Loeb: "Sorpreso e deluso dalla scelta Citroën"

Il campionissimo WRC è stato appiedato dai francesi, ma ora vuole godersi al massimo la sfida con Peugeot

La decisione della Citroën di lasciare il WTCC per concentrarsi sui rally a partire dal 2017 ha lasciato un po' di stucco tutti gli addetti ai lavori del Mondiale Turismo.

Certamente, però, poteva essere difficile immaginare addirittura che "Le Double Chevron" decidesse di rinunciare già dalla prossima stagione alla sua grande stella, Sébastien Loeb.

L'ex rallista, dopo il dominio quasi decennale nel WRC, era sceso in pista con la C-Elysée per la nuova avventura WTCC, dove fin dal debutto ha stupito tutti; in questa annata, poi, Loeb è in piena lotta per il secondo posto nel Mondiale piloti, dunque la scelta di appiedarlo suona un po' strana.

Lo stesso François Ribeiro, capo di Eurosport, nelle proprie dichiarazioni ha voluto sottolineare e ringraziare "Séb" per la professionalità in questo biennio nella massima serie turismo.

E proprio Loeb ha pronunciato parole piuttosto amare circa questa sua esclusione: "Sono rimasto sorpreso quando ho saputo che non avrei potuto continuare a gareggiare con Citroën Racing nel 2016. Insieme abbiamo messo in piedi questo progetto del WTCC, dove io volevo vincere il Mondiale Piloti entro tre anni. Sono molto deluso che l'avventura si concluda anticipatamente, avrei proseguito volentieri per dimostrare la mia competitività al volante della C-Elysée, come già ampiamente fatto in questo 2015 grazie alle cinque vittorie ottenute. Cercherò di dare il massimo nel mio ultimo evento in Qatar per terminare al secondo posto della classifica piloti."

In effetti l'esclusione di Loeb è apparsa a tutti un fulmine a ciel sereno, dato che era praticamente il simbolo di Citroën, come lui stesso ha affermato: "Diciamo che è stata una bella storia che va a terminare in un modo un po' così. Non voglio avere rimpianti, preferisco pensare agli ottimi ricordi. Dall'inizo degli anni 2000 il marchio Citroën è entrato nel mio cuore, non avrei mai potuto immaginare di vivere momenti così belli in giovane età, assieme abbiamo fatto grandissime cose. La condivisione della passione per ogni sfida è stata il simbolo del nostro viaggio. Ringrazio tutti quelli che me ne hanno dato l'opportunità, così come i tifosi che mi hanno sostenuto. Abbiamo scritto pagine di storia del marchio e del motorsport, anche grazie all'aiuto di ogni persona che ha lavorato per Citroën Racing, dai meccanici agli ingegneri, senza dimenticare "Danos" Elena, il mio co-pilota. Tutti sono diventati miei amici formando una seconda famiglia, per questo voglio dire loro un bel grazie."

A questo punto si volta pagina, passando alla Peugeot Sport per intraprendere l'avventura della Dakar: "Anche se ora mi concentrerò sui rally raid, resto comunque nella famiglia PSA Peugeot Citroën, solamente cambiando casacca. Con Peugeot ho già lavorato per affrontare la Pikes Peak, dove ho battuto il record di cronoscalata; è stata una delle più grandi soddisfazioni della mia carriera. Non vedo l'ora di iniziare questa nuova avventura e le nuove sfide. Per ora non posso dire di più, se non che la mia passione per questo sport è rimasta intatta. Adoro intraprendere sfide nuove e provare a vincerle! I prossimi mesi saranno all'insegna di tutto ciò, spero di potermi divertire."

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Sébastien Loeb
Team Citroën World Rally Team , Citroën World Touring Car Team
Articolo di tipo Ultime notizie