positivo.

Gabriele Tarquini ha centrato il miglior tempo nei test del venerdì del WTCC in Giappone. Motegi è casa della Honda e l'abruzzese è convinto che il tracciato si sposi bene con le caratteristiche della sua Civic TC1; le premesse sono dunque ottime per un weekend positivo.

"Al venerdì siamo spesso stati i più veloci in pista, ma è perché utilizziamo le gomme nuove, che qui fanno la differenza - ha detto Tarquini - Il tracciato era pulito per via della pioggia, quindi il grip era praticamente nullo e io non conosco ancora bene questo circuito. L’aderenza è poi aumentata nel corso delle prove, comunque sono contento dato che ho messo dietro le altre Honda; è un piacere iniziare in questo modo il weekend giapponese, siamo fiduciosi per il prosieguo.”

“La nostra auto va bene nelle curve lente e a Motegi ce ne sono molte, quindi penso che potremo essere competitivi. Non so quanto per lottare per vincere, ma ci proveremo, magari correndo anche qualche rischio e utilizzando dei set-up aggressivi. Dobbiamo tentare perché per la Honda è molto importante. Conosco la pista avendola già affrontata con una Honda Super GT un paio di anni fa, ma ovviamente si trattava di un mezzo diverso, il carico aerodinamico e la velocità in curva sono differenti.”

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Gabriele Tarquini
Articolo di tipo Test