Muller: "Ho dato il massimo, ma ci sono stati problemi"

Un set-up pessimo, uno scarico danneggiato e il cofano mezzo aperto allontanano il francese dal 5° Titolo.

Nonostante i problemi avuti da José María López nella seconda gara del WTCC in Giappone, Yvan Muller non è riuscito a ridurre il proprio margine dall'argentino in classifica piloti.

López si era ritirato nel corso del primo giro a causa di una foratura, mentre Muller stava lottando con Hugo Valente per il 2° posto (e di fatto per 15 punti che sarebbero stati fondamentali per le sorti della stagione); l'alsaziano, però, è incappato in un problema al cofano della sua Citroën C-Elysée, il quale si è aperto sul lato sinistro costringendolo ad un pit-stop per risistemarlo.

Nonostante una riparazione veloce effettuata dai suoi meccanici, Muller ha deciso di alzare definitivamente bandiera bianca una volta capito che non sarebbe più riuscito ad entrare in zona punti.

"Non è stato un gran weekend per me - ha detto il 46enne di Altkirch, che per altro non era riuscito ad entrare in Q3 e ora si ritrova a -74 punti da "Pechito" - Non mi sono trovato bene col set-up della mia auto, ma comunque ho cercato di dare il massimo e sfruttare qualsiasi chance. Sono partito bene in entrambi i round, soprattutto in Gara 2, ma un contatto avvenuto alla prima curva mi ha danneggiato lo scarico e di conseguenza fatto perdere potenza. In più ci si è messo anche il cofano e ogni speranza è crollata definitivamente. Peccato perché il podio era alla mia portata."

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Yvan Muller
Team Citroën World Touring Car Team
Articolo di tipo Ultime notizie